I rocker cacciati dalle loro band

Diamo un’occhiata ad alcune storie di rocker di talento che sono stati cacciati da gruppi famosi, per poi portare avanti carriere di grande successo alle loro condizioni.

Ecco alcuni rocker cacciati dalle loro band di origine:

Jimi Hendrix

Jimi Hendrix non ha bisogno di presentazioni. Come musicista leggendario, la sua eredità e influenza lo precede in un modo che la maggior parte dei musicisti sogna. Tuttavia, nell’anno precedente alla sua famosa carriera con The Jimi Hendrix Experience, Hendrix si è fatto un nome con alcuni dei musicisti famosi degli anni ’60.

Originariamente suonando con gli Isley Brothers e suonando la chitarra nel loro singolo “Testify”, il rocker Hendrix lasciò il gruppo dopo essere stanco di suonare la stessa musica ogni sera.

Correlato: Jimi Hendrix, biografia e curiosità

Poco dopo, si unì alla band di supporto per Little Richard, The Upsetters. Dopo un breve periodo nella band, Richard si stancò del ritardo di Hendrix, delle sue buffonate sul palco e del suo guardaroba sgargiante, e arruolò suo fratello per licenziare Hendrix dal gruppo.

Fu una svolta per Jimi, perché se non fosse per le sue scelte, non avremmo la brillantezza di The Jimi Hendrix Experience, e gli aspiranti musicisti di tutto il mondo non rimarrebbero senza niente suonare mentre provano le loro nuove chitarre.

Il rocker Glen Matlock

Glen Matlock dei Sex Pistols La famigerata band punk britannica licenziò il bassista nel 1977, presumibilmente a causa del suo amore per un’altra band britannica: i Beatles. In un primo momento, Matlock e il gruppo hanno detto che la separazione era amichevole, in seguito il manager del gruppo Malcolm McLaren ha raccontato una versione diversa degli eventi.

Glen Matlock
Glen Matlock

La McLaren ha detto al giornalista Derek Johnson che Matlock è stato licenziato perché “è andato troppo a lungo su Paul McCartney” e “I Beatles erano troppo”. Matlock ha continuato a suonare con Iggy Pop, Frank Black dei Pixies e persino Sid Vicious, l’uomo che lo ha sostituito nei Sex Pistols.

Courtney Love

Courtney Love è famosa per un certo numero di cose, in particolare per essere la leader del gruppo rock alternativo Hole, per essere notoriamente sposata con Kurt Cobain e per avere una carriera cinematografica relativamente povera.

Courtney Love
Courtney Love

La sua carriera negli Hole è nota quanto la sua relazione con Cobain, ma molti fan non sono a conoscenza delle band con cui ha suonato prima di Hole. Anche se non sappiamo quale sarebbe stata la sua traiettoria di carriera in Hole, sappiamo che ha registrato alcune tracce con il gruppo prima di essere espulsa, dal momento che avevano bisogno di più “energia maschile” all’interno del gruppo, qualunque cosa fosse davvero significa.

Correlato: La crisi suicida di Kurt Cobain

Pochi anni dopo, e dopo aver suonato in diverse band, Love formò gli Hole. Dopo aver pubblicato il loro primo disco nel 1991, il gruppo è stato messo nel dimenticatoio mentre Love ha sposato Cobain, solo per pubblicare il loro prossimo album, il punto di riferimento Live Through This, una settimana dopo la morte di Cobain.

Ozzy Osbourne

I Black Sabbath sono una delle band seminali del genere heavy metal. In effetti, innumerevoli band e accademici affermano che se non fosse stato per i Black Sabbath, non avremmo il genere heavy metal come lo facciamo oggi.

Ozzy Osbourne
Ozzy Osbourne

Formatosi nel 1968, il gruppo si è rapidamente fatto un nome grazie al loro sound oscuro e alla voce eccezionale del frontman Ozzy Osbourne. Tuttavia, dopo l’uscita del loro ottavo album, Never Say Die !, il gruppo fu costretto ad espellere Osbourne a causa del suo consumo eccessivo di alcol e droghe e l’incapacità del gruppo di esibirsi a causa di ciò.

Correlato: Ozzy Osbourne, il mutante verificato

Ozzy, tuttavia, si è dimostrato resiliente riuscendo a controllare il suo consumo di droga a un livello in cui è stato in grado di esibirsi senza difficoltà.

