Le follie dei Rammstein

I Rammstein sono sempre stati controversi, dai temi delle canzoni agli elaborati spettacoli dal vivo che hanno messo in scena in tutto il mondo

Le follie dei Rammstein
Le follie dei Rammstein

I Rammstein sono una band industrial metal di Berlino, Germania, che ha mantenuto un enorme seguito americano sin dal suo inizio nel 1994. Ci sono sei membri: Richard Z. Kruspe, Oliver “Ollie” Riedel, Christoph “Doom” Schneider, Till Lindemann, Paul H. Landers e Christian “Flake” Lorenz.

Oltre alle polemiche che circondano la musica, gli stessi membri della band sono stati oggetto di numerose buffonate nel corso degli anni. Ad esempio, il chitarrista Richard Kruspe ha avuto un figlio con l’ex moglie del cantante Till Lindemann. E una notte sul palco, Lindemann ha usato un cannone a forma di dong per sparare schiuma tra la folla durante un’esibizione al Madison Square Garden.

Nel luglio 2019, in un concerto a Mosca, in Russia, i chitarristi Paul Landers e Richard Kruspe si sono baciati sul palco mentre suonavano la loro canzone “Ausländer”. Il momento era in diretta protesta contro le leggi anti-LGBTQ+ della Russia, una delle quali è stata approvata da Vladimir Putin nel 2013.

“Rosenrot” è una canzone su una ragazza che persuade un prete ad attaccare i suoi genitori. Sebbene il concetto sia certamente intenso, i membri dei Rammstein non erano soddisfatti della canzone e volevano qualcosa di un po’ più interessante per il video. Hanno deciso di aggiungere la flagellazione al mix, rinunciando a tutti gli effetti speciali. Secondo Zoran Bihac , che ha diretto il video musicale:

“Stavamo per chiamare un addetto agli effetti speciali per mostrare le ferite da frusta e la band mi ha preso da parte e ha detto: ‘Dai, berremo vodka e lo faremo da soli.’ Il sangue che vedi, le ferite, è roba vera, sono andati tutti in questa tenda che avevamo per le riprese, hanno bevuto un litro di vodka e poi hanno continuato a dondolarsi e sono andati avanti, e basta. quello che hanno fatto, anche solo a pensarci adesso, è incredibile”.

I Rammstein sono stati citati in giudizio da un cannibale tedesco

Una delle canzoni più famose dei Rammstein, “Mein Teil”, è basata sulla vera storia di Armin Meiwes, un uomo che è in prigione per cannibalismo. Nello specifico, Meiwes ha smembrato e consumato il corpo di Bernd Juergen Brandes mentre era ancora vivo.

Richard Kruspe, il chitarrista della band, ha visto questa storia come materiale prezioso. Con alcune ricerche, ha scoperto che la madre di Meiwes aveva distrutto quasi tutte le sue relazioni personali e ha concluso che Miewes potrebbe aver voluto mangiare un’altra persona per averla sempre con sé. “Mein Teil” si basava direttamente su questa storia; tanto che la band avrebbe usato le riprese dell’evento reale, che Miewes ha filmat.

Nel 2006, Miewes ha deciso di fare causa, sostenendo che Rammstein aveva usato la sua storia personale senza il suo permesso. Ha anche fatto causa per impedire l’uscita di Butterfly: A Grimm Love Story, un film horror con contenuti simili.

I Rammstein usano molti elementi pirotecnici nelle loro esibizioni, quindi dare fuoco accidentalmente ai membri della band non è esattamente plausibile

Till Lindemann in realtà si è fatto bruciare una gamba nel corso di una delle prestazioni. Successivamente, ha iniziato a indossare indumenti ignifughi, ma ha finto il contrario in almeno 20 occasioni. In un’intervista a Playboy ha detto:

“Una volta i fan pensavano davvero che stessi bruciando: abbiamo creato una scena come se stessi avendo un incidente e la mia gamba bruciava. Flake è arrivato con un estintore, ma conteneva una polvere infiammabile. Ero in fiamme, la musica è finita, le luci nella stanza si sono accese. Sono salito sul palco e gli assistenti sono arrivati ​​con veri estintori. L’abbiamo fatto in 20 spettacoli, ma abbiamo dovuto fermarci, perché i fan lo consideravano troppo e si sono lamentati su Internet. Erano davveri scioccati”.

