SALVIA

SALVIA Una pianta medicinale, secondo l'OMS, è un organismo vegetale che contiene sostanze utilizzate a fini terapeutici

Una pianta medicinale, secondo l’OMS, è un organismo vegetale che contiene in uno dei suoi organi sostanze che possono essere utilizzate a fini terapeutici, o che costituiscono i precursori di emisintesi di farmaci.

L’insieme delle interazioni dei principi attivi e dei coadiuvanti determina le azioni del fitocomplesso. Secondo l’OMS ci sono circa 7.000 composti chimici presenti nelle piante, nella farmacologia moderna.

SALVIA

Nome Scientifico:

Salvia Officinalis

Famiglia: Labiatae

Principi Attivi:

Sostanze tanniche, acido rosmarinico, flavonidi, acido fosforico, nitrico e ossalico, principi amari, essenza di salvia.

Usato per curare:

DEBOLEZZA CARDIACA

ALITO CATTIVO

DIGESTIONE DIFFICILE



Parti utilizzate: foglie sciolte e cime fiorite

DEBOLEZZA CARDIACA

Decotto: schiacciare 15 gr di foglie fresche e versarle in 200ml de acqua bollente. Filtrare dopo 3 minuti e dolcificare con miele, si beve in 2 dosi con un intervallo di un’ora tra una dose e l’altra.

ALITO CATTIVO

per purificare l’alito è sufficiente masticare una foglia fresca di salvia inghiottendo i piccoli frammenti di foglia

DIGESTIONE DIFFICILE

Infuso: si consiglia di prendere al termine di ogni pasto 1 tazza di acqua calda nella quale siano rimasti in infusione un pizzico di fiori di camomilla, un altro pizzico di foglie di menta e 3 foglie di salvia.