Tesla credeva nell’eugenetica

Possiamo solo sperare che avesse completamente torto sulla sua teoria secondo cui l'eugenetica sarebbe stata di gran moda entro il 2100.

È pericoloso dire qualcosa negativo su Nikola Tesla su Internet. È diventato il santo patrono della parte scientifica e alla gente piace considerarlo il bravo ragazzo nei suoi combattimenti con uomini come Thomas Edison e George Westinghouse. Ma come ci ricorda lo Smithsonian, alla fine era solo un tizio, e nessuno è perfetto.





Ciò in cui Tesla era davvero bravo era prevedere come sarebbero andate le cose in futuro, forse sapeva? Possiamo solo sperare che avesse completamente torto sulla sua teoria secondo cui l’eugenetica sarebbe stata di gran moda entro il 2100.

Nel 1935, i nazisti iniziavano a trovare il loro terribile ritmo, Tesla scriveva alcune previsioni per la rivista Liberty. Una di queste era che dovevamo smetterla di creare persone che pensava fossero inferiori. Pensava che avessimo fatto un buon lavoro in passato grazie alla sopravvivenza del più adatto, ma l’umanità si era ammorbidita e aveva bisogno di iniziare a estirpare “ceppi meno desiderabili”.



Certo, la sterilizzazione di criminali e persone pazze che stava avvenendo in alcune zone era un inizio, disse, ma dovevamo anche rendere il matrimonio più difficile per assicurarci che solo persone buone si accoppiassero tra loro. Il matrimonio era abbastanza difficile da impedire ad almeno una persona non così brava di riprodursi: Tesla non si sposò mai.