Gli Australian Open vietano le magliette di supporto alla tennista Peng Shuai

Si segnala che la polizia ha sequestrato uno striscione a sostegno dell'atleta oltre alle magliette con la scritta "Where is Peng Shuai?" 

Peng Shuai
Peng Shuai

Le magliette a sostegno della tennista cinese Peng Shuai sono state bandite dagli Australian Open, ha dichiarato l’attivista per i diritti umani Bru Pavlow sul suo Twitter.

Si segnala che la polizia ha sequestrato uno striscione a sostegno di Peng Shuai oltre alle magliette con la scritta “Where is Peng Shuai?” 

L’atleta Peng Shuai ha accusato l’ex vicepremier cinese di aggressione sessuale all’inizio di novembre 2021, dopodiché il post è stato rapidamente cancellato e l’atleta stessa è scomparsa. Poco dopo si è saputo che ha negato informazioni sulle accuse del funzionario.

Il capo della Women’s Tennis Association (WTA), Steve Simon, ha annunciato la sospensione di tutti i tornei in Cina a causa dell’incidente con Peng Shuai, e il presidente della International Tennis Federation (ITF), David Haggerty, ha affermato che l’organizzazione dovrebbe non seguire l’esempio.

L’Australian Open quest’anno si svolge a Melbourne dal 17 al 30 gennaio.

Potrebbe interessarti: Elon Musk su Twitter: Tasso di fertilità, crollo globale