Il tizio dietro il sito Web Infowars, Alex Jones, crede che l’11 settembre sia stato un lavoro interno e Sandy Hook è stata un’operazione sotto falsa bandiera. Era un grande promotore di Pizzagate e ha affermato che le scatole di succo possono rendere i bambini gay.

Non dovrebbe sorprendere che nel giugno 2017 Jones abbia intervistato Robert David Steele, un uomo completamente razionale che ha affermato che Marte è la patria di una colonia di schiavi sessuali di bambini.

Secondo Steele, questi bambini sono stati mandati sul pianeta rosso per un viaggio di 20 anni e una volta arrivati ​​sarebbero stati aggrediti sessualmente e costretti a svolgere lavori forzati. Ma perché mandarli nello spazio? Bene, come ha detto Steele, “Una volta arrivati ​​su Marte, non hanno altra alternativa che essere schiavi sulla colonia di Marte”.




Peggio ancora, le figure oscure che gestiscono questo anello sessuale presumibilmente uccidono i bambini dopo averli “terrorizzati per adrenochromo”. Le vittime vengono poi raccolte per il midollo osseo e le parti del corpo vengono utilizzate per le loro proprietà “antietà”.

Ovviamente Jones era pienamente d’accordo con l’idea, dicendo che ha senso perché la NASA spegne regolarmente le loro sonde ogni volta che sorvolano il pianeta rosso. Un funzionario della NASA ha detto al Daily Beast che non c’è motivo di preoccuparsi. Non ci sono schiavi su Marte, tranne i poveri rover robot che abbiamo lasciato lì per lavorare fino alla morte.