Universal Music Group sospende le operazioni in Russia

L'Universal Music Group (UMG) ha sospeso tutte le sue operazioni in Russia e chiuso i suoi uffici

Universal Music Group (UMG)
Universal Music Group (UMG)

L’Universal Music Group (UMG) ha sospeso tutte le sue operazioni in Russia e chiuso i suoi uffici nel paese, riporta Billboard.

Tutti i dipendenti dello staff di Universal Music Group UMG continueranno a ricevere i loro stipendi per un periodo indeterminato, ma gli artisti vedranno la maggior parte della loro attività discografica sospesa. “Invitiamo a porre fine alle violenze in Ucraina il prima possibile”

“Con effetto immediato, sospendiamo tutte le operazioni in Russia e chiudiamo i nostri uffici lì”, ha affermato Universal Music Group in una nota. “Esortiamo a porre fine alle violenze in Ucraina il prima possibile. Aderiamo alle sanzioni internazionali e, insieme ai nostri dipendenti e artisti, abbiamo lavorato con gruppi di diversi paesi (tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Polonia, Slovacchia, Germania, Repubblica Ceca e Ungheria) per sostenere gli sforzi di soccorso umanitario per portare aiuti urgenti ai rifugiati nella regione”.

La scorsa settimana, numerose aziende musicali hanno annunciato che di aver tagliato i legami con la Russia

Anche Live Nation ha smesso di promuovere concerti o condurre qualsiasi attività commerciale nel paese, Spotify ha annunciato l’intenzione di chiudere il suo ufficio russo a tempo indeterminato e la European Broadcasting Union ha bandito la Russia dall’Eurovision Song Contest 2022. Diversi artisti hanno protestato contro l’invasione russa dell’Ucraina cancellando anche i concerti nel paese, tra cui Green Day, HEALTH, Nick Cave e il rapper russo Oxxxymiron che ha cancellato sei concerti sold out. Nadya Tolokonnikova, attivista di lunga data e co-fondatrice di Pussy Riot ha venduto NFT per raccogliere fondi anche per gruppi civili ucraini.

La Disney sospende le trasmissioni in Russia

Russia bandita dall’Eurovision 2022 dopo l’invasione dell’Ucraina

I Green Day annullano il concerto in Russia contro l’invasione dell’Ucraina