Hozier parla della sua vita in un’intervista

Hozier si è aperto sulla sua "ansia" nei confronti dei social media, ammettendo che cerca di evitarli se possibile

Hozier
Hozier

Hozier si è aperto sulla sua “ansia” nei confronti dei social media, ammettendo che cerca di evitarli se possibile

“È difficile ma riesco a farne a meno. Divento molto ansioso di registrare qualsiasi cosa, ma c’è stato un momento in cui mi sarebbe piaciuto molto di più”, ha ammesso.

“Nei social più cerchi di spiegarti, più finisci per essere frainteso comunque. A meno che non ci sia qualcosa che penso possa essere utile, cerco di stare attento a quello che dico.”

Ha anche parlato della sua famiglia e della sua ispirazione musicale.

“Mio padre è in pensione. Faceva parte di alcune band a Dublino, una di queste si chiamava Free Booze”, ha detto a Tommy con una risata.
“È stato geniale perché qualcuno lo vedeva sull’insegna di un pub ed entrava subito. Aveva un grande seguito musicale lì”.

Hozier a un buon rapporto con la sua famiglia

L’Irlanda è davvero la sua casa e ha intenzione di mantenerla tale.
“Casa è casa“, ha spiegato la sua decisione di rimanere in Irlanda. “Così com’è, ho preso la decisione molto consapevole di vivere in Irlanda e di continuare a chiamare l’Irlanda casa”.

“Ho un momento tranquillo in arrivo. Il mio prossimo anno è abbastanza tranquillo, quindi mi decomprimerò e scriverò semplicemente perché trovo davvero difficile scrivere mentre sono in viaggio”, ha ammesso.

Hozier
Hozier

Hozier: “Per i miei fan sono un oggetto”. Il cantante di “Take Me To Church”dice che (ovviamente) si sente in imbarazzo quando i suoi fan ne approfittano per palpargli il fondoschiena.

Ha detto: “Quando 10 persone vogliono farsi un selfie con te, diventa scomodo e vorresti scomparire. Quando poi senti la loro mano sul c…o, ti senti un oggetto”.

Tuttavia Hozier, mette in risalto i lati positivi del suo successo rispetto a quelli negativi e riconosce che è naturale non riuscire nemmeno più a bere un drink con gli amici senza essere circondato dai fan.

Ha detto: “E’ un piccolo prezzo da pagare. Potrei non essere più in grado di andare in pub di Dublino con gli amici, ma c’è di peggio. Fare quello che faccio per vivere è un sogno che si avvera.”

“Take Me To Church”, tratta dal suo omonimo album di debutto, gli ha permesso di ottenere fama internazionale, il cantante 25enne si sorprende ancora della portata del suo successo.

Ha detto al quotidiano The Times: “Il mio background musicale è un misto di folk e blues e mai avrei pensato di finire in radio con una canzone come “Take Me To Church”, canzone con molti cambi di tempo e senza basso. Non lo avrei mai pensato, e invece è successo”.

Potrebbe interessarti: 12 Artisti con disturbi mentali