Le cospirazioni sulla Corea del Nord – video

La Repubblica Democratica Popolare della Corea ( RPDC ) non è nota per i suoi ideali democratici. Si descrive come uno stato socialista, ma la maggior parte sosterrebbe che è poco più di una dittatura totalitaria.

90

Le cospirazioni sulla Corea del Nord. Censure di ogni tipo sono piuttosto forti in Corea. Gli enti statali controllano i mezzi di produzione, che prova le tendenze socialiste.  La RPDC è uno dei maggiori violatori dei diritti umani del mondo. Si attiene alla prima politica militare nota come Songun.

Le cospirazioni sulla Corea del Nord – video


Per un totale di quasi 10 milioni di personale attivo e paramilitare, detiene il record di militari rispetto a qualsiasi altro paese al mondo. Ha armi nucleari ed è uno stato ateo dove la religione pubblica è scoraggiata. Dopo l’invasione della Corea del Sud nel 1950, una zona militare smilitarizzata si trova tra la Corea del Sud e quella del Nord.

La guerra è una guerra per procura tra due superpotenze, Cina e Stati Uniti.

Gli Stati Uniti hanno combattuto per conto della Corea del Sud, mentre la Cina è intervenuta per conto della Corea del Nord. Il risultato finale è stato una desolata Corea del Nord e del Sud, con la Corea del Nord che ha subito il danno maggiore.

L’attuale leader nordcoreano è Kim Jong Un. Gli affari tra il resto del mondo in generale e gli Stati Uniti sono critici a causa delle armi nucleari. La riluttanza da parte della Corea del Nord a negoziare la sua censura. Non c’è fine al numero di cospirazioni della Corea del Nord.

1 Cospirazione dell’assassinio cinese di Kim Jong Nam

Kim Jong Nam è stato assassinato all’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur, da due donne che gli hanno spruzzato in faccia un’arma chimica mortale. Ll’omicidio ha suscitato una serie di teorie del complotto. Kim Jong Nam si espresse pubblicamente contro la politica estera della Corea del Nord e la sua insistenza sulle armi nucleari e sul controllo tirannico delle sue famiglie sul paese.

Era anche un potenziale rivale del potere di Kim Jong Un. La Corea del Nord è considerata la responsabile dell’assassinio.

Un’incongruenza è che la Corea del Nord ha commesso un errore politico. Kim Jong Nam fu visto sotto protezione Cinese, l’unico vero alleato della Corea del Nord. Ucciderlo indebolirebbe politicamente la loro posizione. La Cina ha fermato tutte le importazioni di carbone dalla Corea del Nord dopo l’assassinio.

La teoria del complotto diffusa è che la Cina abbia lasciato che accadesse l’assassinio. A quanto pare, i cinesi ne hanno permesso l’uccisione come segnale da Pechino a Pyongyang.

Secondo Brad Glosserman, direttore esecutivo del Center for Strategic and International Studies negli Stati Uniti:

“Poiché in teoria era sotto la loro protezione, i cinesi potrebbero aver lasciato che avvenisse l’assassinio, come un modo per segnalare a Pyongyang che anche se (stanno) procedendo con le sanzioni sulle esportazioni di carbone e stringendo le viti, questa è la prova che non sono realmente là fuori per rovesciare il regime “

Ci sono poche prove che il divieto di importazione di carbone stia effettivamente danneggiando in qualche modo la Corea del Nord.

La Cina potrebbe aver già acquistato la sua quota annuale di importazioni di carbone e potrebbe non averne acquistato di più comunque. Trump ha twittato sulla mancanza di sforzi da parte della Cina per impedire ai loro alleati nordcoreani di impazzire.

2 Cospirazione dell’assassinio malese di Kim Jong Nam

Questa è una teoria del complotto più intricata e contorta. Il sospettato di omicidio Ri Jong Chol sostiene che contro di lui c’è una cospirazione in merito all’omicidio del fratellastro del leader nordcoreano. Il nordcoreano ha accusato le autorità malesi di aver inscenato una cospirazione contro di lui. Si credeva vittima di una cospirazione istigata dalla Malaysia per danneggiare l’onore della Corea del Nord uccidendo il fratellastro e facendo in modo che Ri Jong Chol cadesse.

Afferma inoltre che le autorità malesi hanno cercato di costringerlo a una confessione minacciando la sua famiglia. L’omicidio di Kim Jong Nam ha inasprito i rapporti tra Malaysia e Corea del Nord.

I due paesi erano in buoni rapporti da decenni. Ri Jong Chol afferma inoltre che non era in aeroporto al momento dell’omicidio. Ri ha detto ai giornalisti di essere stato presentato con false prove in Malesia. L’intelligence statunitense e sudcoreana indica che l’omicidio è stato commesso per mano di agenzie nordcoreane e che nulla suggerisce l’interferenza di altri paesi. Questo è lo scenario più probabile.

MH370 in Corea del Nord – Le cospirazioni sulla Corea

Una delle teorie cospirative più stravaganti in relazione alla Corea del Nord è che il volo malese MH 370 scomparso è effettivamente nascosto nel paese. Il volo è scomparso mentre era in viaggio da Kuala Lumpur a Pechino nel marzo 2014. Ci sono state molte teorie del complotto in relazione a quanto accaduto all’aereo scomparso.

