Le tavolette di Enki

445.000 anni fa, antichi astronauti di un altro pianeta nel cosmo siano venuti sulla Terra in cerca di oro.

Numerosi studiosi e teologi hanno iniziato a riconoscere che i racconti biblici della Creazione, di Adamo ed Eva, il Giardino dell’Eden, il Diluvio, la Torre di Babele, sono in realtà il prodotto di antichi testi scritti millenni prima nell’antica Mesopotamia dagli antichi Sumeri. Gli antichi Sumeri, affermano di aver ottenuto conoscenza degli eventi passati dagli insegnamenti e dagli scritti degli Anunnaki. Le tavolette di Enki.

La prima tavoletta di Enki
Questa tavoletta spiega quella che a noi sembra essere una guerra atomica sulla Terra tra gli Anunnaki. Sitchin scrive a riguardo “Guerre atomiche al tempo degli Dei“. Il vento malvagio di cui parla sembra essere una nuvola radioattiva che uccide tutti sul suo cammino, gli dei e l’umanità. La cosa peggiore successa dopo il diluvio universale.

La tavoletta parla di Nibiru, il pianeta natale degli Anunnaki. Raccontano di essere nati grazie alla “zuppa primordiale”. Descrive l’atmosfera spessa e la vegetazione dei pianeti. I cicli intorno al sole con periodi caldi e freddi. Durante i periodi freddi il calore interno dei pianeti mantiene caldo Nibiru. Le controversie si concludono con una guerra atomica.

Prima tavoletta annunaki
Prima tavoletta annunaki

Racconta dei matrimoni dei re, del suo matrimonio con la nipote. Nibiru aveva problemi con una calotta nella propria atmosfera. La risposta fu posizionare l’oro finemente polverizzato nell’atmosfera superiore per eseguire una riparazione. Questa decisione arrivò dopo l’uccisione del re. (Il fratello uccide il fratello come Caino e Abele).

Descrivono in dettaglio come il re cerca di curare l’atmosfera del pianeta facendo esplodere bombe atomiche nei vulcani. Agli Anunnaki ciò non piace e tentano di uccidere il Re che sfugge agli Anunnaki. Il Re infatti, scappa su un’astronave e arriva sulla Terra.




La seconda tavoletta di Enki
Narra dei re sconfitti fuggiti da Nibiru. L’astronave che presero aveva bombe atomiche e il loro piano era aprire un percorso attraverso la cintura di asteroidi per raggiungere la Terra.

Racconta dei primi giorni dei re sconfitti sulla Terra. Apprezzavano l’aria, la frutta e i pesci. L’oro, per riparare l’atmosfera di Nibiru. Così chiamarono il nuovo re di Nibiru per fare un accordo.

La terza tavoletta di Enki
Questa tavoletta racconta dei tentativi dei re sconfitti di corrompere il nuovo re con la l’oro terrestre per ripristinare regalità. Una squadra fu inviata sulla Terra per vedere se effettivamente c’è oro. In caso positivo, una nuova guerra avrà atto.

Si mostra il viaggio degli Annunaki verso la Terra. La breve sosta su Marte per l’acqua. La loro astronave sembra funzionare sull’acqua. E poi ripartire verso la meta Terra. Giunti sul nostro pianeta, i primi 6 giorni li trascorsero gustando cibo, acqua, pesce e animali.

Il settimo giorno venne dichiarato giorno di riposo dal Re Annunaki. Diedero nomi ai giorni, mesi e anni. I metalli venivano lavorati dalle acque. Arriva il tempo per la ricerca dell’oro. Le rimanenti bombe atomiche sull’astronave dei re sconfitti furono portate fuori dalla e nascoste in una grotta. Un Anunnaki lascia la Terra per portare le prime estrazioni d’oro su Nibiru.




La quarta tavoletta di Enki.
Questa tavoletta raffigura l’arrivo su Nibiru del primo carico d’oro estratti dalla Terra. Un Anunnaki di alto rango fu incaricato delle operazioni sulla Terra. Lasciò Nibiru è arrivò sulla Terra. La parte successiva della quarta tavoletta raffigura il re su Nibiru che viene sulla Terra per vedere di persona dove si trova l’oro sotterraneo.

Si sviluppa un piano per vedere chi dei suoi figli tornerà su Nibiru e quale rimarrà a comandare le operazioni sulla Terra. Questo era necessario a causa delle rivalità tra i suoi due figli.

Si ha di seguito la decisione del nuovo re, che tira a sorte per la scelta. Il re sconfitto riafferma la sua tesi per il secondo incontro di guerra per il trono. La guerra si conclude con il nuovo re che batte di nuovo il re già una volta sconfitto. Il re sconfitto morde il pene del nuovo re e lo ingoia.

Mentre il nuovo re sta guarendo, il ventre del re sconfitto si gonfia dallo sperma del pene del re. Un tribunale si riunisce per decidere cosa fare del re sconfitto. Il figlio del nuovo re vuole ucciderlo.

Il nuovo re decide di collocare il re sconfitto, morte su Marte in esilio. Il nuovo re torna a Nibiru e racconta tutto quello che è successo e dei piani per raccogliere l’oro sulla Terra. I piani includono la creazione di stazioni di ritrasmissione di Marte e forse della Luna. La Terra viene di nuovo indicata come Eden.

