V dei BTS non ha potuto ballare durante il concerto Permission to Dance On Stage

V dei BTS
V dei BTS

Ieri il concerto in streaming dei BTS, “Permission to Dance On Stage”, è andato in scena presso lo stadio Olimpico di Seul.

Un’esibizione che si è rivelata più difficile del previsto per V, la voce del gruppo, che è stato seduto per la maggior parte del tempo a causa di un infortunio alla gamba.

Il concerto in streaming dei BTS, la band K-pop più conosciuta al mondo, ribattezzato  “Permission to Dance On Stage”, è andato in scena presso lo stadio Olimpico di Seul.

Un evento dominato da un’atmosfera surreale, in cui all’imponente scenografia (dominata da fiamme, fuochi d’artificio e un cast di ballerini di altissimo livello) ha fatto riscontro l’assenza della cosiddetta “Army”, la fanbase della band, una delle più fidelizzate al mondo.

L’esibizione si è rivelata più difficile del previsto per V, la voce del gruppo, che è stato seduto per la maggior parte del tempo a causa di un infortunio alla gamba.

BTS, V:“Chiedo scusa a tutti i miei fan”

Kim Tae-hyung – questo il vero nome di V – non ha potuto prendere parte alle coreografie (notoriamente uno dei marchi di fabbrica dei BTS) per via di un problema al polpaccio che lo ha colpito durante l’ultima sessione di prove pre concerto.

Subito dopo l’accaduto Hybe, l’etichetta discografica dei BTS, ha fatto sapere che V “avrebbe partecipato alla performance da seduto, senza prendere parte alle coreografie”, conformandosi così ai pareri del personale medico.

Hybe ha inoltre spiegato: “Continueremo a dare la massima priorità alla salute e alla sicurezza dei nostri artisti e ci impegneremo per garantire che tutti i membri dei BTS possano tornare a incontrare i propri fan in piena salute”.

Nonostante la scelta assolutamente comprensibile e dettata dal buonsenso, V ha voluto scusarsi con i suoi fan per non aver potuto performare a pieno regime:

“Avete comprato dei biglietti costosi, mi dispiace davvero di non essere stato in grado di mostrarvi una performance come si deve”, ha scritto, rassicurando la Army che tornerà “più figo di prima”.

I prossimi impegni dei BTS

Per i BTS, il concerto in streaming “Permission To Dance On Stage” rappresenta l’anticamera di un attesissimo ritorno alla normalità.

La band, infatti, ha due concerti in programma a Los Angeles, calendarizzati rispettivamente per il 27 e 28 novembre e per l’1 e 2 dicembre: saranno le loro prime esibizioni dal vivo da due anni a questa parte.

Nel frattempo, il nuovo accordo tra i BTS e la major Universal Music Group sembra sempre più vicino alla conclusione, scrivendo la parola fine su una partnership triennale con Sony.