Tributo ai Rapper (anche italiani) morti giovani

Tributo ai Rapper (anche italiani) morti giovani

Pop Smoke
Pop Smoke

Nel corso degli anni, diversi rapper di successo sono morti prima del loro tempo, a causa di omicidi, overdose di droga, cause naturali e una serie di altri motivi. Alcuni rapper sono stati uccisi, mentre altri sono morti di cancro e attacchi di cuore.

Chi è il rapper più famoso che ci ha lasciato?

Tupac Shakur morì il 13 settembre 1996, all’età di 25 anni, dopo essere stato colpito da un proiettile a Las Vegas pochi giorni prima.

Il caso di morte del rapper rimane irrisolto fino ad oggi. Il Notorious BIG, che molti credono sia stato coinvolto nella morte di Tupac, è morto il 9 marzo 1997, all’età di 24 anni, dopo essere stato colpito da un proiettile in un SUV. Come con Pac, anche il caso di Biggie è irrisolto.

Pop Smoke e XXXTentacion sono stati alcuni dei rapper deceduti più giovani. Diversi rapper famosi sono morti dopo aver perso le loro battaglie contro il cancro.

Cranio Randagio

Cranio Randagio, pseudonimo di Vittorio Andrei (Milano, 21 dicembre 1994 – Roma, 12 novembre 2016), è stato un rapper italiano. Muore nella notte tra l’11 e il 12 novembre 2016, Vittorio perde la vita ad una festa a casa di amici, a causa di un cocktail letale di droghe. Il 17 novembre 2016 nella quarta puntata di X Factor 10 viene trasmesso un tributo a Cranio Randagio, con una coreografia sulla base del suo brano Petrolio.

Joe Cassano

Giovanni Cassano (Bologna, 25 novembre 1973 – Bologna, 3 aprile 1999) è stato un rapper italiano. È considerato, nonostante l’esigua quantità di opere da lui pubblicate, tra i maggiori esponenti dell’hip hop italiano anni novanta.

Primo Brown

Primo Brown, pseudonimo di David Maria Belardi (Roma, 14 giugno 1976 – Roma, 1 gennaio 2016), è stato un rapper italiano, noto per aver militato nel gruppo musicale rap Cor Veleno.

Primo Brown
Primo Brown

Introdottosi nella scena musicale sin dalla fine degli anni ottanta, Primo è ricordato come un artista di fondamentale importanza per lo sviluppo della cultura hip hop in Italia, in particolar modo nella capitale.

Pepy ODEI Rap

Pepy Rap muore in un incidente stradale. Giuseppe Silvestri, 34enne di Tivoli nelle scene della musica rap con il nome di Pepy ODEI. Pubblicò il suo primo album dal titolo “Sentimenti Negativi”.

Pepy Rap
Pepy Rap

Nato e cresciuto nel popoloso quartiere di Borgonuovo, nel Comune di Tivoli, Giuseppe Silvestri ha avuto una vita difficile sin da bambino. Esperienze dure che lo portarono ad avere anche guai con la legge.

Oltre alla strada e ad una situazione di vita difficile, Pepy è un calciatore. Un grande attaccante, capace di fare gol a grappoli in tutte le categorie. Partendo dall’Albula, quindi Lodigiani, Tivoli e Sora sino all’anno 2000.

AKA MCA

Adam Yauch, AKA MCA dei Beastie Boys, è morto il 4 maggio 2012, all’età di 47 anni, dopo essere morto per una ghiandola parotide e un linfonodo cancerosi.

AKA MCA
AKA MCA

Guru, meglio conosciuto per aver fatto parte del duo Gang Starr con DJ Premier, è morto il 19 aprile 2010, all’età di 48 anni, di cancro.

Lil Marlo

Il suo corpo è stato poi portato all’ufficio del medico legale della contea di Fulton la mattina seguente per l’ispezione.

Lil Marlo
Lil Marlo

Le circostanze erano ancora oggetto di indagine al momento del rapporto e né i sospetti né il movente sono stati rivelati.

Savage

Il 19 giugno,  il rapper Tray Savage è stato ucciso a Chicago. Aveva 26 anni. In un articolo, scrivono che “Più punti vendita riferiscono che Tray stava portando la sua ragazza a casa sua nella zona al momento della sparatoria”. e ha notato la dichiarazione della polizia di Chicago secondo cui era stato “colpito al collo e alla spalla”.

Savage
Savage

Al momento della denuncia non c’erano sospetti e le indagini erano in corso. Savage è noto non solo per le sue imprese da solista, ma anche per essere un membro della Glo Gang di Chief Keef, morì a 26 anni.