 

L’ultima sezione della tavoletta descrive la costruzione di attrezzature per il movimento terra, astronavi e razzi su Nibiru destinati ai lavori sulla Terra. I cicli e l’atmosfera più brevi della Terra influenzano gli Anunnaki. Un gruppo di altri Anunnaki, comprese alcune donne  guaritrici, lasciano Nibiru per la Terra. Si fermano su Marte per vedere se il re sconfitto è morto e per avviare una stazione di staffetta lì. Il resto del gruppo continua sulla Terra.




La quinta tavoletta di Enki
La tavoletta inizia con l’ultimo gruppo in arrivo sulla Terra. Il figlio a cui è stato affidato il sostegno per la raccolta dell’oro saluta sua sorella, una delle guaritrici. Volano via agli alloggi dei figli del re costruiti su una montagna. Esprimono amore l’uno per l’altro e discutono del loro figlio su Nibiru che vuole venire sulla Terra. Sempre più Anunnaki arrivano da Nibiru.

Ora ci sono 300 Anunnaki su Marte e 600 sulla Terra. La figlia del re che sta facendo l’amore con il figlio del re viene promessa dal re all’altro figlio del re. Quando si scopre che l’altro figlio e la figlia hanno dormito insieme, alla figlia è vietato sposare chiunque. Il figlio del re che stava facendo l’amore con sua sorella violenta una giovane guaritrice.

Il figlio del re incriminato viene esiliato in un luogo arido sulla Terra. Gli Anunnaki che lo portano in esilio, lo portano di proposito nel luogo dove sono conservate le sette bombe atomiche tolte all’astronave del re sconfitto.

La giovane guaritrice violentata viene portata davanti ai sette giudici e lei dice loro di essere incinta. Le chiedono se prenderà come marito il figlio del re che l’ha violentata. Lei dice che lo farà. Il figlio del re esiliato viene restituito all’Eden.
L’altro figlio del re incaricato di estrarre l’oro vive in quella zona della Terra. Suo padre, il re, gli aveva promesso sua figlia in matrimonio, ma invece la bandì dal matrimonio quando il re scoprì che lei e l’altro figlio dormivano insieme. Ora il figlio del re incaricato di estrarre l’oro le chiede di unirsi a lui nella sua dimora.

Lui e la sua sorellastra hanno una figlia appena nata. Voleva un figlio. Aveva già un’altra figlia. Lui grida che vuole un figlio ma lei lo maledice (vera maledizione). Ora ha terribili problemi di salute. Solo dopo aver giurato di stare lontano dalla sua vagina, gli dà sollievo dalla sua maledizione. Ritorna all’Eden. Chiama sua moglie e suo figlio su Nibiru per venire sulla Terra. Ha cinque figli da sua moglie e da altre donne Anunnaki.

L’altro figlio del re, dopo essersi separato dalla sorella, violenta una giovane guaritrice e in seguito la sposò. Ora lui e la sorella amata chiamano il loro figlio da Nibiru sulla Terra. Ma è sposato e ha un figlio dalla moglie.

Questo crea rivalità tra i due figli dei re sulla Terra. Porta alla guerra. L’oro arriva a Nibiru e viene trasformato in una polvere fine che viene posta nell’atmosfera. L’atmosfera sta lentamente guarendo. Ora ci sono cinque città Anunnaki sulla Terra.




Gli Igigi iniziano a lamentarsi del carico di lavoro. Gli Igigi su Marte si lamentano di più. Il comandante di Marte viene portato sulla Terra per mostrargli il funzionamento lì. Il comandante di Marte mostra il funzionamento sulla Terra. Desidera segretamente essere il re, così ruba le tavole dei destini (sconosciuti il ​​loro vero scopo e potere) dall’Eden. Crede di non poter essere sconfitto finché ha le tavole dei destini, ma viene sconfitto e condannato a morte.

Morì nel venticinquesimo shar (si ritiene che uno shar sia di 3.600 anni terrestri, la lunghezza di un’orbita di Nibiru attorno al sole). Venticinque shar avrebbero posto la sua esecuzione a circa 90.000 anni dopo l’arrivo degli Anunnaki sulla Terra.

I leader Anunnaki della Terra escogitano un piano per affinare l’oro sulla Terra e portare solo oro raffinato a Nibiru. Ciò lascerà spazio sull’astronave affinché Igigi si rechi a Nibiru per riposarsi. Il re è d’accordo.

Il figlio del re incaricato dell’estrazione mineraria ora dirige la sua attenzione alla vita e agli animali sulla Terra e come differisce da Nibiru. Sono menzionati gli animali sugli alberi alti che usano le zampe anteriori come mani. Altre creature sono state viste nell’erba alta camminare in posizione eretta (ominoidi). Gli Igigi nelle miniere si ribellano. I due figli del re e altri escogitano un piano per riportare gli Anunnaki ribelli a Nibiru e sostituirli con nuovi lavoratori Anunnaki. Decidono anche di creare una Lulu. Un operaio primitivo.

La sesta tavoletta di Enki
Si discute molto sulla creazione di una primitiva razza di esseri schiavi lavoratori. Uno dei figli del re afferma che il “padre di tutti gli inizi” ha l’unico potere di creazione. L’altro figlio del re che sta promuovendo questo sforzo sta dicendo che l’essere esiste già e non sarebbero schiavi, ma aiutanti.
Ovviamente questo suona come una moderna fabbricazione di una bugia. Il figlio dell’altro re dice che è contro le regole del viaggio da pianeta a pianeta. Il figlio degli altri re afferma che era contro le regole persino venire sulla Terra. Dopo un lungo dibattito il re decretò la creazione dello schiavo primitivo.
In questa parte della tavoletta si afferma che presero parti posteriori degli animali per combinarli con il davanti di un altro. In altre parole, stavano sperimentando con il DNA. Il figlio di questo re aveva creato creature dal DNA e violato le regole prima ancora che gli argomenti iniziassero a creare un operaio primitivo.

Dato il diritto di procedere dal re, hanno provato e provato a mescolare il DNA delle creature a due zampe della Terra (ominoidi) con il loro e posizionarlo nel grembo della creatura femminile della Terra a due zampe. C’erano molte concezioni ma i risultati non furono buoni. Molte creature sono state create con deformità.

Tutti i tentativi fallirono, alla fine decisero di non fecondare di nuovo una femmina terrestre a due zampe, ma una femmina Anunnaki. La femmina Anunnaki concepì un bambino maschio. Lo chiamò Adam. Quindi decisero di chiedere alle giovani guaritrici Anunnaki di Nibiru se sarebbero rimaste incinta. Sette si fecero avanti.




Le sette donne guaritrici Anunnaki erano impregnate di una combinazione della creatura femminile terrestre a due zampe (ominoide) e di Adamo. I sette dati alla luceerano tutti maschi. Dopo aver realizzato il problema della richiesta delle donne Anunnaki, decisero di creare delle bambine e di lasciarle procreare da sole.

Create altre sette femmine per i sette maschi, Adamo ed Eva vengono spostati nell’Eden. (la principale città degli Annunaki). I sette maschi e femmine vennero messi in gabbie tra gli alberi. Parte del DNA prelevata dal figlio del re e dalla donna che stava facendo la speziatura del DNA venne collocata in Adamo ed Eva. Adamo ed Eva vengono quindi lasciati a vagare nell’Eden come vogliono.

In questa parte della tavoletta il re figlio di Eden nota che Adamo ed Eva hanno foglie su di loro. È sconvolto e convoca il figlio degli altri re che faceva parte della creazione per spiegare. A sua volta convoca i suoi complici nella creazione.
Tutti spiegano il DNA mancante, il che rende il figlio responsabile di Eden ancora più turbato. Aveva avvertito della follia. Uno di quelli nella creazione parla e dice che la lunga vita degli Anunnaki non è stata data loro.

Il figlio responsabile dell’Eden ordina loro di portare le loro creazioni fuori dall’Eden. Adamo ed Eva non hanno lasciato l’Eden perché hanno mangiato il frutto dell’albero proibito. Sono stati espulsi perché gli scienziati Anunnaki hanno dato loro il DNA per procreare e il comandante dell’Eden era pazzo. Eva non fu tentata. Niente di tutto ciò era sotto il controllo di Adamo ed Eva.

La settima tavoletta di Enki
Adamo ed Eva sono posti in un recinto fuori dalla città di Eden. Hanno avuto molti figli. Gli Anunnaki hanno ora tre generazioni sulla Terra. Gli Adams lavorano nei campi e nelle miniere.

L’oro scorre. La Terra si sta riscaldando

La neve si sta sciogliendo. I vulcani eruttano e il terreno trema. Gli Igigi si lamentano su Marte dei forti venti e tempeste di sabbia. La cintura degli asteroidi è in subbuglio. Sulla Terra cade zolfo. Sembra che Nibiru sia passato vicino in qualche modo causando molti problemi nei cieli. Un grande asteroide ha colpito la luna.




In questa parte si prevede di abbandonare la stazione di ripetizione su Marte. Ora sono 80 shars, o 288.000 anni terrestri, sulla terra. Si prega di notare che gli Anunnaki che vennero per la prima volta sulla Terra 288.000 anni fa sono ancora vivi. Gli Anunnaki vanno sulla luna e studiano molte cose. Le tre vie del paradiso. Le dodici costellazioni, ecc.

Poiché il portale di Marte doveva essere abbandonato, un nuovo porto per astronavi doveva essere creato sulla Terra per il trasporto diretto dell’oro a Nibiru. Il re viene sulla Terra per vedere il nuovo porto spaziale creato.

La divisione ricomincia tra i figli del re e la loro prole. Gli operai primitivi (Adamo ed Eva, vengono catturati fuori dalla città di Eden e portati in città. Vengono loro affidati lavori e lavori da svolgere. A quei tempi grano e pecore non venivano portati sulla terra. Il figlio del re che ha creato l’umanità ha un nuovo schema, ma nota che l’umanità sta tornando indietro.

Il figlio del re che creò Adamo ed Eva osservava Adamo ed Eva. Un giorno notò diversi giovani Eves e decise di metterli in gravidanza con il suo sperma. Partorirono. Ora è il novantaduesimo shar, ha 331.200 anni.
Il figlio del re è estasiato dalle nascite e dice di aver creato l’uomo civile. Vuole che questo sia un segreto. dice al suo visir di nascondere i due bambini in casa sua e dice che sono stati trovati in cesti di canne tra i giunchi. Il figlio del re e sua moglie li hanno allevati.

Il figlio del re li ha spacciati in modo molto ingannevole, non come suoi discendenti, come una nuova generazione più intelligente di Adamo ed Eva. Chiede che i cereali e le pecore vengano portati sulla Terra in modo che possano radunare le pecore e raccogliere il grano. Una volta che i figli maschi e femmine procreano (danno alla luce due figli Caino e Abele),




L’Ottava Tavoletta di Enki
Arriva l’astronave per raccogliere il maschio. Il figlio del re manda l’altra sua prole ad accompagnare il maschio. Il figlio del re inganna il maschio dicendogli di non mangiare o bere le cose di lunga vita perché è veleno e morirai. Il velivolo parte e arrivano su Nibiru. Il re vede per la prima volta i suoi nipoti e un terrestre.
Su Nibiru al terrestre viene offerto il pane di lunga vita e l’elisir. Non mangia né beve. Il re si offende e gli chiede perché no? Dice che morirà. Uno dei nipoti del re dà al re una tavoletta data da suo padre con lo scopo di dare a suo padre il re. Il re lo legge e capisce che il maschio terrestre è il discendente di suo figlio. Il figlio del re vuole che il terrestre torni sulla terra e spetti a lui vivere e morire sulla Terra.

Il vero motivo per cui il figlio del re non voleva che mangiasse e bevesse il cibo di lunga vita era a causa delle preoccupazioni per eventuali future controversie sul regno da quando era suo figlio. Il terrestre e uno dei due nipoti tornano sulla Terra.

Ai figli gemelli, Caino e Abele, viene mostrato come scavare canali d’acqua e raccogliere il grano mentre l’altro viene insegnato a pascolare le pecore e filare la lana. Alla prima mietitura c’è una celebrazione e i due gemelli terrestri fanno le loro offerte ai re due figli. Si festeggia. In seguito Caino è infelice che uno dei figli del re non lo abbia lodato per i suoi sforzi. Caino e Abele combattono per questo e Abele viene ucciso.

Questa parte della tavoletta racconta la storia degli eventi dopo l’uccisione. Caino è esiliato. Questa tavoletta descrive in dettaglio l’insegnamento alla progenie terrena del figlio del re. Menziona anche altri insegnamenti ad altri discendenti. Viene creata l’adorazione degli Anunnaki.

Questo avvenne nei novantotto shar, ovvero 352.800 anni da quando gli Annunaki sbarcarono sulla Terra. Nel centoquattresimo shar, o 374.400 anni terrestri, il lignaggio della regalità sulla Terra, diverse generazioni dopo, ha ancora figli con le loro sorellastre.

Questa porzione di tavoletta racconta la storia della fine della vita del primo maschio terrestre che il figlio del re aveva creato da un’Eva. Il maschio terrestre (padre di Caino e Abele) ci viene detto come Adamo. Era nato nel novantatreesimo shar (334.800) e morì nel centotto shar (388.800) facendolo avere 54.000 anni terrestri quando morì. In questo momento gli Anunnaki e gli umani terrestri si sposano.




La nona tavoletta di Enki
In questo momento gli Anunnaki e gli umani terrestri si sposano. Difficoltà sulla Terra e su Marte a causa del sole splendente. Il figlio di uno dei figli del re vuole sposare una donna terrena. C’è un’obiezione. Il dibattito implica l’affermazione che il lignaggio regale che sposa le sorellastre è un’usanza.
Il problema con il matrimonio è il lignaggio della regalità. Se il lignaggio della regalità sposa una donna terrena, il re di Nibiru potrebbe eventualmente diventare un terrestre.
Il re decreta che se la prole maschio del figlio del re sposa un terrestre non può tornare a Nibiru e il suo status di principe termina. Il figlio del re che è comandante della Terra afferma anche che lui e la sua nuova moglie non potranno restare nell’Eden. La progenie maschio del figlio del re sposa una donna terrestre.

Duecento Igigi di Marte vennero alle nozze. All’insaputa dei capi dell’Eden, i duecento Igigi di Marte avevano deciso di rapire le donne terrene perché fossero loro mogli. Dopo il matrimonio hanno fatto questo atto. Il comandante della Terra, che è sempre stato contrario alla creazione dell’umanità, è addolorato per aver distrutto la loro missione originale. Una volta una missione sacra, ora è un atto malvagio dopo l’altro.

