Una giovane coppia svizzera chiama la propria figlia “Twifia”, come provider Internet e l’azienda le regala Internet gratis per 18 anni.

La startup Twifi ha pubblicato un annuncio su Facebook, chiedendo ai genitori di nominare i loro neonati con il nome dell’azienda e ha suggerito le opzioni come Twifus per i ragazzi e Twifia per le ragazze, in cambio del wifi gratuito per 18 anni.

I genitori erano incuriositi e pensavano di poter risparmiare questi soldi per la loro figlia. Dopo aver riflettuto a lungo, hanno usato Twifia come secondo nome della figlia sul suo certificato di nascita ufficiale.




La madre non era d’accordo, ma più usavano il nome, meglio suonava alle loro orecchie. Quindi, alla fine ha ceduto, poiché era un riflesso della connettività e di un legame a lungo termine. E, naturalmente, ci sono nomi molto peggiori là fuori.

I genitori hanno scelto rigorosamente di rimanere anonimi perché si vergognavano un po’ di aver venduto il nome della figlia e non volevano essere giudicati da altre persone.

Phillippe Fotsch, capo di Twifi, è stato elogiato per la decisione del genitore mentre parlava con kidspot.com.au e ha promesso di assicurarsi la fine dell’accordo, anche se la società fallisce, e ha incoraggiato i nuovi genitori a provare i nomi Twifius e TWifia.




 Chiamano la figlia come un provider e ricevono un regalo di 18 anni