Billie Eilish e Finneas su “No Time to Die”, il tema di James Bond

Mai prima d'ora nella storia è trascorso tanto tempo tra l'uscita della sigla di un film e l'uscita effettiva del film

Billie Eilish e Finneas su
Billie Eilish e Finneas su "No Time to Die", il tema di James Bond

Probabilmente mai prima d’ora nella storia è trascorso tanto tempo tra l’uscita della sigla di un film e l’uscita effettiva del film come nel caso di “No Time to Die”.

La canzone del titolo di Billie Eilish, scritta con il suo produttore e fratello, Finneas, è uscita 20 mesi prima del film di James Bond prima del film a causa di una serie di ritardi legati alla pandemia che hanno continuato a respingere il film.

Ora che il film è stato ampiamente visto, Eilish e Finneas sono liberi di discutere ogni aspetto di ciò che è stato inserito nella loro canzone

Eilish: “È stato un anno e mezzo o due anni moooolto, ero nervosa perché ero tipo: le persone saranno stanche di me quando uscirà questo film? È stato davvero bello, perché lo ha reso molto più d’impatto anche quando è uscito rispetto a prima, solo perché c’era questa folle anticipazione che aveva tutta la nostra pelle… qual è la parola? Non strisciando, ma il contrario – piace, eccitato e sul bordo dei nostri posti. Ed è divertente, perché è passato tanto tempo da quando avevo 17 anni e sto per compiere 20 anni, e questa è una grande differenza nella tua vita, in chi sei e nelle cose intorno a te.”

Finneas:Una volta scritta la canzone, siamo stati invitati a Londra da Hans (Zimmer, il compositore della colonna sonora) e Barbara (Broccoli, il produttore) per vedere il film prima di orchestrare la canzone. Quindi è stato allora che abbiamo appreso come è finito il film. Ma per il resto siamo stati tenuti totalmente all’oscuro, il che è stato davvero fantastico. Penso che sia un modo fantastico di scrivere quella canzone, ricevere solo il pezzo del film che l’ha preceduta. L’ho adorato. Sento che non avrei voluto sapere tutto dentro e fuori dal film.”

La melodia è molto chiara ed enfatica, tanto che Hans Zimmer ha continuato a ripeterla strumentalmente in tutta la sua partitura – ma la tua lettura è sottile, come vanno i temi di Bond.

Sebbene includa alcuni grandi momenti, è difficile pensare a un altro tema di Bond che abbia così tante possibilità di essere messo a tacere per gran parte della canzone. 

Zimmer e alcuni altri hanno lavorato indipendentemente sull’orchestrazione per un po’, i fratelli Eilish hanno tirato fuori questi grandi arrangiamenti che Hans ha integrato con l’orchestrazione. Fantastico traguardo per i due fratelli.

Correlato: Billie Eilish nuovo look con il taglio dei capelli per lanciare il suo profumo

Billie: “Lavorare on Zimmer è facile, è collaborativo ed è davvero d’accordo con ciò che senti. Non mi dà mai la sensazione che pensa di sapere meglio e “oh, sei un pivello” o altro. Era anche così autoironico in un modo molto accattivante, cosa che amo sempre in una persona, specialmente qualcuno come lui, che è incredibilmente realizzato e potrebbe letteralmente essere la persona più egocentrica sulla terra. Non lo è. È aperto alle idee e aperto al cambiamento delle cose e al fatto che non siano la norma. E questo è stato davvero, davvero utile, specialmente per persone come me e Finneas, che non erano mai state in questo mondo dell’orchestrazione o che la nostra musica ne faceva parte.”