Artisti recenti anche interessati alla scienza

Ci sono molte occupazioni in questo mondo e alcuni artisti pur all'apice del successo sono stati capaci di completare gli studi su materie non inerenti all'arte per pura passione

Brian May
Brian May

Ci sono molte occupazioni in questo mondo e alcuni artisti pur all’apice del successo sono stati capaci di completare gli studi su materie non inerenti all’arte per pura passione.

Nati con talento e curiosità, alcuni artisti hanno voluto assecondare la loro passione per la scienza anche quando hanno ottenuto un grande successo nel mondo dello spettacolo e viceversa.

Art Garfunkel – Il matematico 

Art Garfunkel
Art Garfunkel

Art Garfunkel ha cercato di ottenere un master in matematica presso la Columbia University, dove è stato membro del gruppo di soli maschi, i Columbia Kingsmen. Dopo che il gruppo Simon & Garfunkel è decollato, ha continuato a fare corsi tra sessioni di registrazione e concerti, lavorando per un dottorato in matematica. “Ero a metà del mio dottorato … Ma era schizofrenico e alla fine ho abbandonato”, ha detto.

Dexter Holland (The Offspring)

Dexter Holland

Fino al 2013, molti nella stampa mainstream non erano a conoscenza del fatto che il cantante del gruppo punk rock degli anni ’90 The Offspring fosse fortemente coinvolto nella biologia. Infatti, ci dice wikipedia, Dexter, laureatosi in biologia all’University of Southern California, ebbe la possibilità di ottenere un dottorato in biologia molecolare ma rifiutò per dedicarsi alla carriera musicale. Successivamente riprese a studiare e nel maggio 2017 ottenendo il dottorato con una tesi sul virus dell’HIV.

Gregg Graffin (Bad Religion) 

Gregg Graffin
Gregg Graffin

Il cantante della band punk Bad Religion ha un dottorato di ricerca in zoologia ed è noto per tenere conferenze su evoluzione, scienze della vita e paleontologia. Ma come si sovrappongono i suoi mondi?

“La scienza è qualcosa che sfida l’autorità allo stesso modo del punk rock”, ha detto Graffin. “La cosa che in qualche modo attraversa gli ultimi 30 anni di punk è questo sentimento di sfidare l’autorità. E, sai, la scienza non può davvero progredire se non sfidiamo l’opinione corrente”.

Brian May (Queen)

Più noto come chitarrista dei Queen, una delle band di maggior successo di tutti i tempi. Brian, quando i Queen decollarono nel 1972 stava lavorando per un dottorato di ricerca in fisica, studiando la luce che viene riflessa dalla polvere interplanetaria.

Brian May
Brian May

Correlato: Brian May, nuova vita nell’astrofisica, senza dimenticare la musica 

Anche lui a quel punto lasciò l’università per concentrarsi sulla musica. 30 anni dopo, nel 2008, conseguì la laurea pur essendo ormai rock star multimilionaria diventando il primo astrofisico ad esibirsi con Lady Gaga ai VMA.

Brian Cox – Fisico pop

Brian Cox è uno dei fisici più attivi e visibili del nostro tempo, ha trascorso la sua infanzia sul palco come membro della boy band Dare, fino a quando una rissa in un bar a Berlino non ha posto fine a tutto ciò, spingendo Cox a cambiare modo di vivere e ad intraprendere e conseguire la laurea in fisica all’Università di Manchester.

Mentre perseguiva il dottorato di ricerca, si unì a un’altra band chiamata D:Ream, per caso. “Stavo facendo una sostituzione”, ha detto Cox. Durante questo periodo, trascorreva le giornate in laboratorio e le serate a promuovere il primo successo della band.

Rudy Tanzi – NeuroRocker

Rudy Tanzi è un famoso neuroscienziato di Harvard noto per il suo lavoro con l’Alzheimer. Mentre veniva fotografato per un pezzo “Rockstars of Science” in GQ, ha stretto un legame con Joe Perry degli Aerosmith sulla sovrapposizione di principi di scienza e musica.

Rudy Tanzi
Rudy Tanzi

“Siamo giunti alla conclusione che la musica migliore, proprio come la migliore scienza, deriva dallo schiarire la mente, lasciare fluire nuove idee”. Tanzi suonò gli organi in un album degli Aerosmith e si unì a loro nelle esibizioni di Jay Leno.