I sobborghi cambiano: sviluppo e pandemia li trasformeranno ulteriormente

I sobborghi stanno diventando sempre più diversi: lo sviluppo urbano e la pandemia li trasformeranno ulteriormente

Storicamente, le periferie sono state considerate luoghi meno diversificati delle città, in particolare per quanto riguarda la loro composizione razziale e di classe sociale. Questo è il risultato di molti fattori sociali ed economici che influenzano lo sviluppo delle regioni urbane. I sobborghi stanno cambiando: sviluppo e pandemia li trasformeranno ulteriormente

Ma i distretti suburbani e le città che circondano le città metropolitane, da cui le persone spesso si recano nella città centrale per lavoro, stanno cambiando. Sempre più persone si sono trasferite in periferia a causa della crescente insostenibilità dei centri urbani.

Ciò rende i sobborghi più diversificati in termini di classe e razza di quanto non fossero. Ora, i mutevoli modelli di sviluppo urbano e l’impatto di COVID-19 sembrano destinati a trasformare ulteriormente i sobborghi.




Modifica dei profili
Ci sono una serie di fattori storici alla base della limitata diversità nei sobborghi. Il prezzo elevato delle case suburbane ha agito da filtro per facilitare la segregazione di classe.  Queste politiche hanno portato al raggruppamento di persone bianche della classe media nei sobborghi.

Mentre i sobborghi rimangono relativamente meno diversificati dei centri urbani, negli ultimi due decenni in tutto il Nord del mondo, sia le città centrali che le periferie esterne hanno subito cambiamenti significativi in termini di gruppi che vivono e dove.

Le persone che ora non possono permettersi di vivere nei centri urbani a causa delle escursioni in affitto, così come i nuovi immigrati, si sono trasferiti in periferia.




Trump ha definito gli alloggi a prezzi accessibili costruiti nei sobborghi come una minaccia contro quello che ha definito il “sogno di uno stile di vita suburbano”, suggerendo che non c’è posto per le famiglie a basso reddito o le classi lavoratrici nelle periferie.
Il cambiamento nelle periferie è stato guidato dal corrispondente cambiamento nei centri urbani. Negli ultimi 20 anni circa, i modelli socioeconomici e di urbanizzazione hanno trasformato le città di tutto il mondo.

Ciò include complessi residenziali ad alta densità che sorgono nelle aree centrali. Ad esempio, a Londra molti dei grattacieli centrali della città sono ora interamente residenziali o includono unità residenziali oltre a quelle commerciali.




Costi più elevati
Tuttavia, sebbene il rapporto tra le unità abitative e le unità di sviluppo totali nei centri urbani sia aumentato, l’accessibilità economica degli alloggi è diminuita.
Questo fenomeno non si limita a pochi paesi o città. L’insostenibilità urbana è stata documentata dalle Nazioni Unite come un problema globale.
Secondo la Commissione Europea, più di tre quarti degli abitanti delle città che vivono nelle città metropolitane in Europa – tra cui Londra, Parigi, Stoccolma e Dublino – pensano che sia difficile trovare alloggi di qualità a un prezzo ragionevole nelle loro città.




Condominio a molti piani

Come risultato di questi cambiamenti nelle città, le persone provenienti da gruppi a basso reddito sono state espulse dai centri urbani in numero crescente. Si stanno spostando verso i sobborghi più economici, in particolare quelli più vicini ai centri urbani.

Tuttavia, la vita suburbana non è sempre migliore per i gruppi più poveri. Non garantisce l’accesso a servizi, come i parchi di quartiere, o a servizi migliori come scuole o trasporti pubblici.

Alcuni gruppi a basso reddito che si sono trasferiti in periferia stanno scoprendo che, proprio quando hanno iniziato a stabilirsi, vengono nuovamente sfollati. Questo può essere il risultato di nuovi sviluppi in periferia, ma anche di attività di rigenerazione pensate appositamente per rinnovare quelle parti di periferia accessibili alle fasce a basso reddito.

Ora, il cambiamento dei modelli di lavoro alimentato dalla pandemia, come l’aumento del freelance e del lavoro da casa, potrebbe cambiare ulteriormente le periferie. Sta già emergendo un dibattito sul fatto che la pandemia porterà le classi medie a lasciare alle spalle la vita del centro città.




Proprio come i sobborghi stavano diventando più diversi – e forse più interessanti – potrebbero ancora regredire e diventare altrettanto omogenei, altrettanto socialmente, culturalmente ed etnicamente uniformi come prima.

Naturalmente, le vere vittime di questa trasformazione saranno le persone a basso reddito sfollate ancora una volta e forse non per l’ultima volta.




https://theconversation.com/suburbs-are-becoming-increasingly-diverse-urban-development-and-the-pandemic-will-transform-them-further-149956

I sobborghi stanno cambiando: sviluppo e pandemia li trasformeranno ulteriormente