Il papà di Amy Winehouse vuole che la cantante sia ricordata per il “talento” in vista del decimo anniversario della sua morte

Il papà di Amy Winehouse vuole che la cantante sia ricordata per il “talento” in vista del decimo anniversario della sua morte

Mitch dice che “l’amore che ha mostrato a tutti noi” sarà l’eredità duratura di Amy.

Il padre di Amy Winehouse, Mitch, ha riflettuto sull’imminente decimo anniversario della morte della cantante.

La cantante è morta all’età di 27 anni il 23 luglio 2011 nella sua casa di Camden a causa di un’intossicazione da alcol.

Parlando in vista dell’anniversario del decennio, Winehouse ha detto a The Sun che vuole che l’eredità di Amy sia il suo talento duraturo e non le sue battaglie pubblicizzate contro la dipendenza.

Ha spiegato come spesso cerchi di far ricordare alle persone Amy per “il suo talento, la sua generosità e l’amore che ha mostrato a tutti noi” e “non solo per i suoi problemi con la dipendenza”.

La famiglia della cantante ha fondato l’Amy Winehouse Foundation dopo la sua morte, così come Amy’s Place, un rifugio nell’East London progettato per ospitare fino a 16 donne per mantenere il loro recupero dopo la riabilitazione.