I 10 più grandi scandali dell’industria musicale di tutti i tempi

102

Sebbene musicisti e artisti siano estremamente popolari e amati da molti, spesso non sono i migliori modelli. Le folli combinazioni di fama e denaro possono davvero cambiare una persona e farle fare cose che altrimenti non avrebbero fatto.

E quando questi atti vengono all’attenzione del pubblico, possono causare enormi scandali che attirano l’attenzione di tutto il mondo. Dall’omicidio agli adolescenti nudi e altro ancora, ecco gli scandali dell’industria musicale più scioccanti di tutti i tempi.

10. Ashlee Simpson Lip Sync su Saturday Night Live

Questo incidente ci fa rabbrividire come nessun altro. Al momento della sua esibizione al Saturday Night Live nel 2004, Ashlee Simpson era una star in erba con il suo show su MTV e il suo album di successo. Durante la sua apparizione nello show ha eseguito una canzone, ma la traccia vocale e la musica di un’altra canzone hanno iniziato a suonare dagli altoparlanti e lei è stata colta in flagrante.

In un istante, è passata dall’essere conosciuta come la prossima star della famiglia Simpson, ad essere quella ragazza lip sync di Saturday Night Live. Dopo questo scandalo, non è mai stata davvero in grado di ottenere molto più successo nel settore e presto è svanita nell’oscurità.

9. GG Allin

Da dove cominciare con questo ragazzo. L’intera carriera e l’esistenza di GG Allin sono state fondamentalmente uno scandalo. Allin è stato un punk rocker dagli anni ’70 agli anni ’90 ed è stato ricordato per le

sue esibizioni dal vivo estreme e disgustose e per la musica terribilmente offensiva. Quando gli è stato chiesto della sua musica e delle sue esibizioni, ha detto che voleva rendere il rock “pericoloso” di nuovo.

Ha ottenuto un seguito simile a un culto grazie ai suoi spettacoli dal vivo ripugnanti che spesso includevano vari atti trasgressivi come attaccare membri del pubblico, coprofagia e molti altri. Allin aveva anche promesso di suicidarsi sul palco, ma non è stato in grado di farlo poiché è morto a causa di un’overdose di eroina quando aveva 36 anni.

8. Il video musicale “Like a Prayer” di Madonna

Anche se un video musicale come questo probabilmente non sarebbe stato visto come un mega scandalo nel 2015, le persone erano indignate per il video nel 1989, quando è stato rilasciato. I gruppi cristiani erano particolarmente turbati perché pensavano che il video contenesse un uso blasfemo di immagini cristiane come le croci.

Anche la sua sponsorizzazione con Pepsi è stata messa in discussione a causa del video. Le cose sono andate così fuori controllo che il leader della fede cattolica dell’epoca, Papa Giovanni Paolo II, si è coinvolto nella questione e ha incoraggiato i fan a boicottare lei e le sue esibizioni.

7. Sinead O’Connor al Saturday Night Live

Questo scandalo e questa controversia hanno sostanzialmente concluso la carriera di Sinead O’Connor in un unico rapido movimento. Il 3 ottobre 1992, O’Connor apparve come ospite musicale al Saturday Night Live. La sua prima esibizione della serata è andata avanti senza intoppi, ma è stato durante la sua seconda esibizione che ha fatto notizia in tutto il mondo.

Ha cantato la canzone classica di Bob Marley “War” in segno di protesta per gli abusi sessuali nella chiesa cattolica, mentre mostrava una foto del Papa alla telecamera, cantando la parola “male” e procedendo a strappare l’immagine a brandelli. Saturday Night Live non era a conoscenza dei suoi piani per lo spettacolo e ha ricevuto migliaia di chiamate da persone arrabbiate per questo.

6. Milli Vanilli beccata a mentire

L’album di debutto di questo gruppo Girl You Know It’s True ha raggiunto un sacco di popolarità e ha aiutato questo gruppo a diventare uno degli atti più popolari negli anni ’80 e ’90. Hanno anche vinto un Grammy Award per il loro talento.

Tuttavia, questa fama mondiale si è rapidamente trasformata in un’infamia mondiale dopo che il gruppo ha ritirato il Grammy. La ragione di ciò era perché i due individui che erano nel gruppo in realtà non cantavano affatto la voce nel disco, il che è ovviamente un grande no-no nell’industria.

5. Gary Glitter viene beccato con la pornografia infantile

Gary Glitter era un Glam Rocker negli anni ’70 e ’80, noto per le sue esibizioni energiche e i folli costumi pieni di glitter. Tuttavia, è diventato più famoso negli anni ’90 e negli anni 2000 per qualcos’altro, essendo un predatore di bambini. Nel 1997, Gary Glitter è stato arrestato per la presenza di migliaia di immagini pornografiche di bambini e adolescenti trovate sul suo computer e che aveva scaricato.

Nel decennio successivo o giù di lì, Glitter è stato accusato di molti altri atti atroci su bambini e adolescenti di tutto il mondo. Attualmente sta scontando una condanna a 16 anni per tentato stupro e aggressione indecente.

4. Phil Spector uccide Lana Clarkson

Lo stesso Phil Spector non è un musicista famoso, ma il suo posto nel settore è indiscusso. Spector ha avuto la sua mano in più di 25 diversi singoli nella Top 40 durante la sua carriera. Ma al giorno d’oggi, Spector è molto meglio conosciuto per la sua condanna per omicidio. Nel 2003, l’attrice Lana Clarkson è stata trovata morta nella villa di Spector.

Ha affermato che si trattava di suicidio, ma tutte le prove indicavano che lui l’aveva uccisa dopo che lei lo aveva respinto romanticamente. Al suo processo, altre quattro donne hanno testimoniato di aver puntato loro una pistola contro dopo che lo avevano rifiutato. Attualmente sta scontando 19 anni all’ergastolo e potrà beneficiare della libertà vigilata quando avrà 88 anni, tra 13 anni.

3. Chris Brown attacca Rihanna

Questo è probabilmente uno degli scandali più infami dell’ultimo decennio, poiché ha coinvolto due persone quasi al top del loro mestiere al momento dell’incidente. Nel 2009, Brown e la sua allora fidanzata Rihanna hanno avuto un alterco che è diventato fisico e ha lasciato Rihanna con numerosi e visibili segni sul viso.

Brown si è rapidamente consegnato e ha affrontato sei mesi di libertà vigilata. Dopo lo scandalo, Brown si è tirato fuori da ogni apparizione programmata ed è rimasto fuori dagli occhi del pubblico, ma questo non ha aiutato molto la sua reputazione.

Nel frattempo, Rihanna è diventata una mega star assoluta.

2. R. Kelly e il suo nastro osceno

R. Kelly è stato uno dei migliori artisti R&B della fine degli anni ’90 e dei primi anni 2000, ma la sua reputazione ha avuto un grande successo nel 2002. Durante quell’anno, è emerso un video terribile che presumibilmente mostrava Kelly mentre faceva sesso con una ragazza minorenne.

In origine, Kelly ha affermato che non era lui nel video, ma questo non ha avuto importanza per i pubblici ministeri ed è stato comunque incriminato per 21 capi di pornografia infantile. Tuttavia, è stato trovato non colpevole cinque anni dopo poiché c’erano controversie su quando il film è stato effettivamente realizzato.

Anche se le accuse potrebbero non apparire sul suo registro ufficiale, agli occhi del pubblico questo scandalo ha continuato a seguirlo per tutta la sua carriera.

1. Lo scandalo di Michael Jackson

E senza dubbio il più grande scandalo nella storia dell’industria musicale sono le varie accuse di abusi sessuali su minori contro Michal Jackson. La prima accusa è arrivata nel 1993 quando Evan Chandler ha affermato che suo figlio, Jordan di 13 anni, è stato abusato sessualmente da Jackson.

Questa accusa, e molte altre simili negli anni successivi, danneggiò irreparabilmente la sua reputazione agli occhi della maggior parte delle persone. Questi scandali e accuse lo hanno seguito per il resto della sua carriera e della sua vita, poiché è stato visto da molti come uno spettacolo da baraccone, un pervertito e un pedofilo.

Fonte: Science20.com