I Sex Tape che hanno plasmato gli anni 2000

Dall'inizio della moderna cultura di Internet, abbiamo imparato rapidamente che il consenso sui sex tape non sarebbe stato preso in considerazione nella legge del consumismo

Sex Tape
Sex Tape

Dall’inizio della moderna cultura di Internet, abbiamo imparato rapidamente che il consenso sui sex tape non sarebbe stato preso in considerazione nella legge del consumismo.

In particolar modo, le celebrità sono state private della propria privacy quando sono state introdotte nuove modalità di comunicazione ed i contenuti hanno raggiunto la forma digitale. Non importa la fonte: un’immagine, un video non può essere contenuto. “Violazione” è la parola più usata per descrivere la sensazione di avere qualcosa di così personale diventare di dominio pubblico. Il miglior esempio sono i sex tape delle celebrità. Laddove una volta le società di intrattenimento per adulti non potevano distribuire un film senza il consenso dei suoi interpreti, il porno su Internet ha cambiato tutto. La fonte era spesso irrintracciabile e dalla metà degli anni ’90 fino agli anni 2000, più di poche celebrità sarebbero cadute vittime del selvaggio west di questa nuova industria.

Correlato: La nuova serie di Pam & Tommy

“Guadagno $ 10.000 al giorno”, ha detto Larsa Pippen di Real Housewives of Miami ai suoi compagni di cast. Si riferiva al suo account OnlyFans, apparentemente di grande successo, che descrive come “contenuto esclusivo individuale” al di fuori di ciò che pubblicherebbe generalmente sui social media. Non è rivoluzionario, né spregevole, per un personaggio pubblico capitalizzare sulla sessualità. Ciò che è unicamente moderno in una piattaforma come OnlyFans è un elemento chiave: il controllo.

La genesi di questo periodo risale al 1996. “Macarena” ha fornito la colonna sonora di un’innocenza in qualche modo in questo momento: Bill Clinton è stato rieletto, non eravamo a conoscenza di stagisti della Casa Bianca, i computer hanno trovato la loro strada in molte case. Entrano Pamela Anderson e Tommy Lee, due grandi celebrità che fanno notizia per aver vissuto con abbandono sconsiderato. Un matrimonio alimentato dalla droga a Cancun, feste e sesso sfrenato. Mentre i paparazzi erano particolarmente feroci, la vera invasione è arrivata quando il falegname Rand Gauthier ha rubato una cassaforte dalla casa della coppia dopo che Lee si era rifiutato di pagarlo. Internet è stato inizialmente utilizzato solo per vendere copie reali del nastro, ma nel giro di un anno è diventato uno dei primi video in streaming. Il pioniere del porno su Internet Seth Warshavsky lo ha trasmesso per la prima volta in streaming, aspettandosi ramificazioni legali, e ha offerto solo $ 250,000 ad Anderson e Lee. Fu allora che la coppia fece un errore catastrofico; hanno stabilito e firmato i diritti d’autore credendo che a nessuno importasse davvero di Internet.

Pamela Anderson parla di Putin, le orge di Playboy e Sly

Invece, molte persone hanno effettivamente avuto Internet per guardare il nastro, consolidando per sempre la sua influenza nella cultura. Sia nel tribunale dell’opinione pubblica che nei procedimenti legali, molti hanno giustificato la violazione a causa dello status di sex symbol di Anderson e del fatto che lei avesse posato nuda, ignorando completamente l’importanza del consenso nella distribuzione dei suoi beni personali, chiedendosi anche se si trattasse di proprietà personale poiché erano personaggi pubblici. Si è discusso di “notizia di attualità”. Per inciso, Anderson sta ancora combattendo tali battaglie oggi mentre Hulu trasmette Pam & Tommy, una serie che narra il suo trauma del sex tape condiviso senza il suo permesso o coinvolgimento. Nel 2002, un giudice ha concesso ad Anderson e Lee $ 740.000 ciascuno, ma alla fine sono stati ricavati dal nastro $ 77 milioni solo nei primi 12 mesi.

