Casa di Marilyn Manson perquisita per aggressioni sessuali

La casa di Marilyn Manson viene perquisita dallo sceriffo della contea di Los Angeles in un'indagine in corso per aggressioni sessuali

Marilyn Manson
Marilyn Manson

Il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha dichiarato di aver condotto una perquisizione con mandato a casa di Marilyn Manson lunedì mattina

I problemi legali di Marilyn Manson relativi alle accuse di aggressione sessuale continuano.

Il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha confermato di aver emesso un mandato di perquisizione per la casa di Los Angeles del musicista di 52 anni.

Secondo quanto riferito, la ricerca è collegata alle indagini in corso su Manson, nato come Brian Hugh Warner, è stato accusato di aggressione sessuale e abuso fisico da più di 15 donne, tra cui la tre volte nominata al Golden Globe Evan Rachel Wood.

CORRELATO: Marilyn Manson ricercato con l’accusa di aggressione per presunta aggressione

Manson apparentemente non era in casa al momento del raid di lunedì, secondo un tabloid, il primo a segnalare che gli investigatori hanno forzato l’ingresso e sequestrato unità di archiviazione multimediale e dischi rigidi che saranno sottoposti a revisione prima che il caso venga portato all’ufficio del procuratore distrettuale. 

Il cantante di “Beautiful People” ha venduto la sua casa di Hollywood Hills, ma non è chiaro se fosse la stessa proprietà che è stata perquisita dalle autorità.

Manson sta attualmente affrontando tre cause legali da parte di donne che affermano di essere state abusate sessualmente da lui in passato, tra cui la sua ex fidanzata Ashley Morgan Smithline e l’ attrice di Game of Thrones Esmé Bianco.

Una quarta causa per abuso sessuale, intentata da “Jane Doe”, è stata respinta in tribunale a settembre a causa della scadenza dei termini di prescrizione delle affermazioni del suo accusatore.

In precedenza Marilyn Manson ha negato tali accuse

Manson in precedenza ha affrontato le accuse contro di lui su Instagram, affermando che le sue “relazioni intime sono sempre state completamente consensuali con partner che la pensano allo stesso modo”, definendo le affermazioni delle donne “orribili distorsioni della realtà”.

“Le mie relazioni intime sono sempre state del tutto consensuali con partner che la pensano allo stesso modo. Indipendentemente da come – e perché – gli altri ora scelgono di travisare il passato, questa è la verità”, ha aggiunto Manson.