Il testamento solidale sempre più scelto dagli italiani, Cos’è?

7 Italiani su 10 fare un lascito solidale ad una organizzazione che salva vite umane rappresenta un modo concreto di cambiare il mondo. Il testamento solidale è fatto a norma di legge

In tv viene trasmessa una pubblicità dove alcuni anziani vengono intervistati, la domanda è “cosa vuoi fare da grande?” con lo slogan “è ora di fare qualcosa di grande, fai un testamento solidale, sarà come vivere un’altra vita, una vita per gli altri.” Riguarda la scelta di usufruire del “Testamento Solidale”.  Il testamento solidale sempre più scelto dagli italiani, Cos’è?

7 Italiani su 10 fare un lascito solidale ad una organizzazione che salva vite umane rappresenta un modo concreto di cambiare il mondo. Il testamento solidale è fatto a norma di legge, proprio in virtù della stessa, non può ledere i diritti successori spettanti agli eredi più prossimi. Pertanto, il testatore, non potrà disporre della quota legittima spettante agli eredi legittimari, ma soltanto della porzione di patrimonio che appartiene al c.d. patrimonio disponibile ossia la porzione libera che non è destinata ai legittimari.




In assenza di un testamento valido la legge prevede la successione legittima: Il patrimonio viene devoluto ai parenti a partire da quelli più vicini (figli, coniuge e genitori) via via fino a quelli più lontani, sino al sesto grado di parentela. Nel caso in cui non vi siano parenti entro il sesto grado, l’eredità viene interamente devoluta a favore dello Stato. Solamente attraverso la redazione di un testamento puoi decidere in autonomia la destinazione dei tuoi beni.

Cos’è questo testamento solidale?
È un testamento da parte di un soggetto a favore di una o più organizzazioni o enti solidali che subentrano nell’asse ereditario in qualità di erede o legatario. Può essere fatto in forma solenne, olografo o anche segreto e può essere revocato dallo stesso testatore fino al momento della propria morte. Il testatore, nel testamento può lasciare una cifra di denaro, preziosi, opere d’arte, un appartamento o dei terreni, o automobili ecc…




Il testamento olografo non ha bisogno della presenza di un pubblico ufficiale ed ha la stessa validità del testamento pubblico redatto dal notaio. È valido se l’intero contenuto è scritto a mano, anche su un comune foglio di carta, e se sono presenti data e firma. Non si possono quindi usare strumenti di elettronici come il computer, né può essere scritto da un’altra persona sotto dettatura del testatore.



Si consiglia di sottoporre suddetto testamento all’attenzione di un notaio, per garantire correttamente la destinazione del suo asse ereditario.

I tipi di testamento

IL TESTAMENTO OLOGRAFO
  • È scritto interamente di proprio pugno in modo chiaro e leggibile.
  • Deve essere datato e firmato e, se non è il primo, deve indicare la revoca di tutti i precedenti.
  • Può essere consegnato a un notaio affinché lo conservi, oppure redatto in due originali, uno da conservare in casa e l’altro da consegnare ad una persona di propria fiducia.



IL TESTAMENTO PUBBLICO
  • È redatto dal notaio, che trascrive le volontà del testatore a in presenza di due testimoni.
  • Deve indicare il luogo e la data ed essere sottoscritto dal testatore, dai testimoni e dal notaio.
  • È per legge conservato dal notaio tramite deposito.

L’unica differenza – in verità trascurabile nella maggior parte dei casi – sta nella possibilità di impugnazione: il testamento olografo può essere impugnato più facilmente rispetto a quello notarile.

https://www.notariato.it/it/tags/testamento-solidale

LINK UTILI:

Comitato Testamento Solidale







Il testamento solidale sempre più scelto dagli italiani, Cos’è?