Paris Hilton aveva 15 anni quando è stato rilasciato il sex tape di Anderson e Lee. La sua famiglia si era appena trasferita dalla costa occidentale e viveva al Waldorf Astoria di New York City. Molto sarebbe accaduto nel periodo tra il 1996 e il 2004, sia nella cultura in generale – la massiccia perdita di innocenza incitata dall’11 settembre – sia nella vita personale di Hilton. Dopo solo un anno alla Professional Children’s School di New York, i suoi genitori la mandarono alla Provo Canyon School, un collegio per adolescenti ribelli. Nel suo documentario del 2020 This Is Paris, si apre sugli abusi che lei e i suoi compagni di classe hanno subito a scuola fisicamente, mentalmente ed emotivamente e ha portato la sua lotta contro queste scuole al Congresso. Sostiene che se non fosse andata a scuola, non avrebbe mai avuto una relazione con il giocatore di poker professionista Rick Salomon, cedendo alla fine alla sua pressione per filmare un sex tape che avrebbe pubblicato nel 2004 con il titolo 1 Night in Paris.

Quando è trapelato su Internet nel 2003, la Hilton aveva avuto successo solo di recente in televisione con il suo programma The Simple Life. Le cause sono iniziate immediatamente, prima da Salomon contro i distributori del nastro e contro la famiglia Hilton, che secondo lui aveva danneggiato la sua reputazione con le affermazioni di aver sfruttato la figlia. Alla fine ha ritirato la denuncia ed ha iniziato a distribuire il nastro con Red Light District Video. Lui e la società si sono offerti di pagare a Hilton una quota dei profitti più $ 400.000, ma nel 2013 ha affermato di “non aver mai guadagnato un dollaro”. 

Per tutto questo tempo, Hilton ha mantenuto sia un’amicizia che un rapporto di lavoro con Kim Kardashian, che ha conosciuto tramite Nicole Richie. Nel 2002, durante una vacanza per celebrare il suo 23esimo compleanno, Kardashian ha filmato un sex tape con il suo allora fidanzato, il cantante R&B Ray J, che ha incontrato mentre lavorava per sua sorella, la cantante Brandy. Kardashian era vicino alle celebrità e faceva notizia solo per vicinanza. È apparsa in The Simple Lifeed è stata la prima donna ad essere fotografata ad un appuntamento con Nick Lachey dopo la sua separazione da Jessica Simpson. Mentre alcuni erano convinti che Anderson e Hilton pubblicassero i loro nastri a proprio vantaggio, molti più sospettavano quella narrativa di Kardashian. Fin dall’inizio, è stata considerata disperata e affamata di fama e il nastro è stato portato a Vivid Entertainment nel 2007, secondo quanto riferito, acquistato per $ 1 milione da una fonte sconosciuta, lo stesso anno in cui Keeping Up With the Kardashians doveva essere presentato in anteprima.  Alla fine è stato rilasciato da Vivid con il titolo Kim Kardashian, Superstar, che sarebbe stato possibile solo se i diritti d’autore fossero stati firmati. Si dice che Kardashian abbia guadagnato $ 5 milioni da una causacon Vivid e riceve le royalties dalle vendite fino ad oggi. Ha generato più entrate di qualsiasi altro nastro, mai.

Jim McBride, proprietario del sito web Mr. Skin, che racconta la nudità di celebrità sia nelle uscite cinematografiche che nelle fughe di notizie illecite, considera l’ultimo sex tape di celebrità di “successo” della Kardashian, inaugurando l’era dei ricercati media rubati alla fine. Nota “The Fappening” del 2014 – un’enorme fuga di notizie di nudo di celebrità – come un altro segno che ha fatto luce sulla nostra vulnerabilità di massa. La lascivia si è placata una volta che tutti hanno avuto una foto o un video sul proprio telefono che non volevano su Internet. L’elemento di controllo diventa probabilmente il fascino di una piattaforma come OnlyFans, ma anche questo “controllo” è in qualche modo un’illusione. È possibile che qualcosa esista online e sia privato allo stesso tempo? Forse la cultura è maturata in un certo senso, con un certo livello di empatia di massa, o forse la violazione è diventata meno sexy dell’essere invitati a vedere.