Lindemann è apparso in un film per bambini

Probabilmente non ti aspetteresti che un ragazzo con testi così controversi sia particolarmente coinvolto nei media per bambini, ma in realtà Till Lindemann ha avuto un ruolo in un film per bambini tedesco chiamato Amundsen der Pinguin. Il film parlava di una ragazza e di suo zio scienziato che cercano di proteggere un pinguino dai cacciatori di tesori, e Lindemann interpreta un personaggio di nome Victor che viene morso da un pinguino.

Una volta un fan ha chiesto a Till Lindemann di partecipare a Scat Play

In un’intervista con Rolling Stone, a Till Lindemann è stato chiesto della proposta più strana che abbia mai ricevuto da un fan. La sua risposta? Un fan ha chiesto educatamente se poteva cagargli sulla fronte.

“Mi ha offerto una ‘pralina’, uno di quei piccoli pezzi di cioccolato che fanno in Francia, con tartufi e cose del genere, le prelibatezze. Ha preparato parole più poetiche e più romantiche. , ‘Posso cagare sul tuo fronte?’ L’ha detto molto educatamente. ‘Posso offrirti una pralina?'”

Lindemann sostiene che Putin lo abbia usato come propaganda

Nel giugno 2016, i Rammstein si sono esibiti a Mosca. Durante il tour, i promotori russi si sono avvicinati a Till Lindemann e gli hanno messo un iPhone tra le mani. Il telefono aveva il volto del presidente russo che lampeggiava sullo schermo mentre diceva che era un regalo “con i saluti di Vladimir Putin!” Quando a Lindemann è stato chiesto se gli piacesse Mosca, ha espresso un pollice in su e ha detto che era una città eccellente.

Questa è la versione della storia di Lindemann, ma i media russi la raccontano in modo leggermente diverso. La maglietta di Lindemann è stata alterata digitalmente per mostrare il volto di Putin, e si dice che abbia fatto le seguenti osservazioni su Putin:

“Il cancelliere tedesco Angela Merkel non può vantarsi di avere una popolarità come Puti. È un leader duro, non un burattino, a differenza di molti. Tutti questi attacchi politici al suo Paese sono ingiusti, credo. La Russia difende i suoi interessi e le sanzioni dovrebbero essere soggette a coloro che guidano un gioco disonesto e provocano conflitti internazionali”.

Lindemann afferma di non aver detto nulla del genere e di essere stato vittima della propaganda russa. Da allora ha contattato un avvocato e ha intenzione di intentare una causa.

La mamma di Lindemann è scappata durante un concerto

Till Lindemann in genere descrive i suoi genitori come solidali. Nonostante questa affermazione, tuttavia, sua madre se ne andò nel bel mezzo di una performance. Lindemann ha detto quanto segue a Rolling Stone sull’argomento:

“Suonavamo in ristoranti e pub nel sud della Germania. E la mia famiglia è andata in un posto vicino al mio villaggio. E c’era una canzone, “Das Alte Leid “, dove salivo sul palco e cantavo, “Voglio f *ck”, “Ich si fotterà.” E a quei tempi era, tipo, osceno cantarlo di fronte a 800 persone […] E ho visto mia madre, mentre si girava e lasciava il locale. la sorella ha iniziato a ridere e a rallegrarsi. Sentimenti contrastanti, reazioni contrastanti. La canzone è davvero lenta e molto pesante e calpesta e cose simili. È una specie di poesia. Canto in modo davvero oscuro e poi all’improvviso, ” Voglio scopare !’ Ha dato a mia madre un momento difficile. All’epoca lavorava in una stazione radio, e ha portato tutti i suoi colleghi a fare un viaggio al concerto, ad Amburgo, e lei ha detto: ‘Dai, mio ​​figlio sta suonando! Controlliamolo.’ E poi se n’è andata”.

