La vita personale del presidente russo Vladimir Putin è rimasta sempre chiusa da occhi indiscreti.

Il pubblico in generale in una sola volta si rese conto che il capo dello stato aveva posto fine al matrimonio con la sua ex moglie, e tutte le altre informazioni sulla sua famiglia non erano confermate ed erano equiparate alle voci.

Inoltre, anche le conversazioni sulle figlie di Vladimir sono state difficili da interpretare come informazioni affidabili, soprattutto perché lo stesso Putin non ha mai confermato questi dati.




 Tuttavia, negli ultimi mesi la situazione è cambiata radicalmente. E il punto non è che Putin stesso o qualcuno del suo entourage abbia semplicemente dismesso il tabù sull’argomento della vita personale del presidente. Le ragioni di ciò sono molto più profonde e potrebbero essere legate all’imminente lotta per il potere nel paese, soprattutto se si tiene conto del discorso di un certo numero di scienziati politici secondo cui il leader russo potrebbe lasciare la presidenza e persino lasciare la politica prima della fine del suo mandato presidenziale, vale a dire nel 2021.




Inizialmente, hanno cominciato a entrare nello spazio pubblico dati piuttosto ambigui su come si stanno costruendo le relazioni nella cerchia ristretta del “maestro del Cremlino”, nonché su quale dei rappresentanti dei più alti gradi del potere punta al seggio presidenziale ancora vacante. Ora la situazione è arrivata alla discussione dei successori attraverso il prisma delle relazioni all’interno della famiglia di Vladimir.

La famiglia, la cui esistenza, ovviamente, non è stata negata, ma almeno non è stata discussa pubblicamente. Naturalmente, secondo la tradizione già consolidata, le informazioni precedentemente tabù vengono presentate a un tribunale pubblico dal noto scienziato politico russo, il dottore in scienze storiche Valery Solovey, che è ben noto ai russi per una serie di dichiarazioni di alto profilo riguardanti proprio il governo russo e il presidente Putin.




L’esperto ha rivelato dettagli sulla vita personale del presidente russo in onda sull’emittente radiofonica Echo of Moscow, proseguendo la discussione sulla partenza del presidente e sulla possibile scelta di un successore. “Tutti nell’establishment russo sanno per certo che il prossimo anno dovrebbe avvenire un passaggio di potere. Non nel 2023, non nel 2024, ma nel prossimo anno. Questo non può che preoccuparli. Il presidente ha promesso al suo entourage e alla sua famiglia di parlarne a gennaio.”




Il giornalista Alexander Plyushchev ha posto una domanda chiarificatrice: “Ho capito bene che non dubiti che Vladimir Putin viva con Alina Kabaeva?” Il professore era inequivocabile. “Mi sembra che questo non sia un segreto speciale. Semplicemente non ne parla pubblicamente.”

Chissà, forse il suo cognome non dovrebbe essere pronunciato, come quello di Navalny, Alina Kabaeva ha una seria influenza su Vladimir Putin ”, ha osservato il politologo.

 




Correlato: Putin apprezza l’idea di certificati internazionali per COVID-19
















Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette