Tears For Fears: il trauma ha plasmato “The Tipping Point”

Del nuovo singolo dei Tears For Fears, Smith ha detto: “'No Small Thing' era una canzone che io e Roland abbiamo scritto insieme

155
The Tipping Point - Tears For Fears
The Tipping Point - Tears For Fears

Mentre i Tears For Fears pubblicano il nuovo singolo “No Small Thing”, il membro fondatore Curt Smith ha parlato di come i traumi personali e politici abbiano plasmato il loro nuovo album “The Tipping Point”.

Diciassette anni dopo il loro ultimo album, I Tears For Fears con “The Tipping Point” hanno composto una raccolta di 10 canzoni lacerata da tragedie personali e sconvolgimenti politici

Smith, che ha formato la band con Roland Orzabal da adolescenti a Bath nel 1981, ha detto che gli anni di turbolenze, che includono la morte della moglie di Orzabal nel 2017, gli hanno dato molto di cui scrivere. Gran parte del nuovo materiale è venuto dal duo che torna alle origini.

Del nuovo singolo dei Tears For Fears in particolare, Smith ha detto: “’No Small Thing’ era una canzone che io e Roland abbiamo scritto insieme. Era proprio l’inizio del 2020 ed eravamo a questo punto in cui avevamo effettivamente un materiale degno di un album che non ci piaceva particolarmente – e stavamo cercando di trovare una direzione.”

“Se non riesci a trovare nulla di cui scrivere dopo quello che abbiamo passato negli ultimi anni – personalmente e politicamente – allora non dovresti essere un cantautore”

“Così abbiamo deciso per la prima volta da quando avevamo 18 anni di sederci in una stanza, entrambi con chitarre acustiche, e provare a scrivere qualcosa. È la traccia di apertura dell’album dei Tears For Fears ed è importante in quanto ci ha dato una direzione, ma a causa del modo in cui l’abbiamo affrontata, suona più Johnny Cash che Tears For Fears.”

Nell’estate del 2017, la moglie di Orzabal, Caroline, è morta. Quando è entrata in menopausa, le sono stati prescritti farmaci con cui non dovresti bere alcolici durante l’assunzione. Tuttavia, ha avuto una depressione paralizzante prima di sviluppare la cirrosi epatica, quindi la demenza correlata all’alcol.

Orzabal è diventato la sua badante per cinque anni e ha iniziato a scrivere canzoni che sarebbero emerse su “The Tipping Point” come distrazione e rilascio: il primo singolo omonimo e “Please Be Happy” straziante entrambi affrontano dolorosamente il vedere qualcuno che ami deteriorarsi.

Smith ha spiegato come “No Small Thing” sia stato un tentativo di riscoprire i Tears For Fears dopo una serie di tentativi falliti di scrivere con hitmaker, mentre le pietre miliari di “The Tipping Point” prendono tutto da The 1975 alla mascolinità tossica.

“Avevamo lavorato con alcune persone che avevano lavorato con The Weeknd e uno dei ragazzi dei Bastille [il frontman Dan Smith – con cui avevano precedentemente collaborato alla canzone dei Tears For Fears del 2017 “I Love You But I’m Lost” e con cui hanno scritto una canzone inedita chiamata ‘Your Skull’s A Drum’. Lo chiamano “speed-dating” musicale. Alcuni di loro erano abbastanza buoni, ma il resto sembrava proprio che facessimo questo vano tentativo di fare qualcosa di moderno, che alla fine è sembrato disonesto.





 

“Siamo stati influenzati da tutto ciò che ascoltiamo e questo include una certa quantità di musica moderna. Non sono una persona sentimentale per un certo decennio. Sono un grande fan di The 1975, quindi sarà un’influenza. Mi piacciono Phoebe Bridgers, Bon Iver, Rex Orange County, quindi alcune di quelle cose spariranno inconsciamente”.

“The Tipping Point” dei Tears For Fears esce il 22 febbraio 2022 tramite Concord Records. La band è in tournée nel Regno Unito a luglio.