La lente Nimrud

La Lente Nimrud, complicato capire quale fosse il loro uso originale. È una piccola lente fatta di un cristallo naturale.

La Lente Nimrud, complicato capire quale fosse uso originale. È una piccola lente fatta di un cristallo naturale. Gli Assiri non si sono imbattuti in un cristallo 3000 anni fa. Fu trovato sepolto nelle loro cose un millennio dopo. È stata chiaramente molata con mezzi artificiali per creare un disco con la grandezza equivalente di una lente ottica 3X.

Questa lente è stata realizzata tra il 750 e il 710 a.C

Come ogni artefatto che semplicemente non sembra adattarsi al tempo da cui proviene, gli studiosi hanno dibattuto su cosa avrebbe dovuto essere utilizzato. Alcuni credono che sia stato usato come lente d’ingrandimento allo scopo di intagliare intricate. Altri pensano che potrebbe essere stato usato come innesco di fuoco, o parte di telescopio.

Nimrud divenne capitale dell’Assiria nell’880 a.C. per opera di re Assurnasirpal, e tale rimase fino al 706 a.C. allorchè Sargon II riportò la capitale a Ninive. Inizialmente si pensò a una lente utilizzata per accendere fuochi sfruttando la luce solare, ma poi si aggiunse l’ipotesi di una lente di ingrandimento parte di uno strumento astronomico creato 3000 anni fa. L’oggetto dispone di superfici convesse, di forma lievemente ovale, con dimensioni di 35×4 1 mm, per uno spessore di circa 6 millimetri, e ha una lunghezza focale di circa 10 cm.

La maggior parte degli esperti di archeologia assira, la ritiene priva di qualità ottica sufficiente per un uso di tipo astronomico.

Gli antichi Assiri affermavano che il pianeta Saturno fosse circondato da un anello di serpenti. Pettinato vede in questo una delle prove che gli anelli di Saturno furono osservati attraverso un telescopio. Altri studiosi ribattono però che la figura del serpente ricorre spesso nella mitologia assira.  Non esiste menzione alcuna di un oggetto simile a un telescopio negli scritti di astronomia assira pervenutici fino ad oggi.

La “Lente di Nimrud” è oggi conservata al British Museum.

La Nimrud rientra negli OOPArt. L”americano Sanderson coniò il termine. Gli oggetti hanno una difficile collocazione storica.

Altri reperti ooparts.

“La tecnologia dovrebbe migliorare la tua vita, non diventare la tua vita.”
(Harvey B. Mackay)