Ora la Terra sarà invasa dall’umanità. La prole maschio dei figli del re che si era appena sposata fu sostanzialmente bandita in un’altra terra al di là del mare. Là invitò gli Igigi che avevano preso mogli terrene. Il figlio del re che ha creato l’umanità ha preso in simpatia una donna terrena sposata.
Chiede a suo figlio che ha sposato una donna terrestre che risiede nella nuova terra di chiedere che il marito della donna terrestre venga trasferito lì. Il figlio del re che ha creato l’umanità ora visita spesso la nuova terra e guarda e seduce la donna (storia biblica di Davide e Betsabea).
Betsabea rimane incinta e ha un figlio. Il primo terrestre dal corpo bianco, dai capelli biondi e dagli occhi azzurri. Nato nel centesimo e decimo shar, o 396.000 anni terrestri dopo l’arrivo degli Anunnaki. Ci sono piaghe e fame sulla Terra. Il comandante della Terra sente che la missione sulla Terra è diventata perversa e detesta l’umanità terrestre.
Le grida dei terrestri sono diventate forti. Tanto che il comandante della Terra non riesce a dormire. Un Anunnaki voleva insegnare ai terrestri l’arte della guarigione.

Il comandante degli Anunnaki della Terra ha detto di no. L’acqua non sarebbe arrivata dalle sue sorgenti dove vivevano i terrestri. La vegetazione non è cresciuta. Il comandante della Terra proibì qualsiasi insegnamento o aiuto ai terrestri. voleva che i terrestri morissero. Per uno shar (3.600 anni) i terrestri mangiarono erbe.

Questo continua per circa cinque shar. Ci sono punti neri sul sole. I sapienti su Nibiru raccontano dei pianeti che si muovono durante il prossimo passaggio del sole da parte di NIbiru.




I sapienti di Nibiru dicono che i ghiacciai della Terra si stanno sciogliendo e perderanno l’equilibrio. Lo scivolamento dei ghiacciai produrrà una grande onda che inonderà la terra. La Terra sarà sopraffatta. Il re su Nibiru dice a Marte e alla Terra di prepararsi per l’evacuazione. Un capo savant arriva sulla Terra con un messaggio del re.
Li informa che il ritorno degli Anunnaki a Nibiru è stato afflitto dal fatto di essersi abituato ai cicli terrestri e non essere in grado di adattarsi ai cicli più lunghi di Nibiru.

Muoiono più velocemente. Uno dei figli del re lo sapeva, ma l’altro figlio del re, che è il comandante della Terra, è arrabbiato. È arrabbiato che i terrestri stessero diventando come loro e che stessero diventando come terrestri. Sente che sono imprigionati sul pianeta Terra e una volta erano padroni, ora sono schiavi. Il sapiente dice loro che devono rimanere sulla terra.

Devono salire su astronavi per aspettare la calamità. Agli altri Anunnaki verrà data la scelta di tornare o di aspettare che la calamità finisca. Gli Anunnaki che hanno sposato le donne della Terra devono scegliere tra le loro mogli e la partenza.

Questa tavoletta implica che il diluvio sia un evento naturale. Nella Bibbia Dio promette di non permettere che l’umanità venga nuovamente distrutta dal diluvio. Gli Anunnaki vengono riuniti e informati dell’evento che sta per accadere e delle loro scelte. Ciascuno decide se restare o andarsene.

Nella Bibbia Dio promette di non lasciare che l’umanità venga nuovamente distrutta dal diluvio. Gli Anunnaki vengono riuniti e informati dell’evento che sta per accadere e delle loro scelte. Ciascuno decide se restare o andarsene.

Nella Bibbia Dio promette di non permettere che l’umanità venga nuovamente distrutta dal diluvio. Gli Anunnaki vengono riuniti e informati dell’evento che sta per accadere e delle loro scelte. Ciascuno decide se restare o andarsene.

Gli Anunnaki hanno fatto le loro scelte. Successivamente si informano sul destino dell’umanità. Il comandante della Terra dichiara che periranno. Gli Anunnaki ribattono che non devono morire. Il comandante della

Terra ammonisce suo fratello che li ha creati in primo luogo contro la sua volontà. Che è andato alle sue spalle e ha interferito con la sua stessa creazione. Il comandante della terra fa fare un giuramento a ogni Anunnaki.

Vengono assegnati incarichi per i preparativi. Vengono assegnati veicoli spaziali. Il figlio del re che ha creato l’umanità va ancora una volta alle spalle del fratello e decide di raccogliere il DNA degli animali. I brontolii della terra crescono.




La decima tavoleta di Enki
Questa tavoletta racconta del figlio del re, che ha creato i terrestri, ricevendo un sogno che gli dice di informare Noè del disastro idrico a venire. Noè costruirà una barca robusta per salvare la sua famiglia nell’imminente diluvio.

Noè ha indotto le persone ad aiutarlo a costruire una barca robusta. Il sesto giorno il navigatore è arrivato con una scatola di DNA animale. Il tempo del diluvio fu di centoventi shar (432.000 anni). Noah aveva dieci shar (36.000 anni).

Il diluvio è stato una combinazione di onde e pioggia. Suppongo che l’onda sia venuta dalla calotta polare meridionale spostata e abbia anche piovuto per molti giorni. Tutto questo è avvenuto da Nibiru, nella sua orbita, passando vicino alla Terra.

