Solo chi festeggia Biden e la sinistra può assembrarsi?

Avete passato un bel fine settimana, amici mancini?  Vi abbiamo visto ballare a Washington Square Park, tifare in Grand Army Plaza, urlare per le strade di Brooklyn, rannicchiati a Times Square come se fosse capodanno

Non invidio a nessuno un buon momento, ma ho pensato che questo potrebbe essere un momento adatto per chiedere: abbiamo finito con questa cosa della pandemia, giusto?

Dobbiamo esserlo, perché la folla non ha suscitato un solo gesto severo del dito né dal sindaco Bill de Blasio né dal governatore Andrew Cuomo.




I difensori della folla dicono: “Sono fuori, qual è il problema?” Oppure: “Per lo più indossano maschere, quindi nessun problema.”

Ma c’è un problema. I miei figli continuano ad andare a scuola part-time, nella migliore delle ipotesi.




La scuola di mia figlia è completamente remota, mentre i miei figli frequentano due o tre volte a settimana. Anche la loro ricreazione è all’esterno, ma devono mantenere una certa distanza dagli altri bambini, mentre, sì, indossano maschere.




Se abbiamo finito con le distanze sociali, mi piacerebbe farlo sapere ai miei figli. Se va bene per i carousers festeggiare per le strade, sicuramente il mio bambino dell’asilo può giocare durante la ricreazione.




Tanto altro rimane in pausa a New York per un’abbondanza di cautela. Se si potesse formare una folla per tifare per un risultato elettorale, perché non possiamo fare concerti all’aperto? Perché le processioni eucaristiche cattoliche ei funerali ebraici vengono schiaffeggiati, mentre le manifestazioni di Black Lives Matter no?




Le linee guida consentono non più di 50 ospiti a funerali e matrimoni. Cinquanta persone non sono così tante.  E, sì, il massimo di 50 persone è per un evento all’aperto. Questo per quanto riguarda gli argomenti “fuori” e “mascherati”.




Non pensare nemmeno ai servizi religiosi al chiuso, in particolare nelle aree che sono ancora etichettate come “rosso” o “arancione”. Potresti avere una chiesa che ha una capacità di 1.000 persone e un’altra che si adatta a 50 il limite è lo stesso.




Ecco chi potrebbe formare la cerchia ristretta di Joe Biden
L’ipocrisia, ovviamente, nasce dal fatto che Cuomo e Hizzoner approvano le feste per celebrare una vittoria di Joe Biden.

È nella loro squadra, quindi va bene. Il resto di noi che vogliono fare una festa per tutti i motivi sbagliati, come celebrare un matrimonio o un neonato, rischiano l’arresto per lo stesso comportamento.




E mentre i festaioli che hanno a cuore Biden bevevano champagne per strada, qualsiasi bar che serve solo drink senza un pasto “sostanzioso” rischia la chiusura. Cos’è questo? L’alcol è un lubrificante pericoloso che trasmette COVID-19, o è una bevanda celebrativa, in grado di essere bevuto nei parchi ogni volta che arrivano buone notizie per i progressisti?




Non può esserci una serie di regole COVID-19 per alcune persone ma non per altre, ma questo è il messaggio nudo del governatore e del sindaco, entrambi spesso visti senza maschera. Se invece non indossi una maschera va bene. Sì, anche fuori.




Non si tratta di scienza. Il virus, per essere chiari, non riesce a distinguere tra un funerale per un amato rabbino e una protesta di Black Trans Lives. I canti di “nessuna giustizia, nessuna pace” non respingono magicamente il nuovo coronavirus, come un incantesimo protettivo.




Solo chi festeggia Biden e la sinistra può assembrarsiI nostri incoscienti politici sono ubriachi del potere che COVID-19 ha concesso loro. Se i newyorkesi sono rimasti in silenzio a causa delle elezioni, e perché non volevano parlare contro Cuomo per non ritrovarsi accidentalmente allineati con il presidente Trump, quel rischio ora è svanito.

È passato molto tempo da tempo per difendere la tua città e i tuoi diritti. Non c’è più ragione in tutto questo, e i newyorkesi mansueti devono iniziare a dirlo.




O c’è una pericolosa pandemia là fuori, o non c’è. Ci sono modi per contenerlo che abbiano un senso, oppure no. Ma la situazione attuale – una serie di regole per la classe dirigente progressista, un’altra per il resto – non può andare avanti. Presto, i newyorkesi impareranno la vera lezione degli ultimi giorni: fai quello che vuoi e non aspettare il permesso.