Isadora Duncan, la ballerina di fama mondiale

Isadora Duncan (1878-1927) è stata una ballerina americana di grande fama tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, nota per i temi della danza e le mosse derivate dall'arte greca e per aver indossato sciarpe lunghe e fluenti. Nata a San Francisco, in California, la sua performance ha ottenuto grandi consensi e ha ottenuto riconoscimenti, in particolare all'estero, dopo che ha lasciato l'America per sfuggire ai vincoli artistici e ha finito per vivere in Europa occidentale e Unione Sovietica dall'età di 22 anni fino alla sua morte nel 1927.

139

Isadora Duncan, la ballerina di fama mondiale. Nata in una famiglia con inclinazioni artistiche di mezzi confortevoli. Padre ingegnere minerario, banchiere e conoscitore d’arte. Il padre fu denunciato per frode, facendo precipitare la famiglia nella povertà.

La propensione artistica del padre si concluse alla prole: dei tre fratelli di Isadora, sua sorella diventò una ballerina, il fratello poeta, artista e filosofo, mentre un altro fratello attore e regista.




La carriera di Duncan iniziò durante l’infanzia. Dava lezioni di ballo ai ragazzi del vicinato, sin dall’inizio dimostrando uno stile di spirito libero che la distingueva. Alla fine dell’adolescenza, si esibiva a Chicago e New York. Sentendosi costretta in America, emigrò prima a Londra, poi a Parigi. A Parigi la sua carriera decollò e divenne rapidamente una delle ballerine più famose al mondo.




Il 14 settembre 1927, Duncan stava testando una nuova auto a Nizza, in Francia. Come al solito, indossava una delle sue tipiche sciarpe di seta dipinte a mano, lunghe e fluenti. Una folata di vento fece esplodere una delle estremità della sciarpa fuori dall’auto, dove rimase impigliata in una ruota e trascinò Duncan fuori dal veicolo e sulla carreggiata. Il suo collo fu spezzato nell’incidente.

La sua morte fu solo l’ultimo episodio di una sfortunata storia con le automobili: nel 1913, i suoi due figli, di 3 e 5 anni, erano annegati quando un’auto che li trasportava si tuffò nella Senna. Più tardi nello stesso anno, rimase lei stessa ferita in un incidente automobilistico, come sarebbe stata di nuovo in un incidente automobilistico a Leningrado, nel 1924. In un’altra occasione, scampò per un pelo alla morte annegando quando la sua auto si tuffò nell’acqua.



Isadora Duncan, la ballerina di fama mondiale

Leggi Luoghi Abbandonati