Elon Musk consiglia di usare Signal invece di Facebook

Cosa c'è da sapere su quest'app di messaggistica, come funziona e come protegge la tua privacy, Elon Musk [...Continua a leggere...]

87

Il magnate della tecnologia Elon Musk, proprietario di Tesla motors e di SpaceX, giovedì scorso, su Twitter, ha criticato Facebook per i suoi ultimi aggiornamenti sulla privacy per la sua presunta app di messaggistica crittografata WhatsApp. Musk ha consigliato agli utenti di scegliere l’app di messaggistica crittografata Signal.

Il tweet è stato quindi ritwittato dal CEO di Twitter Jack Dorsey. Poco dopo, Signal ha twittato che sta lavorando per gestire l’ondata di nuovi utenti.
Questa non è la prima volta che Musk critica pubblicamente Facebook per problemi di privacy. Nel 2018, non solo ha rimosso la sua pagina Facebook personale, ma anche quelle delle sue società Tesla e SpaceX. Le ragioni di questa sua avversione hanno qualche fondamento.

È stato riscontrato che sia Whatsapp che Signal, entrambe app di messaggistica crittografate, hanno evidenziato bug di sicurezza che nel corso degli anni sono stati risolti. Per anni WhatsApp ha raccolto apertamente alcuni dati degli utenti da condividere con la società madre Facebook. Il suo ultimo cambiamento di politica espande notevolmente questa raccolta dati. Signal, d’altra parte, ha una storia di lotta contro qualsiasi entità che richiede i tuoi dati e aggiunge funzionalità per renderti ulteriormente anonimo, ove possibile.

Ecco cosa dovresti sapere se sei interessato a utilizzare Signal, l’app di messaggistica sicura. Che cos’è Signal e come funziona la messaggistica crittografata

Signal è una tipica app che si installa con un tocco che può essere trovata nei normali mercati come Play Store di Google e App Store di Apple e funziona proprio come la solita app di messaggistica di testo. È uno sviluppo open source fornito gratuitamente dalla Signal Foundation senza scopo di lucro ed è stata notoriamente utilizzata per anni da icone della privacy di alto profilo come Edward Snowden.




Elon Musk
Elon Musk
La funzione principale di Signal è che può inviare messaggi di testo, video, audio e immagini protetti da crittografia end-to-end, dopo aver verificato il tuo numero di telefono e averti permesso di verificare in modo indipendente l’identità degli altri utenti di Signal. Puoi anche usarlo per effettuare chiamate vocali e video, sia uno a uno che con un gruppo.

 

La crittografia end-to-end è semplice: a differenza delle normali app di messaggistica SMS,copre i messaggi prima di inviarli rendendoli evidenti solo al destinatario verificato.




Ciò impedisce alle forze dell’ordine, al tuo operatore di telefonia mobile e ad altre entità ficcanaso di leggere il contenuto dei tuoi messaggi anche quando li intercettano (cosa che accade più spesso di quanto potresti pensare).

Quando si tratta di privacy è difficile battere l’offerta di Signal. Non memorizza i tuoi dati utente. Oltre all’abilità crittografica, offre opzioni estese per privacy su schermo,blocchi specifici app,popup di notifica vuoti,strumenti anti-sorveglianza che sfocano il viso e messaggi che scompaiono.

Bug occasionali hanno dimostrato che la tecnologia è tutt’altro che a prova di proiettile, ovviamente, ma l’arco complessivo della reputazione e dei risultati di Signal lo hanno mantenuto in cima alla lista degli strumenti di protezione dell’identità di ogni persona esperta di privacy.

Per anni, la principale minaccia per la privacy di Signal non è stata tanto nella sua tecnologia quanto nella sua scarsa adozione. L’invio di un messaggio Signal crittografato è fantastico, ma se il destinatario non utilizza Signal, la tua privacy potrebbe essere nulla. Pensala come l’immunità di gregge creata dai vaccini, ma per la tua privacy nei messaggi.

Ora che l’approvazione di Musk e Dorsey ha inviato su Signal un’ondata di utenti ansiosi di riappropriarsi della loro privacy, tuttavia, questo problema potrebbe essere un ricordo del passato.




 










 




Elon Musk  www.reccom.org