La psicosi “Wendigo” dagli scritti dei Gesuiti

Furono sopraffatti da una misteriosa psicosi: Diventarono così famelici per la carne umana che si avventavano su tutti gli individui, come veri e propri lupi mannari, divorandoli, senza potersi controllare né saziare.

339

Nel 1600, un gruppo di missionari francesi dell’ordine dei Gesuiti viaggiò attraverso il Nord America (oggi Montreal, Quebec parte della Louisiana). Interagirono con gli indigeni, diffondendo il cattolicesimo.                       (La psicosi wendigo)

Pubblicarono narrazioni di questi incontri in una serie di libri intitolata Relations des Jésuites de la Nouvelle-France, o The Jesuit Relations, che usarono per diffondere il loro lavoro e attirare sostegno finanziario.

I gesuiti descrissero la cattiva sorte che colpì un gruppo di uomini incontrati. Furono sopraffatti da una misteriosa psicosi: Diventarono così famelici per la carne umana che si avventavano su tutti gli individui, come veri e propri lupi mannari, divorandoli, senza potersi controllare né saziare.
Gli uomini afflitti venivano giustiziati poiché non c’era nessuna cura. Fu chiamata psicosi Wendigo, legata a tutte come “la peggior favola della buonanotte mai scritta”

Il Wendigo era magro al punto di emaciarsi, la sua pelle secca era tirata saldamente sulle ossa. Con le sue ossa sporgenti contro la sua pelle, carnagione grigio cenere della morte ed occhi spinti in profondità nelle orbite, il Wendigo sembrava uno scheletro recentemente dissotterrato.

Le labbra  erano lacere e insanguinate. Impuro e sofferente per la suppurazione della carne, il Wendigo emanava un inquietante odore di decomposizione. 

La psicosi Wendigo dagli scritti dei Gesuiti

Nella tradizione di Ojibwe, Eastern Cree, Westmain Swampy Cree, Naskapi e Innu, i wendigo sono spesso descritti come giganti più grandi degli esseri umani. Sono  una caratteristica assente dai miti in altre culture algonchine. Ogni volta che un wendigo mangiava un’altra persona, cresceva in proporzione al pasto appena mangiato, quindi era insaziabile.
Pertanto, i wendigo sono descritti come contemporaneamente golosi ed estremamente magri a causa della fame.

Il Wendigo è visto come l’incarnazione della gola, dell’avidità e dell’eccesso. Mai soddisfatti dopo aver ucciso e consumato una persona, sono costantemente alla ricerca di nuove vittime. In alcune tradizioni, gli esseri umani sopraffatti dall’avidità potevano trasformarsi in wendigo.

Il mito è servito come metodo per incoraggiare cooperazione e moderazione. Altre fonti dicono che i wendigo sono nati a causa del cannibalismo.

Una danza cerimoniale satirica veniva eseguita durante i periodi di carestia per rafforzare la gravità del tabù del wendigo. La cerimonia, nota come wiindigookaanzhimowin, si eseguiva durante periodi di carestia con maschere e danze attorno a un tamburo.

L’ultima cerimonia Wendigo conosciuta negli Stati Uniti è stata al lago Windigo di Star Island of Cass Lake, situata nella riserva indiana del lago Leech nel Minnesota.

L’esperimento sovietico sulla privazione del sonno

L’esperimento sovietico sulla privazione del sonno

Www.wikipedia.en