La Winchester Mystery House è un’insolita villa del XIX secolo a San Jose, in California, che contiene numerose stranezze tra cui porte che non conducono da nessuna parte, gradini alti 5cm, finestre che si affacciano su altre stanze e un’ossessione per il numero 13.

La particolare residenza era una volta la casa di Sarah Winchester, vedova ed erede della fortuna dei fucili Winchester. Per oltre un secolo circolarono voci sulle ragioni delle strane scelte architettoniche di Sarah, ma la storia della tenuta più misteriosa di San Jose è un enigma che potrebbe non essere mai risolto.




La tragica storia di Sarah Winchester

Sarah Lockwood Pardee Winchester
Sarah Lockwood Pardee Winchester

Sarah Lockwood Pardee Winchester nacque nel 1837 a New Haven, nel Connecticut. Nel 1862, si sposò con William Wirt Winchester, erede della Winchester Repeating Arms Company. L’azienda sviluppò l’Henry Rifle, il primo vero fucile a ripetizione, una scelta popolare tra le truppe del Nord allo scoppio della Guerra Civile.

La coppia ebbe una figlia nel 1866, ma a poche settimane morì tragicamente di malattia e Sarah cadde in una profonda depressione.

Nel 1881, un’altra tragedia la colpì: William si ammalò di tubercolosi polmonare e morì, lasciando Sarah con oltre $20 milioni di dollari e un reddito dalla Winchester Repeating Arms Company di circa $1000 al giorno (equivalente a circa $ 30.000 per lo standard attuale).




Fu subito dopo che Sarah in lutto si trasferì nella Santa Clara Valley in California e acquistò una fattoria da rifinire dove gettò le sue energie nella sua continua espansione e ristrutturazione, trasformandola nella misteriosa villa che vediamo oggi.




La costruzione della Winchester Mystery House

Sarah Winchester incaricò un esercito di commercianti per la costruzione della casa e seguì l’intero progetto da sola. Non consultò un architetto e le caratteristiche sono state aggiunte all’edificio in modo casuale.

La fattoria si espanse in un enorme palazzo con 150 stanze. 2 sale da ballo, 47 camini, 17 camini, 2 scantinati, 3 ascensori e oltre 10.000 lastre di vetro. Ma non erano le sue dimensioni ad attirare maggiormente l’attenzione.

La Winchester Mystery House divenne famosa per le sue strane caratteristiche. Le colonne installate capovolte, le porte che si aprivano sui muri o su cadute di tre piani, le scale finite sul soffitto, grandi stanze completamente arredate e decorate murate e il numero 13, motivi di ragnatela incorporati in tutta la casa. Porte con 13 pannelli, finestre con 13 vetri, scale con 13 gradini e persino gli scarichi dei lavelli sono stati realizzati su misura con 13 fori.








Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette