Taylor Hawkins: trovate 10 sostanze nel corpo del batterista dei Foo Fighters

Il test tossicologico ha indicato la presenza di 10 sostanze tra cui marijuana, antidepressivi e oppioidi nel corpo del batterista dei Foo Fighters

Taylor Hawkins - Foo Fighters
Taylor Hawkins - Foo Fighters

Il test tossicologico sul batterista dei Foo Fighters ha indicato la presenza di 10 sostanze tra cui marijuana, antidepressivi e oppioidi

Il batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins aveva almeno 10 sostanze nel suo corpo quando è morto improvvisamente a Bogotá, secondo un test tossicologico preliminare effettuato dalle autorità colombiane. Il musicista 50enne è stato trovato morto nella sua stanza d’albergo venerdì pomeriggio, poche ore prima che la band si esibisse all’Estéreo Picnic festival in Colombia come parte del suo tour sudamericano. Il gruppo vincitore del Grammy Award doveva quindi essere il protagonista di uno dei più grandi festival musicali del Brasile domenica sera.

Sabato, l’ufficio del procuratore generale della Colombia ha affermato che l’analisi delle urine di Hawkins ha trovato tracce di marijuana, oppioidi, antidepressivi triciclici e benzodiazepine, che possono essere usati per curare l’insonnia o l’ansia. La rivista colombiana Semana ha affermato che Hawkins è morto dopo un arresto cardiaco improvviso causato da un’overdose di eroina, antidepressivi e benzodiazepine. La rivista ha affermato che gli esperti di medicina legale erano rimasti scioccati da quanto fosse diventato gonfio il cuore del musicista.

Taylor Hawkins - Foo Fighters
Taylor Hawkins – Foo Fighters

La morte di Hawkins ha scatenato un’ondata di dolore a Bogotá, dove la notizia è stata data ai partecipanti al festival in lacrime dal cantante dei Black Pumas Eric Burton, che ha chiesto al pubblico di osservare un momento di silenzio. I fan si sono radunati fuori dall’hotel Four Seasons, dove il musicista è morto, per accendere candele, lasciare fiori e cantare alcune delle canzoni della band. Ci sono stati applausi quando il corpo di Hawkins è stato rimosso dall’edificio dalla polizia. Alcuni dei musicisti più famosi del mondo hanno reso omaggio al batterista, che ha deciso di prendere in mano le bacchette dopo che sua madre lo aveva portato a vedere un concerto rock dei Queen nel 1982. Hawkins ha suonato con Alanis Morissette per due anni prima di unirsi ai Foo Fighters nel 1997. “No. Non può essere”, ha scritto su Instagram il chitarrista dei Queen Brian May. “Il cuore spezzato. Taylor, eri una famiglia per noi. Il nostro amico, nostro fratello, il nostro amato figlio. Salute. Ci mancherai così tanto”.

Fatti affascinanti sulla leggenda dei Queen Freddie Mercury

“Così incredibilmente triste di sapere della morte di Taylor Hawkins”, ha twittato Mick Jagger. “I miei pensieri sono con la sua famiglia e la band in questo momento.” Ozzy Osbourne ha definito Hawkins – a cui hanno lasciato sua moglie Alison e tre figli – “una persona davvero eccezionale e un musicista straordinario”. “Il mio cuore, il mio amore e le mie condoglianze vanno a sua moglie, ai suoi figli, alla sua famiglia, alla sua band e ai suoi fan. Ci vediamo dall’altra parte”, dice Osbourne.

Taylor Hawkins - Foo Fighters
Taylor Hawkins – Foo Fighters

In una dichiarazione, i Foo Fighters si sono detti devastati “dalla tragica e prematura perdita del nostro amato Taylor Hawkins. Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con noi per sempre. I nostri cuori vanno a sua moglie, ai suoi figli e alla sua famiglia e chiediamo che la loro privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile”. Il cantante della band, Dave Grohl, l’ex batterista dei Nirvana, ha parlato spesso della sua stretta relazione con un musicista che una volta chiamava “l’amore della mia vita”.

“Al primo incontro, il nostro legame è stato immediato e ci siamo avvicinati ogni giorno, ogni canzone, ogni nota che abbiamo suonato insieme”, ha scritto Grohl, che ha perso il suo amico e compagno di band dei Nirvana Kurt Cobain nel 1994, nelle sue memorie del 2021. “Non ho paura di dire che il nostro incontro casuale è stato una specie di amore a prima vista… Insieme, siamo diventati un duo inarrestabile, sul palco e fuori, alla ricerca di ogni avventura che possiamo trovare”. I migliori artisti sudamericani hanno anche pianto la morte prematura di Hawkins, nato in Texas nel 1972 e cresciuto in California. In Brasile, dove domenica i Foo Fighters avrebbero dovuto essere gli headliner dell’ultima notte del festival Lollapalooza, il rapper Emicida ha usato la sua esibizione nello stesso evento per lamentare la scomparsa di “nostro fratello”.

Liam Gallagher insieme a Dave Grohl per la nuova canzone Everything’s Electric

“I nostri cuori sono spezzati perché tutti noi abbiamo ammirato i Foo Fighters in qualche modo”, ha detto Emicida ai fan, annunciando uno speciale tributo a “uno dei più grandi batteristi di tutti i tempi” domenica sera con artisti tra cui il collega rapper Criolo e il band Pianeta Canapa. La cantautrice Miley Cyrus è crollata sul palco mentre ricordava la sua amica. “Abbiamo perso una leggenda nella musica rock… e voglio solo inviare i miei più pacifici auguri alla famiglia Foo Fighters e alla famiglia Hawkins”, ha detto a Lollapalooza. Ci sono stati anche tributi sul palco nel Regno Unito, dove l’ex cantante degli Oasis Liam Gallagher ha dedicato uno dei più grandi successi del gruppo a Hawkins. “Io e te vivremo per sempre, vivremo per sempre”, ha cantato Gallagher sabato sera mentre l’immagine del batterista veniva proiettata su uno schermo dietro di lui.

Correlato: Liam Gallagher: terzo album da solista a maggio 2022

“Dedico quest’ultima canzone all’unico fottuto Taylor Hawkins che è tristemente morto”, ha detto Gallagher al pubblico alla Royal Albert Hall di Londra. Il batterista dei Beatles Ringo Starr ha detto: “Dio benedica Taylor pace e amore a tutta la sua famiglia e pace e amore alla band”.

Potrebbe interessarti: