Le cime gemelle dell’ Indonesia

Un astronauta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha scattato questa fotografia di due vicini stratovulcani

Le cime gemelle dell' Indonesia di due vicini stratovulcani su Giava
Le cime gemelle dell' Indonesia di due vicini stratovulcani su Giava

Un astronauta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha scattato questa fotografia di due vicini stratovulcani su Giava, l’isola più popolata dell’ Indonesia.

Il monte Sundoro e il monte Sumbing sono due picchi simmetrici a forma di cono nella provincia di Giava centrale che fanno parte di una più ampia catena di vulcani da est a ovest.

Entrambe le vette si elevano a più di 3.000 metri sul livello del mare e sono ancora attive, sebbene non abbiano eruttato dal 1730 (Sumbing) e dal 1971 (Sundoro).

Le zone più luminose che circondano le basi di entrambi i vulcani includono aree di agricoltura intensiva; questi contrastano con le foreste scure sui pendii più alti.

Le cime di Sumbing e Sundoro si elevano abbastanza in alto che le elevazioni delle cime rocciose raggiungono oltre il limite degli alberi. I ricchi terreni vulcanici che circondano le vette sono molto fertili, fornendo terreni agricoli produttivi in questa regione di Giava centrale.

Il clima tropicale dell’ Indonesia fornisce anche abbondanti piogge e luce solare

La coltura principale della zona è il riso, coltivato in campi irrigati. Altre colture di pianura includono mais, canna da zucchero e caffè.

La fotografia dell’astronauta ISS065-E-31847 è stata acquisita il 10 maggio 2021 con una fotocamera digitale Nikon D5 utilizzando una lunghezza focale di 200 millimetri.

È fornito dall’ISS Crew Earth Observations Facility e dall’Earth Science and Remote Sensing Unit, Johnson Space Center.

L’immagine è stata scattata da un membro dell’equipaggio della spedizione 65. L’immagine è stata ritagliata e migliorata per migliorare il contrasto e gli artefatti dell’obiettivo sono stati rimossi.

Il Programma della Stazione Spaziale Internazionale supporta il laboratorio nell’ambito dell’ISS National Labper aiutare gli astronauti a scattare foto della Terra che saranno di grande valore per gli scienziati e il pubblico e per rendere tali immagini disponibili gratuitamente su Internet.