I bisogni paradossali del narcisista

Celebrità, personaggi politici importanti e le persone affascinanti che attirano la maggior parte dell’attenzione sociale possono sembrare possedere molte caratteristiche del narcisista.

Convinti della propria importanza, da soli o da chi li serve, entrano nella bolla narcisistica in cui ogni loro capriccio è gratificato e sono protetti dalle esigenze della vita quotidiana che il resto di noi deve sopportare.

Non c’è bisogno di fissare i propri appuntamenti dal dentista, cucinare i pasti o persino pettinarsi i capelli.

C’è sempre qualcuno in giro che lo fa per loro.

A tutti noi piacerebbe immaginare una vita così protetta e, in effetti, la popolarità dei reality show delle celebrità suggerisce che non solo immaginiamo, ma aspiriamo a un’esistenza così coccolata.

Tra le persone nei nostri circoli sociali, che probabilmente non includono quelle nella lista A del mondo, potremmo anche trovarci attratti da persone piene di autostima, senso di eleganza e carisma.




Questi individui possono o meno essere narcisisti, ma il loro alto senso del dramma e del fascino può, almeno, attirarci temporaneamente nel loro incantesimo.

Gli psicologi che studiano il narcisismo sanno che sotto quel guscio esterno di agio sociale e alta autostima possono esserci insicurezze radicate.

Le teorie del narcisismo propongono l’esistenza di un sottotipo noto come narcisisti “vulnerabili” il cui egocentrismo e l’apparente sicurezza di sé mascherano sentimenti interiori di inadeguatezza.

I narcisisti vulnerabili non vogliono altro che essere apprezzati e accettati, e si preoccupano della possibilità di essere rifiutati

I narcisisti “grandiosi” hanno un’opinione molto più alta di se stessi, credendo di essere davvero grandi.

Tuttavia, la loro alta autostima ha un costo. Per mantenere questa illusione di grandezza, devono negare la possibilità che ci possa essere qualcosa di sbagliato in loro.

Possono essere respinti da ogni partner romantico che abbiano mai avuto, ma invece di riconoscere il loro contributo alle loro relazioni fallite, si indignano per i fallimenti di coloro che li hanno disprezzati.

Che siano grandiosi o vulnerabili, i veri narcisisti mancano di empatia

Di conseguenza, le loro relazioni interpersonali sono destinate a soffrire. Poiché non possono mai vedere il mondo dagli occhi di qualcun altro, compresi i loro partner romantici più vicini, non avranno la capacità di connettersi emotivamente.




Questa mancanza di empatia assicura quasi, quindi, che non otterranno il supporto sociale

I narcisisti allontanano le persone non riuscendo a vedere il mondo come fanno gli altri. Con ogni relazione che si interrompe bruscamente, sono costretti a lavorare sempre più duramente per mantenere le loro visioni gonfiate della loro grandezza personale.

I bisogni paradossali del narcisista comportano da un lato il desiderio di essere amato, ammirato, o almeno di avere il sostegno degli altri. A questo insieme di bisogni si oppone l’altrettanto forte insieme di desideri di vedere il mondo dal proprio punto di vista.

Che siano incapaci di empatia o semplicemente preferiscano non preoccuparsi dei sentimenti degli altri, il risultato è sempre lo stesso. I narcisisti si allontanano nello stesso momento in cui cercano il riconoscimento e il sostegno di coloro che sono nella loro rete sociale .

Oltre alla mancanza di empatia, le persone ricche di narcisismo hanno anche la tendenza ad essere antagoniste. Gli studi sui tratti della personalità associati al narcisismo mostrano che i più narcisisti tra noi sono sospettosi, manipolatori e aggressivi oltre a mancare di umiltà.



Queste qualità non fanno che aggravare la loro incapacità di comprendere gli stati emotivi delle persone a loro più vicine

In uno studio dell’aprile 2014, la psicologa dell’Università della Georgia Joanna Lamkin e colleghi hanno chiesto ai partecipanti agli studenti universitari di valutare se stessi sulle qualità del narcisismo grandioso e vulnerabile e hanno anche chiesto loro di fornire valutazioni su quanto apprezzassero le persone nei loro social network.

Come previsto, le persone ricche di narcisismo guardavano con disprezzo quelli nelle loro reti (chiamati i loro “alteri”)

Ad esempio, consideravano i loro alter di bassa gentilezza, simpatia e gradevolezza . Lamkin ei suoi colleghi hanno considerato questa scoperta per riflettere una forma di proiezione.

Tendiamo a valutare gli altri in modi simili a come valutiamo noi stessi. Se pensi di essere simpatico, vedrai che anche gli altri nel tuo mondo sono piacevoli.

Per le persone con un alto livello di narcisismo, tuttavia, è proprio perché si oppongono agli altri che è probabile che vengano trattate male.

Nella vita reale, la loro costante richiesta di attenzione e cura fa sì che i narcisisti mettano alla prova l’amore anche dei loro amici più pazienti e devoti

Tornando al Lamkin e al suo studio, c’erano alcune differenze tra narcisisti vulnerabili e grandiosi. Le persone ricche di narcisismo grandioso, a differenza dei loro coetanei meno narcisisti, erano ugualmente critiche nei confronti delle persone a loro vicine nella loro rete sociale e dei loro amici e parenti più distanti.

Non importava se stavano valutando i loro migliori amici oi loro conoscenti più lontani.

Al contrario, le persone a basso livello nella forma grandiosa di narcisismo erano più gentili con coloro che erano vicini a loro che con quelli più lontani.

L’arroganza dei narcisisti grandiosi rende impossibile per loro vedere qualcuno come dotato di qualità positive, anche quelle a cui dovrebbero interessare di più

Se conosci qualcuno che considereresti veramente narcisista, in particolare della varietà grandiosa, il messaggio da portare a casa è che se questa è una persona con cui hai intenzione di trascorrere del tempo, dovrai puntellare le tue difese.

Sarebbe facile essere abbattuti di una tacca o due (o più) dai costanti confronti che questa persona fa tra la tua natura inferiore e le sue qualità “stellari”.

Poiché i narcisisti vedono il mondo attraverso la lente molto distorta di vedere anche gli altri come narcisisti, è probabile che queste persone ti facciano sentire come se fossi tu quello che è egoista.

D’altra parte, se sei tu alla radice della sofferenza di qualcun altro, potrebbe essere difficile per te individuare il narcisista in te stesso.

Ci vuole una grande intuizione per essere in grado di arrivare alla valutazione onesta che il tuo egocentrismo sta causando la fine delle tue relazioni.

Le difese che proteggono la tua debole autostima ci sono per un motivo. Una combinazione di una crescente esperienza nelle relazioni e la volontà di rivolgere lo specchio critico su te stesso, almeno una volta ogni tanto, può fare molto per superare il paradosso creato dai tuoi stessi bisogni narcisistici