Le Caratteristiche dei sottogeneri dell’Hip Pop

L'hip-hop e la maggior parte dei suoi sottogeneri possono essere definiti da dove proviene un artista e quale sia il su'o stile di vita, nonché dal suono e dall'argomento.

Se c’è una cosa che i fan dell’hip-hop amano più dell’ascoltare l’hip-hop è discutere dell’hip-hop – e soprattutto di ciò che definisce il genere. L’ hip-hop è qualcosa che vivi” e rimane un punto utile da tenere a mente. Le Caratteristiche dei sottogeneri dell’Hip Pop

L’hip-hop e la maggior parte dei suoi sottogeneri possono essere definiti da dove proviene un artista e quale sia il sullo stile di vita, nonché dal suono e dall’argomento. Il genere si è sviluppato in modo affascinante dalla sua nascita alla fine degli anni ’70, ecco un’introduzione ad alcuni dei molti stili che si sono sviluppati.








Boom bap

è un riferimento a un “boom” di drum drum pesante seguito dal frizzante “bap” di un rullante, di solito a un ritmo moderato e mixato così in alto che è quasi impossibile ascoltare senza muovere la testa, un’onomatopea di suoni di batteria dominanti con stile della East Coast Hip Hop/Rap e NY  Rap, caratterizzato dall’alternanza fra cassa e rullante: in un tipico “boom bap”:

la cassa appare sul primo e terzo tempo, mentre il rullante entra nel secondo e quarto tempo (su quattro tempi). Tra i principali artisti che hanno incorporato il Boom Bap nella loro musica troviamo 2pac, Nas e Logic.




All’inizio si poteva giustamente affermare che tutta la musica hip-hop era boom bap, in italiano “Bum Cha”, anche se il termine non è entrato in circolazione fino a quando non è uscito ad-libbed da T La Rock su It’s Yours nel 1984. Il suono che descrive era il cuore dell’hip-hop – dai primi breakbeat alle innovazioni campionarie di Marley Marl all’era d’oro originale della musica rap di New York, quando artisti del calibro di DJ Premier Large Professor Pete Rock stavano facendo esplodere la testa con il classico boom boom.








Cloud Rap

Un termine originariamente coniato nel 2010 a seguito delle tracce più ariose di autoproclamato “Based God” Lil B, il cloud rap, chiamato anche Trillwave è diventato rapidamente la scelta per paesaggi sonori astratti per introspezione, musica da camera, rispetto alla più tradizionale priorità hip-hop delle percussioni vibranti.

I pionieri lodati includevano iCaratteristiche del genere sono: dei beat eterei e malinconici (spesso prelevati dagli elementi ritmici delle basi trap), un modo più lento di rappare, (si discosta infatti dal rap tradizionale), un pesante utilizzo di effetti elettronici sulla voce (come Auto-Tune ma soprattutto riverberi e delay), dei testi assurdi (oppure volutamente “nonsense” che trattano le tematiche più disparate come la tristezza o la riflessione sul proprio “io”, degli arrangiamenti musicali ipnotici e ripetitivi che trasmettono un’atmosfera sognante ed infine un’estetica visiva fortemente legata alla corrente Vaporwave.




Il primo rapper a portare alla ribalta questo genere è stato lo svedese Yung Lean. Tra i maggiori esponenti, invece, della scena americana troviamo nomi come Travis Scott, ASAP Rocky, Lil Uzi Vert e Lil B. Influenze cloud rap, tuttavia, possiamo trovarle anche nei lavori di rapper esponenti della corrente musicale denominata “Soundcloud rap” come: Post Maone, Lil Xan, Lil Skies e dei compianti XXXTentacion e Lil Peep.

I maggiori pionieri, invece, della scena ” cloud ” i francesi con i PNL e gli italiani ora con la Dark Polo Gang.
Tra i type beats dei giovani giovani artisti moderni si può ascoltare:

Trap

Dagli inizi umili, la trap è aumentata nell’ultimo decennio per dominare l’hip-hop e molta musica pop contemporanea, con tutti, da 2 Chainz Migos Selena Gomez Ariana Grande, pagati dal suono della trap. Concettualmente, le radici della trap di solito risalgono agli slang di Atlanta degli anni ’80 e ’90 per una casa usata per vendere droghe, come è stato per caso ascoltato in dischi risalenti al Keep On Rolling di Kilo Mafia nel 1991.



Trap non è emersa come un rap stile degno del suo concetto fino al Trap Muzik di TI nel 2003 e al Trap House di Gucci Mane nel 2005. A questo punto stava anche iniziando a prendere forma musicalmente come una sintesi di quasi tutte le altre forme rap del sud fino ad oggi, un glorioso scontro tra l’intensità del suono nauseabondo di Three 6 Mafia e DJ Screw con i sonagli disumani agitati di hi-hat di Mannie Fresh Shawty Red.




Ma l’ascesa della trap moderna è iniziata davvero con il lavoro del produttore Lex LugerIl monumentale album di debutto 2010 di Waka Flocka Flame , Flockaveli.

Tra i type beats dei giovani giovani artisti moderni si può ascoltare:




Conscious hip-hop

(o conscious rap) è un sottogenere della musica hip hop che si incentra su temi sociali, si differenzia dal political hip hop poiché quest’ultimo comprende canzoni con testi prettamente a sfondo politico. Nel suo più ampio e consapevole hip-hop potrebbe riferirsi a qualsiasi rap considerato risvegliato dagli standard del suo tempo – dalle visioni della povertà urbana di Melle Mel su Flash di The Grandmaster e The Furious Five alle riflessioni di J Cole sulla dipendenza in KOD.

Molto spesso è usato per indicare rapper il cui obiettivo principale è aumentare la consapevolezza sociopolitica. Pensa al KRS – Uno che si definisce “The Teacha” o artisti come Akala , Dead Prez, Talib Kweli e Boots Riley of The Coupessere famoso quasi tanto quanto gli attivisti quanto i musicisti. Più specificamente, a volte viene usato come scorciatoia per i rap afrocentrici che mirano a sensibilizzare i neri, da Nemico pubblico, Parigi e X-Clan nei primi anni ’90 a Kendrick Lamar negli anni 2010.




Tra i type beats dei giovani giovani artisti moderni si può ascoltare:




Crunk

La musica crunk è un genere musicale originatosi nel sud degli Stati Uniti, in particolare nella zona est di Atlanta, Georgia; e in particolare in quello che viene considerato il suo luogo di nascita: Memphis, Tennessee Per un bel po’ negli anni ’90 la parola “crunk” non era altro che uno strano pezzo di sporco gergo del sud, che significa essere eccitati o eccitati. Ogni tanto usciva su tutti i tipi di dischi dal debutto di Outkast Player’s Ball alla leggenda di Memphis Rap Tommy Wright III , Getting Crunk.




Nel 1997 Lil ‘Jon & The Eastside Boyz hanno effettivamente posseduto la parola per sempre con l’uscita del loro debutto Get Crunk Who You Wit – The Album. Da quel momento in poi, crunk significava battiti da club di proto-trappole pesanti ma spesso a metà del tempo con una tendenza minacciosa e qualcuno, preferibilmente Lil ‘Jon, urlando ad-libs o cantando slogan come “rappresentano la tua merda, figlio di puttana” e “rimbalza il culo al ritmo mentre tocchi i piedi”.

Drill

Nato a Chicago intorno al 2011, ha avuto un primo impatto su scala globale con l’ inno rivoluzionario di Chief Keef I Don’t Like l’anno successivo. Per tutti tranne i fan più fedeli è praticamente indistinguibile dalla trap, almeno musicalmente. È lo stesso boom lento, lo stesso hi-hat tintinnante.   La differenza riguarda principalmente l’enfasi e l’atteggiamento, in cui la trap si preoccupa della fine sciatta dell’industria del narcotraffico si concentra sul tema spesso correlato ma distinto della violenza armata e della guerra tra bande. 

Tra i type beats dei giovani artisti moderni si può ascoltare:

Latin Trap

Poiché l’hip-hop è stato un fenomeno globale sin dall’inizio, i problemi con la definizione dei confini su qualsiasi mappa sono quasi travolgenti. In termini di riconoscimento globale, la trap latina – che vede i suoi artisti rap in spagnolo – ha superato il rap francese e il gangsta tedesco e il rap cinese e altri importanti stili regionali con il successo crossover di artisti come il rapper portoricano Bad Bunny, che fonde generi come come dembow e reggaeton con US trap e pop. In seguito a collaborazioni con 21 Savage Nicki Minaj ha sigillato il suo arrivo nel mainstream nordamericano con la mostruosa collaborazione di Cardi B I Like It, il suo album di debutto X 100pre e l’inevitabile successo di MIA con Drake.

Tra i type beats dei giovani artisti moderni si può ascoltare:




Emo Rap

Sebbene il primo materiale hip-hop fosse spesso macho o addirittura aggressivo, c’è stata una tradizione almeno risalente a I Need Love of rapper di LL Cool J che mostrava un lato più sensibile della loro arte. Ma questo non è abbastanza emo rap. Nel 2008, il grande successo degli anni ’80 e di Heartbreak di Kanye ebbe un grande impatto culturale. Quindi le vulnerabili seduzioni di Drake e il triste edonismo del futuro hanno normalizzato ulteriormente uno spirito malinconico nel rap.

Negli ultimi anni, artisti estremamente popolari come Lil Peep , XXXTentacion, Juice WRLD e Lil Uzi Vert hanno incorporato nel rap elementi musicali e lirici di musica emo rock. Il contenuto lirico è emotivo e personale. Si concentra su argomenti come l’ansia, la depressione, il suicidio, la solitudine, l’abuso di droghe, il nichilismo, le delusioni amorose. Il genere è caratterizzato da una combinazione di diversi elementi presenti nell’hip hop conscius, con l’aggiunta di strumenti indie rock.




Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:

Frat rap

Musica rap spensierata (e spesso senza pensieri) che celebra lo stile di vita della festa associato alle confraternite universitarie statunitensi. Forse la cosa più significativa è il modo in cui i suoi pionieri e le prime storie di successo si sono allontanati da esso alla prima opportunità possibile. Asher Roth, la cui traccia I Love College ha ottenuto il genere nel 2009. Mac Miller ha trascorso le prime fasi della sua carriera aiutando a definire frat rap e gli altri cercando di viverlo. Altri, da Hoodie Allen Sammy Adams e oltre, devono ancora andare avanti, ma il frat rap rimane ancora meno un piano a lungo termine di un rauco rito di passaggio.

Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:




Gangsta rap

Musica rap fatta da o su gangster e persone colpite dal gangsterismo. Sia che tu pensi che il gangsta rap sia un documento onesto della vita di strada o un’oscena glamour delle scelte di stile di vita moralmente dubbie, sulle vendite da solo è probabilmente uno degli stili hip-hop più significativi. Anche se il primo disco hip-hop che affrontava esplicitamente la vita delle gang fu il PSK di Schoolly D nel 1986. Ma il movimento rap gangsta non raggiunse la notorietà globale fino a due anni dopo il panico morale di Fuck The Police della NWA.

Quando l’architetto NWA Dr Dre pubblicò il suo debutto da solista The Chronic nel 1992, lo stile gangsta aveva stabilito un dominio che non aveva ceduto fino a quando il terzo album di Kanye Graduation ha venduto i Curtis dei 50 Cent in una resa dei conti fortemente pubblicizzata nel 2007. Lungo il artisti come Snoop Dogg, Tupa, Nas, Raekwon, Jay-Z, Scarface, The Notorious BIGe centinaia di migliaia di altri hanno stabilito oltre ogni ragionevole dubbio che non si può capire l’America moderna e, per estensione, gran parte del mondo moderno, senza capire la mentalità dei gangster.

La label californiana Ruthless Records è considerata la principale inventrice di questo genere di rap, in particolare Eazy-E fu il rapper che usò di più di tutti il gangsta rap facendolo diventare famoso prima a Los Angeles e poi in tutto il mondo. Gli argomenti sono centrati su droga sesso ed armi, anche su omofobia a volte, attività criminali inerenti allo stile di vita delle bande di strada.




Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:

Grime

Una forma di musica elettronica dance, per lo più dura e intensa, guidata dai beat, evoluzione dell’ambiente Urban londinese nata dalle tenute comunali dell’inizio del 21° secolo a est di Londra. Dall’inizio e fino ad oggi la questione se il grime si qualifichi effettivamente come hip-hop rimane controversa. Molti hanno indicato le radici della scena nel garage del Regno Unito come prova che è qualcosa di completamente diverso – ma vale la pena sottolineare che l’hip-hop della vecchia scuola è cresciuto dalle musiche dei club come funk e disco. I suoi precedenti stili musicali di matrice giamaicana, tra cui UK Garage e Jungle, nonché da Dancehall, Ragga e Hip Hop.
Lo stile è caratterizzato da breakbeat rapidi e sincopati, in genere intorno ai 140 BPM e talvolta presenta un suono aggressivo. Anche il Rap è un elemento significativo dello stile e spesso i testi ruotano attorno ad argomenti anch’essi aggressivi e grintosi. Si diffuse anche grazie alle stazioni radio pirata come la  Rinse FM. Intorno al momento della comparsa di Grime, il termine “hip-hop” era associato al rap mainstream o allo stile di zaino in spalla, e nessuna delle due scene voleva avere molto a che fare con esso.



Ma ci sono molte prove a sostegno dell’argomentazione secondo cui il Grime è una forma di hip-hop – è una forma di musica di strada guidata dal rap inventata da giovani musicisti neri, c’è un’enfasi sulle battaglie liriche e un’influenza riconosciuta del rap americano (hip- americano ritmi di luppolo spuntati su molti primi mixtape sporchi). 
Fino ad oggi, la sporcizia rimane il contributo più distintivo del Regno Unito all’evoluzione dell’hip-hop.  L’album Grime “Konnichiwa” verrà descritto come “l’album che ha fatto risorgere la musica Grime e la sua identità culturale”, vincendo il Mercury Prize 2016.

Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:

Horrorcore

Questo è un sottogenere che approfondisce gli aspetti più oscuri del rap gangsta, ponendo spesso una svolta consapevolmente assurda o soprannaturale su di esso – vedi l’ assolo fantasma di The Rapra del membro di Geto Boys Bushwick Bill, dove l’orrore teatrale esagerato diventa il principale punto di forza – o il materiale gotico antico di Three 6 MafiaA volte lo stile può apparire un po’ sciocco – vedi ad esempio le opere complete del gruppo di Detroit The Insane Clown Posse e le oscene preoccupazioni del Necro di Brooklyn.



Ma alcuni dischi horrorcore sono essenziali, in particolare l’intero catalogo di Gravediggaz, dal furioso debutto di Niggamortis al suono del rapper Too Poetic alle prese con la sua stessa mortalità e le dure realtà del cancro terminale del colon nel loro terzo e ultimo album Nightmare In A-Minor. Il termine “horrorcore” fu coniato da Russell Simmons, la mente dietro ai Flatlinerz, che definì il genere come “hardcore rap con riferimenti a temi caratteristici del cinema orror”.
I sample utilizzati nel produrre le basi sono spesso tratti da colonne sonore di film Horror oppure da brani di musica classica opportunamente modificati. Alcune volte tali artisti ricercano volutamente un’atmosfera comica, con un’impronta dark. In italia tra gli artisti di questo genere ci sono Metal Carter, i Truceboys, Kappa-O e Virux, Dsa Commando, Vashish e il gruppo sardo La Fossa.

Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:




Hyphy

Musica rimbalzante elettronica effervescente con un pesante ordine laterale di umorismo surreale e divertimento spericolato. Hyphy è nato nella Bay Area della California alla fine degli anni ’90, e notoriamente ha fatto da colonna sonora alle feste di “baraccone” in cui i festaioli avrebbero “cavalcato la frusta”, mettendo la loro auto in folle e lasciandola rotolare mentre salivano per ballare sul tetto.