Questa parte della tavoletta parla del diluvio e della sistemazione della barca di Noè sul monte vicino ad Ararat. Gli Anunnaki tornano sulla Terra. Il comandante della Terra trova Noè ed è pronto ad uccidere suo fratello per il suo inganno. Quando tutto è spiegato si calma. L’unica cosa rimasta che non è sepolta delle loro città è la piattaforma di atterraggio della navicella.
Al ritorno sulla Terra, gli Anunnaki vedono una devastazione totale. Marte ha perso la sua atmosfera e l’acqua si è prosciugata. Sulla Terra, gli Anunnaki organizzano e stabiliscono le faccende per ricostruire.

Nibiru è stato danneggiato dalle forze di Marte e della Terra. Anche l’atmosfera su Nibiru è stata danneggiata. Nibiru ha bisogno di più oro dalla Terra. La Terra dice al re che non si può estrarre oro. Le miniere sono sparite.

Ma un Anunnaki che esplora l’oceano trova pepite d’oro che giacciono a terra. Inoltre scopre che alcune persone di Caino sono sopravvissute. Sono in corso la ricostruzione e i preparativi per nuove piattaforme di atterraggio.




Il posto dove far atterrare le astronavi ha bisogno di due montagne. Nessun posto era l’ideale. Costruiscono le piramidi come montagne per il loro porto spaziale. Quest’ultima parte della tavoletta mostra gli Anunnaki ancora una volta egoisti, desiderosi di potere e titolo. Si dividono le terre tra loro.
L’undicesima tavoletta di Enki
Per i successivi shar (3.600 anni) la pace fu mantenuta. Ma è troppo bello per durare. Uno dei figli del re aveva due figli. Uno viveva in terra con suo padre e l’altro viveva vicino al porto spaziale. Il figlio del porto spaziale divenne geloso e avido. Pensava che suo padre avrebbe lasciato le sue terre al figlio che viveva con lui.
Quindi lui e sua moglie progettarono di uccidere il fratello in modo che ereditasse la terra. Hanno dato una festa e quando suo fratello si è addormentato dalla bevanda, lo hanno messo in una bara e lo hanno gettato in mare.
Non fu stato trovato finché non morì. La moglie addolorata giurò vendetta e prese lo sperma del marito morto e si mese incinta. Ha cresciuto un figlio per vendicarsi. Il figlio cresciuto si formò e organizzò un esercito. Venne il giorno e suo figlio fu colpito da un dardo avvelenato.

In questa parte della tavoletta suo figlio sconfigge lo zio che ha ucciso suo padre. Era caduto sulla Terra nel suo mestiere. È accecato e i suoi testicoli schiacciati. Il consiglio gli permette di vivere. Il comandante della Terra si rende conto che questa era la prima volta che un terrestre ha sollevato un esercito.

Controlla la sua posizione di avere porti spaziali in luoghi e su terre che non controlla. Evoca i suoi tre figli e ha costruito un porto spaziale sconosciuto agli altri Anunnaki.

Un altro interesse amoroso è sorto. Questa volta è tra i discendenti di ciascuno dei figli del re. Tutti, tranne uno, non vedono l’ora che porti la pace.
In preparazione al matrimonio, è usanza che una parente femminile vesti la sposa. Durante la vestizione la sposa racconta i suoi progetti per il marito. I piani sono così grandiosi che la parente femminile che la veste dice al padre dello sposo. Il padre è allarmato e teme che il lignaggio regale dei re altri figli ne trarrà vantaggio.

Quindi il suo piano è che sua figlia venga messa incinta da suo fratello (lo sposo). In questo modo il lignaggio della regalità rimane intatto dalla parte della famiglia. Come avrebbe fatto a sapere che la prole sarebbe stata maschio non lo so. Dopo aver messo incinta sua sorella, si addormenta. Ha un sogno di morte.

Quando si sveglia dice a sua sorella che pensa che sarà accusato di averla violentata. Corre dalla città e finisce vicino a una cascata. Le rocce sono scivolose e lui cade verso la morte. Quest’ultima parte è fonte di confusione.




La futura sposa si precipita nel luogo in cui giaceva il corpo dello sposo. È accusata dalla sorella di voler essere messa incinta dal fratello dello sposo. Il consigliere della sorella delle spose dice che la sorella dovrebbe maledirla con sessanta piaghe.
Il figlio del re che ha creato l’umanità ed è anche il nonno dello sposo foggia due emissari incruenti che non possono essere danneggiati dai raggi della morte per andare a recuperare la sposa. Il consigliere della sorella delle spose spara ai due emissari con un raggio ma non li colpisce. Il consigliere li mostra quindi al corpo senza vita della sposa che è appeso a un palo.

I due emissari dirigono su di lei una pulsar e un emettitore, le mettono in bocca una pianta della vita e le cospargono il corpo con l’acqua della vita. È accusata dalla sorella di voler essere messa incinta dal fratello dello sposo. Il consigliere della sorella delle spose dice che la sorella dovrebbe maledirla con sessanta piaghe.

Il figlio del re che ha creato l’umanità ed è anche il nonno dello sposo foggia due emissari incruenti che non possono essere danneggiati dai raggi della morte per andare a recuperare la sposa. Il consigliere della sorella delle spose spara ai due emissari con un raggio ma non li colpisce.

