La linea di Maginot . La Linea aveva fortificazioni potenti e quasi inespugnabili lungo il confine con la Germania. Le fortificazioni avevano lo scopo di proteggere il confine franco-tedesco a sud. Nel frattempo, il grosso dell’esercito francese mobile era di stanza nel nord.

In caso di guerra, la linea Maginot avrebbe trattenuto i tedeschi a sud. Nel frattempo, l’esercito mobile francese nel nord sarebbe avanzato in Belgio se i tedeschi avessero attaccato, per combattere il più avanti possibile e fuori dalla Francia.

In uno dei più grandi momenti della storia, i francesi stavano per scoprire che il loro piano non era così buono come l’avevano immaginato.







I francesi avevano adeguatamente fortificato il sud e accumulato abbastanza forze mobili nel nord per impedire ai tedeschi di irrompere in Francia attraverso quella rotta. Tuttavia, hanno ignorato un tratto di terreno boscoso nel centro, la foresta delle Ardenne. Giudicato impraticabile per i carri armati, non fu difeso con forza.







I tedeschi pensavano che le Ardenne fossero effettivamente percorribili, quindi ammassarono la maggior parte delle loro armature contro quel settore.

L’alto comando francese ebbe il suo momento quando i tedeschi fecero irruzione nelle Ardenne e corsero verso la Manica per separare gli eserciti francesi a nord dal resto del paese.

Un errore storico

I francesi furono colti alla sprovvista. Le loro forze mobili avanzano in Belgio e non potevano essere girate in tempo per fermare i tedeschi nell’Ardenne. Mancavano anche riserve adeguate per inviare e colmare il divario crescente. Seguì rapidamente il collasso. Lo stesso paese che due decenni prima aveva combattuto i tedeschi per quattro sanguinosi anni ed era uscito vittorioso nella prima guerra mondiale, capitolò e firmò un’umiliante resa dopo soli 40 giorni di combattimenti nella seconda guerra mondiale.







 

LEGGI ALTRO SUL NAZISMO

 



















Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette