Formula 1: calendario del Campionato 2022

Dai un'occhiata al calendario della Formula 1 per il 2022, incluso il Gran Premio inaugurale di Miami

La Formula 1 ha annunciato il calendario per la stagione 2022 con 22 gare.

Il più grande cambiamento al calendario previsto è la rimozione, per il terzo anno consecutivo, del Gran Premio di Cina, con Imola che interverrà per ospitare il suo terzo Gran Premio in tre anni e l’esclusione del Gran Premio di Russia dopo una giornata di pressioni sulla F1 da parte di team e piloti in seguito all’invasione russa dell’Ucraina e non è stato annunciato se sarà sostituito con un nuovo Gran Premio.

Il trio di gare Sprint di quest’anno si svolgerà a Imola, Austria e Brasile. Gli sprint nel 2022 saranno leggermente diversi, con punti ora pagati ai primi otto classificati e la pole position ufficiale conquistata dal pilota più veloce nella sessione del venerdì. La griglia per il Gran Premio principale di domenica sarà ancora definita dalle posizioni finali di sabato.

Ecco il calendario delle gare online o SCARICALO IN FORMATO PDF QUI

Un portavoce della F1 ha dichiarato: “La stagione 2022 segue due anni senza precedenti per la Formula 1 in cui la pandemia di Covid-19 ha portato a una revisione del calendario di 17 gare nel 2020 e 22 gare nel 2021, un enorme risultato data la natura internazionale di questo sport”.

IL PRESIDENTE DELLA FIA MOHAMMED BEN SULAYEM APRE LA STRADA A UN NUOVO PASSO AVANTI NELL’ARBITRAGGIO DI FORMULA 1

Ecco il suo discorso:

“Signore e signori,

Durante il meeting della Commissione F1 a Londra, ho presentato parte del mio piano per un nuovo passo avanti nell’arbitraggio di Formula 1. Traendo conclusioni dall’analisi dettagliata degli eventi dell’ultimo Gran Premio di F1 Abu Dhabi e dalla stagione 2021, ho proposto una profonda riforma dell’organizzazione dell’arbitraggio e della direzione di gara. È stato sostenuto all’unanimità dal CEO di F1 e dai direttori dei team.

Ecco il mio piano per questi cambiamenti strutturali:

In primo luogo, per assistere il direttore di gara nel processo decisionale, sarà creata una Virtual Race Control Room. Come il Video Assistance Referee (VAR) nel calcio, sarà posizionato in uno degli Uffici FIA come backup fuori dal circuito. In collegamento in tempo reale con il direttore di gara della FIA F1, aiuterà ad applicare il regolamento sportivo utilizzando i più moderni strumenti tecnologici. In secondo luogo, saranno rimosse le comunicazioni radio dirette durante la gara, attualmente trasmesse in diretta da tutte le tv, al fine di tutelare il direttore di gara da qualsiasi pressione e consentirgli di prendere decisioni serenamente. Sarà comunque possibile porre domande al direttore di gara, secondo un iter ben definito e non invadente. In terzo luogo, le procedure di sbloccaggio dietro la safety car saranno riesaminate dal Comitato Consultivo Sportivo di F1 e presentate alla prossima Commissione F1 prima dell’inizio della stagione. E infine, vorrei informarvi che un nuovo team di gestione della gara sarà costituito a partire da Barcellona per la sessione di test. Niels Wittich ed Eduardo Freitas agiranno alternativamente come Direttore di Gara, assistito da Herbie Blash come consulente senior permanente. A Michael Masi, che ha svolto un lavoro molto impegnativo per tre anni come direttore di gara di Formula 1 al seguito di Charlie Whiting, verrà offerto un nuovo incarico all’interno della FIA. Ho presentato questo piano completo ai membri del World Motor Sport Council e al Senato che hanno dato il loro pieno sostegno. Con questo piano, la FIA apre la strada a un nuovo passo avanti nell’arbitraggio di Formula 1. Senza gli arbitri non c’è sport. Il rispetto e il supporto degli arbitri sono l’essenza della FIA. Ecco perché questi cambiamenti strutturali sono cruciali in un contesto di forte sviluppo e le legittime aspettative di piloti, team, produttori, organizzatori e, naturalmente, tifosi. Questi cambiamenti ci permetteranno di iniziare la stagione 2022 di Formula 1 nelle migliori condizioni e il nostro sport sarà ancora più amato e rispettato.

Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno contribuito a questa riforma.

Grazie per l’attenzione.”

I cinque piloti di Formula 1 più pagati del 2021

Scuderia Ferrari e Riva tornano insieme in Formula 1