Till Lindemann e Flake Lorenz sono stati arrestati dopo un concerto

Durante l’esecuzione della canzone “Buck Dich” durante un concerto a Worcester, MA, il cantante Till Lindemann ha simulato un colpo da dietro con il tastierista Flake Lorenz usando un falso fallo. Sebbene entrambi gli uomini siano rimasti completamente vestiti durante l’atto, sono stati arrestati per “comportamento osceno e lascivo” il 5 giugno 1999, prima di essere rilasciati il ​​giorno successivo.

Richard Kruspe ha avuto un figlio con l’ex di Till Lindemann

Molte persone credono erroneamente che la 26enne Khira Li Lindemann sia la figlia di Till Lindemann. In realtà, è la figlia di Richard Kruspe; ha ottenuto il nome perché Kruspe ha avuto un figlio con l’ex moglie di Lindemann, che portava ancora il suo nome da sposata. confusione? Leggermente, ma per te sono i Rammstein.

Anche i Rammstein si classificano
# 92 di 544 su
Le più grandi band dal vivo di tutti i tempi
Till Lindemann ha quasi partecipato alle Olimpiadi

Il cantante dei Rammstein non è sempre stato un musicista. Till Lindemann ha iniziato come nuotatore professionista e ha quasi rappresentato la DDR (Repubblica Democratica Tedesca) durante le Olimpiadi di Mosca del 1980. Sfortunatamente, è stato espulso dalla squadra perché è andato a curiosare a Firenze durante la competizione senza permesso, e anche perché i suoi punteggi non erano abbastanza impressionanti.

Secondo Lindemann, non si stava comunque godendo il processo, come ha detto a Playboy :

“E’ stato orribile. Quando ero ancora nella squadra di nuoto nuotavo 30 chilometri al giorno, alzandomi alle cinque del mattino e la sera andavo a letto completamente sfinito. Adesso avevo tanto tempo da passare nei quarti con le case costruite a buon mercato e ha dovuto iniziare a litigare per essere accettato. E bere un sacco di grappa, quello contava.”

Ai Rammstein piacciono i Coldplay 

Se dovessi indovinare che tipo di musica ascoltavano i membri dei Rammstein, probabilmente indovineresti che rimarrebbero nel genere, forse un po’ di Marilyn Manson o Slipknot.

CORRELATO: Casa di Marilyn Manson perquisita per aggressioni sessuali

Mentre quegli artisti non sono fuori dal tavolo, i membri del gusto dei Rammstein vanno un po’ oltre. Alcuni di loro affermano di ascoltare i Coldplay, e così anche i figli di Lindemann, che secondo lui è una punizione per aver scritto una canzone su come avrebbero dovuto essere abortiti. 

In realtà, anche Chris Martin dei Coldplay è apparentemente un fan dei Rammstein, ha anche fatto una cover della loro canzone “Amerika”.

Sono stati accusati di essere una band nazista

Poiché sono una band tedesca con uno stile aggressivo, molte persone credono erroneamente che i Rammstein abbraccino le ideologie di estrema destra.

La band è fermamente convinta di non supportare tali convinzioni, ma i sospetti sono aumentati dopo che i Rammstein hanno utilizzato clip di un film realizzato dalla sospetta simpatizzante Leni Riefenstahl in uno dei loro video.

Tuttavia, Lindemann si rese conto che lavorare con Riefenstahl poteva essere un passo nella direzione sbagliata e che avrebbe dovuto prestare maggiore attenzione a chi e cosa associava al suo lavoro.

Hanno usato un cannone a forma di fallo sul palco

Durante un’esibizione dal vivo particolarmente memorabile al Madison Square Garden, Till Lindemann ha fatto il giro del palco su un cannone a forma di fallo mentre cantava la canzone della band “P*ssy “. Il cannone ha sparato schiuma bianca sul pubblico e proprio mentre la canzone stava per finire, le stelle filanti sono cadute dal soffitto.