La morte bizzarra di Leslie Harvey col microfono

La morte bizzarra col microfono di Leslie Harvey fratello del glam rocker degli anni '70 Alex Harvey, era un chitarrista scozzese

202
Leslie Harvey
Leslie Harvey

Durante gli anni ’60, ad Harvey a Leslie Harvey era stato chiesto di unirsi agli Animals, ma rifiutò l’opportunità di restare con la band di suo fratello.

Gli Animals sono diventati superstar, con successi  come House of the Rising SunWe Gotta Get Out of This Place e Don’t Let Me Be Misundersnown. la morte bizzarra col microfono.

Harvey appartiene al Club 27: Club 27: musicisti, artisti e attori morti a 27 anni




Il concerto con la band di suo fratello non funzionò, quindi Harvey si unì a un’altra band, i Blues Council. Subito dopo aver realizzato il loro primo album, il furgone del tour della band si schiantò. Il cantante e il bassista principale morirono, i sopravvissuti si separarono.

Nel 1969, Harvey ha co-fondato Stone the Crows, che ha costantemente scalato la scala dei Stones e nel 1972 era sul punto di scoppiare, fresco di un album di successo del 1971, Teenage Kicks, gestito dal leggendario Peter Grant dei Led Zeppelin. Il 3 maggio 1972, la band si stava preparando per uno spettacolo davanti a una folla allo Swansea Ballroom di Swansea, nel Galles, quando la sfortuna di Harvey colpì un’ultima volta.




Era una giornata piovosa, con pozzanghere sul palco. Lo sfortunato chitarrista  entrò in contatto con un microfono mal messo a terra per eseguire un sound check mentre accordava la sua chitarra. Toccando il microfono con le mani bagnate, Leslie Harvey morì folgorato dal vivo sul palco davanti a migliaia di spettatori inorriditi. La band si sciolse subito dopo.