Una cospirazione è che il dittatore Kim Jong-un abbia ordinato il dirottamento del volo a scopo di sperimentazione. Un operaio dell’aviazione che il dittatore aveva bisogno del posto per la sperimentazione e nel 1969 la Corea del Nord è stata ritenuta responsabile del dirottamento di un aereo della Corea del Sud.

4 Incoraggiamento degli Stati Uniti alle armi nucleari

Anche se all’inizio potrebbe sembrare strano, in realtà è più plausibile di quanto si possa immaginare. I presidenti degli Stati Uniti, da Clinton a Bush a Obama, hanno passato decenni a cercare di convincere la Corea del Nord a disattivare le loro armi nucleari. Ma nell’Est, in Cina in particolare, c’è la convinzione che gli Stati Uniti non abbiano intenzione di persuadere la Corea del Nord a rinunciare alle loro armi di distruzione di massa.

Anche se questo non è un punto di vista dominante, l’idea che il coinvolgimento degli Stati Uniti nella Corea del Nord sia di controllare e monitorare la sua superpotenza, la Cina, è diffusa.

È stato anche propagandato che molti in Cina sono dell’opinione che gli Stati Uniti stiano incoraggiando la posizione nucleare della Corea del Nord, ma non possono scriverne in quanto è considerato tabù in Cina. Potrebbero scriverne in un modo diverso dato quanto rigorosamente vengono investigati e monitorati i pensieri e le azioni del popolo cinese.

Mentre molti in Occidente credono che la Cina controlli la Corea del Nord e potrebbe far crollare facilmente il regime corrotto, la maggior parte degli studiosi e dei giornalisti in Cina pensano che questa visione sia ridicola e che la Cina non domini questo paese con tutte le sue armi militari.

Sebbene plausibile, l’idea che gli Stati Uniti stiano attivamente incoraggiando il programma nucleare della Corea del Nord non regge. Ci sono state molte sanzioni severe introdotte dalle Nazioni Unite, comprese le sanzioni bancarie statunitensi che hanno paralizzato le grandi banche FX della Corea del Nord e la sanzione sull’importazione di carbone. E il rovescio della medaglia è che la Cina non controlla la Corea del Nord nella misura in cui credono gli Stati Uniti. Ma i loro obiettivi sono allineati in molti modi.

È bene ricordare che Kim Jong Un è un dittatore con accesso alle armi nucleari. Il paese è censurato, con un grande esercito permanente. Nessuno ha il controllo della situazione e sia la Cina che l’America vogliono vedere il dittatore rovesciato con gli ideali democratici installati. Sfortunatamente, queste due superpotenze diffidano l’una dell’altra così tanto che non sono in grado di lavorare insieme per portare la Corea del Nord alla pace, e la useranno invece come campo di battaglia per procura in modo che le due ideologie diverse possano dichiararsi guerra l’una contro l’altra.

5 Più controllo per gli Stati Uniti

Molti sostengono che il coinvolgimento degli Stati Uniti sia solo un’altra scusa per più potere e controllo da parte delle élite. La Corea del Nord attualmente non ha una banca centrale Rothschild controllata, insieme a paesi come Siria e Russia. Gli Stati Uniti vogliono controllare il Medio Oriente, con Siria, Libano e Iran nella lista dei risultati occidentali. L’obiettivo finale è installare burattini occidentali in questi paesi dopo che avranno avuto luogo i cambiamenti di regime.

La Corea del Nord è alleata con l’Iran e le sue armi nucleari sono viste come un’estensione del programma nucleare iraniano. Gli Stati Uniti / le élite non vogliono disperatamente che i paesi intorno all’Iran abbiano accesso alle armi nucleari, poiché sarebbe un serio deterrente a questi cambiamenti di regime. Se alla Corea del Nord sarà permesso di avere accesso a queste armi, anche la Siria e il Libano le vorranno.
Le cospirazioni sulla Corea

Vale anche la pena ricordare che dopo che il generale Gheddafi accettò di rinunciare al programma di armi nucleari della Libia, è stato assassinato con un nuovo regime installato. Prendendo questo punto, altri dittatori e paesi potrebbero non essere desiderosi di rinunciare al controllo delle armi nucleari e alla leva che possono portare. Kim Jong Un è in realtà in una posizione di notevole forza in molti modi, e sarebbe sciocco da un punto di vista politico rinunciare all’unico punto di potere. Alcuni sostengono che se la Corea del Nord non avesse rapporti con l’Iran, gli Stati Uniti non sarebbero particolarmente interessati.

Non c’è davvero bisogno di una teoria del complotto in relazione alla Corea del Nord. È un paese bellicoso con un enorme esercito e accesso alle armi nucleari. È censurato da un dittatore imprevedibile. In altre parole, Le cospirazioni sulla Corea definitiva è stata rivelata e niente potrebbe essere più spaventoso di un dittatore imprevedibile con accesso alle armi nucleari. È nel migliore interesse del mondo che queste armi vengano disattivate e che regni la pace tra Cina, America e Corea del Nord e del Sud. Ma non ci sono segni che ciò accada presto e sembra molto più probabile che una guerra inizierà prima che regni la pace.

Le cospirazioni sulla Corea del Nord – video