Il consigliere li mostra quindi al corpo senza vita della sposa che è appeso a un palo. I due emissari dirigono su di lei una pulsar e un emettitore, le mettono in bocca una pianta della vita e le cospargono il corpo con l’acqua della vita. È accusata dalla sorella di voler essere messa incinta dal fratello dello sposo.

Il consigliere della sorella delle spose dice che la sorella dovrebbe maledirla con sessanta piaghe. Il figlio del re che ha creato l’umanità ed è anche il nonno dello sposo foggia due emissari incruenti che non possono essere danneggiati dai raggi della morte per andare a recuperare la sposa.




Il consigliere della sorella delle spose spara ai due emissari con un raggio ma non li colpisce. Il consigliere li mostra quindi al corpo senza vita della sposa che è appeso a un palo.

I due emissari dirigono su di lei una pulsar e un emettitore, le mettono in bocca una pianta della vita e le cospargono il corpo con l’acqua della vita. Il figlio del re che ha creato l’umanità ed è anche il nonno dello sposo foggia due emissari incruenti che non possono essere danneggiati dai raggi della morte per andare a recuperare la sposa.

Il consigliere della sorella delle spose spara ai due emissari con un raggio ma non li colpisce. Il consigliere li mostra quindi al corpo senza vita della sposa che è appeso a un palo. I due emissari dirigono su di lei una pulsar e un emettitore, le mettono in bocca una pianta della vita e le cospargono il corpo con l’acqua della vita.

Il figlio del re che ha creato l’umanità ed è anche il nonno dello sposo foggia due emissari incruenti che non possono essere danneggiati dai raggi della morte per andare a recuperare la sposa. Il consigliere della sorella delle spose spara ai due emissari con un raggio ma non li colpisce. Il consigliere li mostra quindi al corpo senza vita della sposa che è appeso a un palo. I due emissari dirigono su di lei una pulsar e un emettitore, le mettono in bocca una pianta della vita e le cospargono il corpo con l’acqua della vita.

Questa parte spiega un po’della confusione dell’ultima parte. La sposa era andata negli inferi in cerca del corpo dello sposo. Il mondo sotterraneo nei tempi antichi era il luogo della morte. I due emissari la riportano in vita e procedono a lasciare il mondo sotterraneo portando con sé il corpo degli sposi. La sposa vuole vendetta e chiede la morte del padre degli sposi anche se non ha ucciso suo figlio.

La sposa cerca vendetta iniziando una guerra. Si conclude con il padre dello sposo che si intrappola in una camera della piramide. Si è seppellito e morirà lì se non si fa nulla. Suo padre fa un patto in cui sarà esiliato e rinuncerà al lignaggio della regalità.
Per tutto ciò che questi Anunnaki fanno e hanno fatto, questo sembra ingiusto. Ma il comandante della Terra sta giocando alla politica e ha preso il sopravvento. Suo fratello, essendo più vecchio, dovrebbe essere il prossimo re, ma in questo caso il lignaggio della regalità garantisce quasi che il regno non sarà mai il lignaggio dei suoi fratelli.

Questa parte si occupa del salvataggio del padre dalla tomba a camera e dei danni causati all’interno della piramide alle pietre, alle travi e al faro. Il comandante della terra riassegna anche le terre. Questo solleva un’altra domanda che ha per suo padre il re.

I terrestri si stanno moltiplicando più velocemente degli Anunnaki. Come fanno gli Anunnaki a convincere i terrestri a obbedirli e a servirli. Il re decide di venire sulla Terra ancora una volta.




Il faro dell’astronave è stato spostato. Il comandante della terra riassegna le terre. La sposa vuole ancora quale terra avrebbe avuto se il matrimonio fosse stato completato. Non le viene dato niente. Questo solleva un’altra domanda che ha per suo padre il re. I terrestri si stanno moltiplicando più velocemente degli Anunnaki. Come fanno gli Anunnaki a convincere i terrestri a obbedirli e a servirli. Il re decide di venire sulla Terra ancora una volta.
La dodicesima tavoletta di Enki
Il re decide di venire sulla Terra. La ricostruzione continua anche se sono passati due shar dall’alluvione (7.200 anni). Qui viene menzionata una cosa molto curiosa. L ‘“occhio alzato che scruta le terre, la trave alzata che penetra tutto”. Mi ricorda l’occhio che tutto vede in cima alla piramide. Come sulla nostra banconota da un dollaro.

Questa è una parte molto interessante. Il re arriva e tutti hanno una grande festa e canti. Il re e sua moglie dormono quindi per diversi giorni e notti. Il sesto giorno il re convoca i due figli e la figlia. Gli spiegano la disposizione del nuovo ritrovamento d’oro e del blocco spaziale, ecc. Poi parlano dell’emissario che ha inviato loro prima del diluvio.




Quello che è arrivato su un’astronave e ha parlato con loro dell’inondazione e del cambiamento del loro ciclo di vita sulla Terra. Di come sarebbero morti se fossero tornati a Nibiru. Poi lo stesso emissario che appare a uno dei figli in sogno. Il re afferma di non aver inviato un emissario. Sono tutti sconcertati.