Il nome è abbreviato per “iperattivo” ed è stato coniato da Keak Da Sneak nel 1994, anche se il genere non ha davvero preso forma musicalmente fino a quando il veterano Mac Dre si è reinventato come Thizzelle Washington e ha introdotto il mondo nella danza thizz in una corsa di 10 album tra il 1997 e la sua morte nel 2004. Hyphy ha fatto irruzione su scala mondiale nel 2006 con successi di E-40The FederationToo $ hortMistah FAB e altri, per poi svanire poco dopo. In questi giorni il suo spirito vive nelle produzioni di DJ Mustard e una nuova generazione di talenti della Bay Area, da Kamaiyah SOB X RBE.

Jazz Rap

A quasi 30 anni di distanza, l’immagine definitiva del rap jazz appartiene ancora a A Tribe Called Quest , in particolare Q-Tip on Excursions che ricorda i suoi anni dell’adolescenza quando “è stato possibile trovare l’astratto ascoltando hip-hop, i miei pop hanno sempre detto che gli ricordava be bop”. 



E puoi sentire esattamente cosa significano i suoi pop nel modo in cui il flusso di Q-Tip danza agilmente su un contrabbasso propulsivo tritato, mixato e riprodotto in loop da un vecchio disco di Art BlakeyNon ha aiutato il fatto che coloro che erano all’avanguardia del rap jazz lavorassero in un momento in cui il jazz era in gran parte visto come soffocante e di mezza età, se non geriatrico. Ma fin dall’inizio, Tribe e compagni di viaggio da De La Soul Digable Planets, Guru of Gang Starr con la sua leggendaria serie Jazzmatazz hanno fatto un caso credibile per la fusione hip-hop / jazz. 
In questi giorni, quando una nuova generazione di artisti jazz emerge con una nuova energia, la prospettiva di nuove succose fusioni rap jazz organiche è allettante.

Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:




Old School

Nella conversazione di tutti i giorni, la “vecchia scuola” tende a significare tutto ciò che viene rilasciato durante o prima dell’infanzia dell’ascoltatore.  Nell’hip-hop, la vecchia scuola è meglio intesa come il suono e lo spirito dell’infanzia dell’hip-hop, dalla sua nascita a una festa organizzata dal DJ Kool Herc a Sedgewick nel Bronx del 1520 l’11 agosto 1973 attraverso il mix rapido ancora mozzafiato e grattando le innovazioni di Grandmaster Flash ai primi classici registrati di artisti del calibro di Sugarhill Gang Kurtis Blow Treacherous Three Afrika Bambaata .

Rap rock

Tecnicamente parlando potresti affermare che il primo disco rap rock è stato il Rapimento di Blondie, un record in vetta alle classifiche del 1980 di un iconico gruppo newyorkese newyorkese con un rap affascinante e imbarazzante di Debbie Harry.



Più spesso si intende sia i rapper dei Run DMC che i Jay-Z che usano campioni di chitarre rock pesanti o band da Faith No More Limp BizkitLinkin Park e oltre ad adottare flussi rap. Del calibro di Beastie Boys Ice T ‘s Body Count successo fusione hip-hop e rap, ma è solo negli ultimi dieci anni che gli ibridi più organici hanno cominciato ad emergere da tutte le estremità dello spettro, da Death Gripsalla band di New York Show Me The Body alla fenomenale onda emo.




Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:

UK Drill

In seguito all’esplosione della Drill di Chicago, un gruppo di artisti londinesi tra cui Stickz Skribz (in seguito noto come LD di 67) è emersa dal sud di Londra nel 2013 con la propria interpretazione della Drill di Chicago. 
Nel corso dei prossimi anni l’ondata è diventata enorme, con atti come 67, Skengdo & AM Headie One che hanno conquistato un vasto pubblico mentre i media hanno preso un panico morale con i presunti legami della scena con il crimine violento, e la polizia ha punito misure per fermare o censurare determinati atti.



Accanto al suono di Chicago, la Drill del Regno Unito è stata probabilmente ispirata dal precedente movimento rap di strada nel Regno Unito con precursori come GiggsK Koke Youngs Teflon. Con tracce recenti dalla mania della danza di Russ che ha ispirato Gun Lean ad Afro Drill di Omo Frenchie, spingendo il suono in nuove e spesso direzioni, il futuro sembra brillante – o per lo meno interessante.

Tra i type beats degli artisti emergenti da ascoltare:




Potrebbe interessarti: