I giardini pensili di Babilonia sono mai esistiti?

Nel corso della storia, le persone hanno effettivamente creduto in luoghi sfuggenti come questo, creato da Nabucodonosor

giardini pensili di Babilonia
giardini pensili di Babilonia

Quando sei re, puoi portare a tua moglie un regalo di matrimonio davvero carino. Secondo History.com, Nabucodonosor II avrebbe costruito i giardini pensili di Babilonia per la sua nostalgia di casa, Amytis. Veniva da un luogo nell’attuale Iran chiamato Media e sentiva la nostalgia della lussureggiante vegetazione che vi si trovava. Le sabbie di Babilonia lo deprimevano.

Così il re costruì un enorme giardino multistrato completo di una gigantesca cascata.

Per far crescere tutte le piante e mantenerle in vita. Gli scienziati ritengono che ci sarebbe voluto un progetto ingegneristico imponente per portare l’acqua a tutte le diverse sezioni. Il risultato finale fu così bello che è nella lista di una delle sette meraviglie del mondo antico, proprio lì con la piramide gigante di Giza.




Il problema è che i giardini pensili probabilmente non sono mai esistiti. Ciò non significa che il mondo antico non avesse giardini pensili, solo che le prove archeologiche dicono che non ce n’è mai stato uno a Babilonia.

Non ci sono nemmeno resoconti di prima mano su di loro, solo quelli di seconda mano che sarebbero stati scritti centinaia di anni dopo la distruzione dei giardini. Ciò non ha impedito alle persone di cercarli.

Un gruppo di archeologi tedeschi ha cercato per 20 anni interi senza reperire assolutamente nulla.





Il giardino è uno spazio progettato, di solito all’aperto, riservato alla vista, alla coltivazione botanica e al godimento di piante e altre forme naturali.

La nanotecnologia antica della COPPA di LICURGO

Si dà spesso per scontato che i giardini siano a cielo aperto. Il giardino è nato con lo scopo di coltivare piante da frutto, da fiore o semplicemente ornamentali.
Il giardino solitamente è situato in prossimità di edifici privati o pubblici, ma può trovarsi anche isolato da questi, prendendo il nome di parco nei casi più estesi.

Nell’accezione comune quando si parla di giardino si intende solitamente quello di tipo ornamentale, mentre si usa il termine orto per indicare quello in cui si coltivano ortaggi a scopo alimentare (orticoltura).






















Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette

Wiki