Fred the Godson

Il rapper di New York Fred the Godson è morto il 23 aprile 2020, dopo aver contratto il coronavirus. Aveva 35 anni. Produttore e musicista, il vero nome era Frederick Thomas, ha postato una foto su Instagram di se stesso in ospedale all’inizio di aprile, confermando la sua diagnosi.

Fred the Godson
Fred the Godson

Fred the Godson ha lavorato con artisti come Diddy, Meek Mill e Pusha T. Nel 2020, ha pubblicato un album solista e un album di collaborazione con Jay Pharoah intitolato Training Day. Lascia sua moglie, LeeAnn Jemmott, e i loro due figli.

Pop Smoke 

Il 19 febbraio 2020, il rapper di Brooklyn Bashar Barakah Jackson, meglio conosciuto come Pop Smoke, è stato dichiarato morto in un ospedale di West Hollywood. Aveva 20 anni.

Rolling Stone, tra gli altri, ha riferito che si trattava di un omicidio avvenuto durante una rapina domestica da parte di uomini armati mascherati. La polizia è stata chiamata a casa alle 4:20 quella mattina. Qui la storia di Pop Smoke.

Pop Smoke
Pop Smoke

In risposta alla scomparsa di Pop Smoke, c’è stata un’ondata di supporto online sia da parte dei fan che da altri membri del settore, con rapper come Nicki Minaj che hanno scritto “Rest In Peace, Pop” e Republic Records che hanno rilasciato la dichiarazione “Le nostre preghiere e i pensieri vanno alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi fan, mentre piangiamo insieme questa perdita”.

Juice WRLD

Il rapper Juice WRLD, famoso per il suo successo in vetta alle classifiche “Lucid Dreams”, è deceduto l’ 8 dicembre 2019 . Secondo quanto riferito, l’artista ventunenne, il cui vero nome è Jarad Anthony Higgins, ha subito un attacco all’aeroporto Midway di Chicago prima di essere portato in ospedale e dichiarato morto.

Juice WRLD
Juice WRLD

Juice WRLD è diventato una celebrità dello streaming dopo aver trovato il successo su SoundCloud. Ha firmato e ha debuttato con il suo album Goodbye & Good Riddance a maggio 2018, che è diventato disco di platino.

Nei giorni precedenti alla sua scomparsa, era attivo sui social media, dicendo ai suoi fan che avrebbe festeggiato il suo compleanno il 2 dicembre.

Mac Miller

Mac Miller è morto il 7 settembre 2018 a 26 anni per un’apparente overdose di droga nella sua casa di Los Angeles.

XXXTentacion

Il rapper XXXTentacion, all’anagrafe Jahseh Dwayne Onfroy, è stato ucciso il 18 giugno 2018. Il rapper ventenne stava acquistando moto nel sud della Florida quando testimoni oculari hanno affermato che un uomo armato si è avvicinato alla sua auto e gli ha sparato.

Onfroy ha fatto notizia all’inizio del 2018 per aver presumibilmente picchiato la sua ragazza incinta. Il suo ultimo album è uscito a marzo 2018 debuttando ai vertici della classifica Billboard 200.

Nipsey Hussle

Nipsey Hussle è stato ucciso davanti al suo negozio, The Marathon Clothing, a Los Angeles, il 31 marzo 2019. Il rapper è morto più tardi quel giorno per le ferite riportate. Aveva 33 anni.

The Notorious BIG, noto anche come Biggie Smalls, è morto il 9 marzo 1997, all’età di 24 anni, dopo essere stato colpito da un proiettile in un SUV a Los Angeles.

Tupac Shakur

Tupac Shakur morì il 13 settembre 1996, all’età di 25 anni, dopo essere stato colpito da una sparatoria a Las Vegas pochi giorni prima.

Tupac Shakur
Tupac Shakur
Lisa Lopes

Lisa “Left Eye” Lopes è morta il 25 aprile 2002, all’età di 30 anni, dopo essere stata coinvolta in un incidente stradale in Honduras.

Nate Dogg

Nate Dogg è morto il 15 marzo 2011, all’età di 41 anni, a causa di insufficienza cardiaca e complicazioni dovute ad ictus multipli.

Lil Peep

Il rapper Lil Peep è morto il 15 novembre 2017, all’età di 21 anni. La causa sospetta era un OD di Xanax.

Lil Peep
Lil Peep

Il giovane rapper, all’anagrafe Gustav Ahr, è cresciuto a Long Island. Ha rapidamente cresciuto un seguito underground grazie a una serie di mixtape autoprodotti; il suo album di debutto, Come Over When You’re Sober (Part One) , è stato pubblicato nell’agosto 2017.

Jimmy Wopo

Il 18 giugno 2018, il rapper ventunenne Jimmy Wopo – nato Travon Smart – è morto in una sparatoria a Pittsburgh, in Pennsylvania. Un’altra persona era con Wopo ed è stata trasportata all’ospedale locale in condizioni stabili.

La polizia di Pittsburgh ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito all’incidente. Wopo è diventato popolare dopo che il suo singolo del 2016 “Elm Street” esploso sui social media.

Heavy D

Heavy D è morto l’8 novembre 2011, all’età di 44 anni, dopo essere crollato fuori dalla sua casa di Beverly Hills.

La sua causa di morte fu poi rivelata come un’embolia polmonare, il risultato di un coagulo di sangue che viaggiava ai suoi polmoni.

Jam Master Jay

Jason Mizell, alias Jam Master Jay, è morto il 30 ottobre 2002, all’età di 37 anni, dopo essere stato colpito da uno sparo in uno studio di registrazione nel Queens.

Fredo Santana

Il 19 gennaio 2018, Fredo Santana, 27 anni, è morto per un attacco fatale nella sua casa di Los Angeles, molto probabilmente a causa di problemi al fegato e ai reni causati dal suo uso massiccio di magra.

J Dilla

J Dilla è morto il 10 febbraio 2006, all’età di 32 anni, a causa di complicazioni legate al lupus.

Soulja Slim

Soulja Slim è morto il 26 novembre 2003, all’età di 26 anni, dopo essere stato colpito più volte.

Big Pun

Big Pun è morto il 7 febbraio 2000, all’età di 28 anni, a causa di un arresto cardiaco .

Freaky Tah

Freaky Tah è morto il 28 marzo 1999, all’età di 27 anni, dopo essere stato colpito da un colpo di pistola.

Big Hawk

Big Hawk  è morto il 1 maggio 2006, all’età di 36 anni, dopo essere stato colpito più volte a Houston.

Dolla
Dolla è morto il 18 maggio 2009, all’età di 21 anni, dopo essere stato colpito da arma da fuoco.
Stretch

Stretch è morto il 29 novembre 1995, all’età di 27 anni, dopo essere stato colpito da un colpo di pistola.

Prodigy

Il 20 giugno 2017, Prodigy è morto all’età di 42 anni per complicazioni legate alla sua anemia falciforme a Las Vegas, in Nevada, dopo essere stato ricoverato in ospedale pochi giorni prima.

Si esibiva nell’Art of Rap Tour a Las Vegas con Havoc, Ghostface Killah, Onyx, KRS-One e Ice-T quando è stato ricoverato in ospedale.

Camoflauge 

Camoflauge è morto il 19 maggio 2003, all’età di 21 anni, dopo essere stato colpito fuori da uno studio di registrazione a Savannah, in Georgia.Jam Master Jay

J Dilla

J Dilla è morto il 10 febbraio 2006, all’età di 32 anni, a causa di complicazioni legate al lupus.

Soulja Slim

Soulja Slim è morto il 26 novembre 2003, all’età di 26 anni, dopo essere stato colpito più volte.reaky Tah

Joe C.

Joe C. è morto il 16 novembre 2000, all’età di 26 anni, a causa della celiachia degenerativa.

Pimp C 

Pimp C è morto il 4 dicembre 2007, all’età di 33 anni, a causa di un’OD accidentale in concomitanza con una condizione di sonno.

Camu Tao

Camu Tao è morto il 25 maggio 2008, all’età di 30 anni, a causa di un cancro ai polmoni .

Natina Reed

Natina Reed è morta il 26 ottobre 2012, all’età di 31 anni, dopo essere stata coinvolta in un incidente stradale.

Young Greatness

Il 29 ottobre 2018, Young Greatness è stato ucciso a colpi di arma da fuoco fuori da una Waffle House a New Orleans.

Greatness, il cui vero nome è Theodore Jones, era meglio conosciuto per il suo singolo di successo “Moolah” nel 2015 ed è stato firmato con la Cash Money Records. Aveva 35 anni.

Big Moe

Big Moe è morto il 14 ottobre 2007, all’età di 33 anni, dopo aver subito un attacco di cuore.

MC Breed

MC Breed è deceduto il 22 novembre 2008, all’età di 37 anni, a causa di un’insufficienza renale .

Charizma

Charizma morì il 16 dicembre 1993, all’età di 20 anni, dopo essere stata colpita da arma da fuoco.

E l’elenco si estende ancora, soprattutto per i rapper americani…