TRA MONTI, LEGGENDA E BIRRA

64

TRIGLAV o come si chiama in italiano Monte Tricorno, con la sua altezza di 2.864 m s.l.m. era il monte più alto del ex Iugoslavia ma dopo la guerra del 1991 con la Slovenia che dichiara la sua indipendenza il giorno 25 giugno ’91, diventa il monte più alto di quest’ ultima, di cui lo stemma stilizzato diventa parte della nuova bandiera, con le sue 3 punte.

Slovenia stemma
Slovenia stemma

Oltre ad essere il monte sloveno più alto è la cima più alta delle Alpi
Giulie

Il suo nome Triglav deriva dal Dio della mitologia Slava, simile nel genere alla trinità nel Cristianesimo, da “tri” tre e “glava” testa, signore dell’ aria, del acqua e della terra.

Il monte si trova nel mezzo del parco nazionale omonimo delle Alpi slovene, mentre ai suoi piedi si trovano due sorgenti, l’Isonzo che sfocia nel mare Adriatico e la Sava, un importante affluente del Danubio.

Triglav - Isonzo
Triglav – Isonzo

La leggenda narra che una volta la zona era rigogliosa e fiorente, un posto meraviglioso abitato da esseri magici, come uno splendido camoscio dalle corna d’oro e tre vergini.

Il suo nome era ZLATOROG e il loro compito era custodire un immenso tesoro, addirittura le corna de Zlatorog erano d’oro massiccio

Un inverno un cacciatore per ottenere la mano della sua bella decise di andar a cacciare Zlatorog per impossessarsi di tutte quelle ricchezze.

Riuscì ad ucciderlo ma dalla ferita, il sangue che usciva sciolse tutta la neve e subito in quel punto crebbe un fiore.

Zlatorog Fiore
Zlatorog Fiore

La rosa guaritrice riportò in vita l’animale, che furioso iniziò a correre dalla valle verso la le cime del monte, devastando e distruggendo tutto sotto i suoi zoccoli fino a ridurre l’intera zona ad un ammasso di pietra nuda che ad oggi compone la zona del Triglav.

Lago-Bohinj
Lago-Bohinj

Zlatorog

Zlatorog

Passeggiando ai piedi del monte troviamo il lago di Bohinj (Bohinjsko jezero in sloveno) il lago più esteso della Slovenia e proprio qui incontriamo passeggiando sulla sponda, la statua di Zlatorog. Troviamo Zlatorog anche su una lattina di birra, la birra “LAŠKO”.

Laško-Zlatorog-Lager
Laško-Zlatorog-Lager

Quindi dopo una bella escursione sul monte, non rimane altro che dissetarsi con questa buona birra bionda, magari proprio sulle sponde del limpido lago ammirando la statua del magico camoscio.

-Hanny-