L’impatto della tecnologia sull’industria musicale

Nel corso degli anni, la tecnologia ha svolto un ruolo chiave nel plasmare l'industria musicale

In che modo la tecnologia dell'intelligenza artificiale (IA) della musica potrebbe creare un futuro vincitore del premio Grammy
In che modo la tecnologia dell'intelligenza artificiale (IA) della musica potrebbe creare un futuro vincitore del premio Grammy

Considera la progressione della tecnologia sull’industria musicale dal fonografo e dai registratori analogici al software di registrazione digitale e ai servizi di streaming basati su Internet.

Gli ultimi due decenni di rapida innovazione nelle tecnologie digitali hanno sconvolto in modo particolare il business della musica a tutti i livelli.

La tecnologia ha cambiato il modo in cui le persone creano musica. I compositori possono produrre colonne sonore di film dai loro studi di casa. I musicisti possono suonare per i fan di tutto il mondo attraverso esibizioni in live streaming. I cantautori possono registrare album e pubblicarli su piattaforme di distribuzione digitale e streaming senza mai atterrare o firmare un contratto discografico.

Le tecnologie digitali hanno inizialmente portato alla crescita dell’industria musicale. Poi è arrivato Napster. Internet è diventato abbastanza avanzato da consentire agli utenti di condividere e scaricare musica online. La pirateria musicale non richiedeva più il doppiaggio di nastri e la masterizzazione di CD. Le persone potevano scaricare praticamente qualsiasi canzone desiderassero tramite piattaforme di condivisione file, gratuitamente.

Ciò ha causato il crollo delle entrate nell’industria musicale. Le piattaforme di distribuzione digitale a pagamento, in particolare iTunes, sono seguite poco dopo Napster e hanno rivoluzionato la monetizzazione dei download digitali. I servizi di streaming come Spotify hanno più recentemente rivoluzionato il modo in cui le persone consumano la musica. Tuttavia, mentre queste piattaforme ora costituiscono la maggior parte delle vendite dell’industria musicale, i ricavi non sono ancora tornati ai livelli precedenti all’era di Napster.

Mentre la rivoluzione della musica digitale ha danneggiato i giganti dell’industria musicale in termini di vendite, ha anche livellato il campo di gioco tra le grandi aziende musicali e quelle più piccole come le etichette discografiche indipendenti. 

I social media e i servizi di streaming video consentono agli artisti di connettersi direttamente con i fan, riducendo la necessità di costose campagne PR.

In generale, l’era digitale ha portato a una democratizzazione dell’industria musicale, migliorando le opportunità per artisti e professionisti di vario tipo.

I musicisti e le aziende musicali hanno dovuto diversificare i flussi di entrate in modi creativi per compensare le mancate vendite. L’industria della musica dal vivo è sempre stata un’importante fonte di reddito per artisti, ingegneri del suono, locali, promotori e altri professionisti. Pertanto, molte persone nell’industria musicale hanno iniziato a concentrarsi maggiormente sulla musica dal vivo poiché l’era digitale ha decimato le vendite di album.

Prima che il COVID-19 colpisse, la musica dal vivo ha registrato una crescita costante negli ultimi due decenni

Durante la pandemia, i musicisti hanno monetizzato le esibizioni in live streaming su piattaforme di social media utilizzando link di donazione o servizi di accesso a pagamento.

Correlato: La tecnologia futura nei film di fantascienza

Gli artisti e gli editori della registrazione si stanno anche concentrando sull’inserimento della musica in programmi TV, film e spot pubblicitari per generare entrate da licenze e diritti d’autore. Professionisti esperti di tecnologie musicali come piattaforme di registrazione digitale, composizione MIDI e software di programmazione audiovisiva stanno esplorando nuove linee di lavoro in settori in forte espansione.

Lo streaming video è uno di questi settori, con servizi come Netflix che creano e rilasciano costantemente nuovi contenuti. Anche l’industria dei videogiochi sta assistendo a una crescita selvaggia, facendo impallidire tutte le altre industrie dell’intrattenimento. Compositori, sound designer, ingegneri del suono e programmatori audio sono essenziali in queste industrie audiovisive, il che crea importanti opportunità di reddito.

L’era digitale è stata dura per l’industria musicale, ma ha anche aperto le porte agli artisti emergenti che altrimenti non avrebbero mai avuto la visibilità che meritano. Questa democratizzazione e proliferazione della musica attraverso la tecnologia è un vantaggio per gli amanti della musica, così come l’opportunità di guardare un artista dal vivo online da migliaia di chilometri di distanza. I progressi nella tecnologia musicale hanno stimolato la crescita e l’innovazione nella creazione musicale, che è, dopo tutto, il punto dell’arte.