Osbourne ha intrapreso una carriera da solista che lo ha visto raggiungere livelli di fama che rivaleggiavano con il successo che ha visto con i Black Sabbath. Con singoli come “Crazy Train”, “Mr. Crowley’ e ‘Bark At The Moon’, Osbourne si sarebbe affermato come uno dei più grandi musicisti rock di tutti i tempi.

Il 2011 ha visto Osbourne riunirsi con i Black Sabbath, e avrebbero continuato a pubblicare un ultimo album prima di sciogliersi all’inizio del 2017.

Lemmy (Ian Kilmister)

Ian Kilmister, meglio conosciuto come Lemmy per le legioni di fan adoranti, era il bassista e il frontman del gruppo heavy metal Motörhead. Uno dei membri più importanti della scena heavy metal inglese, i Motörhead sono leggendari per i loro intensi spettacoli dal vivo e album schiaccianti, ma le loro origini si trovano all’interno del gruppo space-rock Hawkwind.

Lemmy, che era il bassista degli Hawkwind nei primi anni ’70, aveva la reputazione di essere un grande festaiolo con un appetito per la droga. Durante il tour nordamericano del gruppo nel 1975, il gruppo fu fermato al confine canadese dopo aver trovato anfetamine in possesso di Lemmy.

Scambiandole per cocaina, incarcerarono il rocker, costringendo il gruppo a cancellare alcuni dei loro spettacoli. Essendosi stancato del suo comportamento, il gruppo decise di cacciare Lemmy, che formò rapidamente il gruppo Motörhead, che chiamò dopo l’ultima canzone che scrisse per gli Hawkwind.

Phil Lynott

Phil Lynott ha iniziato la sua carriera come cantante fondatore del gruppo irlandese Skid Row. Subito dopo la formazione del gruppo, introdussero il talento del chitarrista Gary Moore.

Tuttavia, il bassista del gruppo Brendan Shiels voleva scuotere alcune cose e ha deciso di cacciare Phil Lynott come un modo per rendere il gruppo un power trio, oh, e in modo che potesse assumere il ruolo di cantante.

L’anno successivo, Lynott avrebbe continuato a formare la sua band, una che si chiamava Thin Lizzy. I Thin Lizzy sono diventati famosi subito dopo essersi formati grazie al successo della loro cover della canzone tradizionale

‘Whiskey In The Jar’. La fama della band ha continuato a crescere solo grazie a brani come “Jailbreak” e “The Boys Are Back Again”, rendendoli uno dei gruppi musicali di maggior successo d’Irlanda, o almeno fino a quando gli U2 non hanno deciso di riunirsi.

Brian Jones

Brian Jones, ex rocker dei Rolling Stones, nato a Cheltenham, Regno Unito, nel 1942 e morto a 27 anni, nel 1969.

Quando Keith Richards pensa che fai troppe droghe, probabilmente ne fai troppe. È il caso del co-fondatore dei Rolling Stones e mago polistrumentista Brian Jones. Stufo del suo abuso di droga, lo cacciarono dalla band nel 1969 e fu trovato morto un mese dopo.

Correlato: Brian May, nuova vita nell’astrofisica, senza dimenticare la musica – video

Club 27: musicisti, artisti e attori morti a 27 anni

Steven Adler

Steven Adler, rocker dei Guns N’ Roses, batterista fondatore della famosa band hard rock si è trovato senza lavoro quando i suoi compagni di band lo hanno cacciato nel 1990. Il chitarrista solista Slash ha incolpato la fine di Adler dei soliti sospetti: “Con Steven, era sesso, droga e rock and roll.

Era tutto ciò per cui viveva. Poi c’erano droghe e rock and roll. Poi erano solo droghe”. Adler ha cercato di citare in giudizio il gruppo, ma il suo bere e drogarsi è diventato così grave che è quasi “svenuto” da un’abbuffata di cocaina.

Ha detto a Rolling Stone che non è diventato sobrio fino al 2008, accreditando la sua riabilitazione di successo a un’apparizione in “Celebrity Rehab” del Dr. Drew Pinsky. L’ha definita “la cosa migliore che abbia mai fatto per me stesso”.

Dave Mustaine

Dave Mustaine: chitarrista solista dei Metallica, nato a La Mesa, California, USA 1981, e morto a 59 anni.

Il rocker fu espulso dai Metallica nel 1983 per il suo comportamento odioso e ia sua dipendenza esasperata dall’alcool. La band ha semplicemente afferrato l’attrezzatura di Mustaine, l’ha gettato in un’auto e lo ha lasciato al Port Authority Bus Terminal di New York. Poco dopo, Mustaine formò la band di grande successo Megadeth.