Molti cambiamenti dopo la visita dei re. Qualche riorganizzazione delle terre e un nuovo approccio ai terrestri. Dovevano essere mescolati con gli Anunnaki nelle città. Inoltre è stata data loro una città con il proprio re nominato dal comandante della Terra.

Fu ideato e dato un sistema di punti per la regalità e l’autorità. La sposa è ancora piena di vendetta e chiede la sua terra. Fa un piano e lo dirige al nonno (figlio del re) del suo sposo morto. È responsabile di qualcosa chiamato ME. Fa un piano per rubarglieli.

Lei arriva a casa sua vestita in modo succinto e lo seduce con canti e vino. Finora sta cadendo per l’inganno.

La sposa è stata catturata ma non aveva i ME con lei. Il comandante della Terra sembra aver privato suo fratello della responsabilità. Il figlio dei fratelli, di ritorno dall’esilio, si arrabbiò molto. Chiedeva una città sacra tutta sua.

Lo zio comandante della Terra non gliene avrebbe dato uno. Lo prese su di sé e raccolse alcuni igigi per aiutarlo. Hanno proceduto alla costruzione della torre di Babele. Di notte le forze dei comandanti della Terra lo hanno distrutto e disperso le persone.




Assegnò a ciascuna regione una lingua e un alfabeto diversi da usare. I re della città andavano e venivano. La gente cantava canzoni sulla sposa che ora era a capo dei ME.

Capitolo 12.5 – Al figlio del figlio del re, una volta esiliato, fu dato il dominio su una terra che suo fratello era signore. Per 650 anni terrestri hanno litigato. Il fratello minore alla fine se ne andò su insistenza del figlio del re (suo padre).

È partito per una nuova terra attraverso l’oceano. È interessante notare che il figlio un tempo esiliato del figlio del re che creò i terrestri ora si chiamava Ra (Ra era indicato in Egitto come il dio del sole).

Ra ora sostituisce la faccia del leone accanto alla piramide con la faccia dei suoi figli. I riferimenti a suo fratello minore vengono cancellati. Sembra che ci sia una storia in Egitto di questo tipo di distruzione dei resti di antichi re. Gli Anunnaki avevano un accurato sistema di conteggio di 60. Ra lo sostituisce con un conteggio di 10 secondi.

Questa parte della tavoletta inizia con il padre che dà a Ra alcuni ME. Gli diede tutta la conoscenza tranne come resuscitare i morti. Ora è stata stabilita una terza regione e alla sposa viene dato signore su di essa. Il figlio del re da cui ha sedotto e rubato i ME da ora le tiene i ME di cui ha bisogno per governare la sua terra.

La sua terra riceve anche una lingua totalmente nuova. La terza regione non è stata in grado di comunicare a causa della lingua e quasi entra in guerra per essa. Il commercio non avviene a causa della lingua. La terza regione non è fiorita a causa di questa barriera.
La tredicesima tavoletta di Enki
La terza regione non è fiorita. La sposa ha trascurato la sua regione. Altre regioni non le furono date. Alla fine le è stato portato via. Era perseguitata dal suo sposo morto. Ha costruito una casa per il piacere notturno. Ha tentato gli uomini a letto e li ha uccisi. Gilgamesh è un re e desidera una lunga vita. Ci prova ma non ci riesce e muore.

Ra è infastidito dalle vicende della sposa. Ora è preoccupato di ottenere l’immortalità. Insegna alle persone a cercare l’oro. Invadono la terra dei suoi fratelli e si arrabbiano. Ra vuole governare l’intera Terra. La sposa viaggia e trova un popolo in una terra che le piace. Ai terrestri vengono insegnate le costellazioni.








Gli acerrimi nemici si preparano alla guerra. La sposa e Ra. Inizia la guerra tra le famiglie dei due figli dei re. Il comandante della Terra ha un sogno con lo stesso emissario del sogno dei suoi fratelli.

Il progresso della guerra e il figlio del figlio del re che ha creato i terrestri sta vincendo. Grida al comandante della Terra e ai suoi seguaci che è l’unico sovrano e che dovrebbero arrendersi. Ma il comandante della Terra ha un vantaggio. Sa dove sono nascoste le armi del terrore. Ne manda due per caricarli e usarli, ma assicurandosi che le persone non vengano danneggiate.

Le armi del terrore scatenate. Sono passati 1.736 anni dall’alluvione. Tutto è distrutto dalle forze e dai seguaci di Ra. Poi, dopo, il vento ha soffiato una nuvola oscura che ha ucciso tutti sul suo cammino.
La quattordicesima tavoletta di Enki
Quest’ultima tavoletta ha i due figli dei re. Enki ed Enlil volano in giro per sorvegliare i danni delle armi del terrore. I due fratelli parlano e discutono del significato di tutto questo. Il regno che RA desiderava così tanto è ora una terra desolata. Il comandante della Terra dice a suo fratello che ciò che Ra voleva, lo può avere.
Ciò che ha seminato può ora raccogliere (la terra radioattiva). Per quanto riguarda il comandante della Terra, si sta dirigendo verso ovest dove si trova il campo d’oro per completare la missione originale.

Gli Anunnaki erano extraterrestri?










Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette