Battaglia di Kleidion (1014) – Impero Romano 5

Sotto assedio! 10 battaglie poco conosciute dell’Impero bizantino. 5 Battaglia di Kleidion (1014) Il 26/07 arrivarono el Passo di Kleidion.

La battaglia fu decisiva nella lunga guerra tra bizantini e bulgari. Entro la fine del X secolo, l’impero era ancora una potenza importante in Europa e nel Medio Oriente, ed era stabile sotto l’eccellente guida di Basilio II. Ebbe un rapporto di amore-odio con i bulgari sin dai tempi del primo impero bulgaro alla fine del settimo secolo. Durante l’assedio arabo di Costantinopoli nel 717, i bulgari inviarono 30.000 uomini per aiutare i bizantini. ( 5 Battaglia di Kleidion (1014) )

I due imperi erano solitamente sui lati opposti del conflitto, e negli anni ’70 i bulgari apparvero sconfitti. I bizantini rivendicarono persino la Bulgaria come parte del loro impero, ma grazie agli sforzi dei fratelli Cometupoli, i bizantini non furono in grado di conquistare la parte occidentale della Bulgaria. Nel 997, Samuel Cometupoli divenne il nuovo zar della Bulgaria e l’esperto generale guidò il suo popolo in una guerra di sopravvivenza.

Mentre Samuele estendeva il suo territorio all’inizio dell’XI secolo, Basilio II causava problemi con le invasioni annuali. Alla fine, Samuel si rese conto che le risorse della sua nazione stavano diminuendo e decise di fermare le invasioni bizantine una volta per tutte. Si aspettava che il nemico invadesse ancora una volta e riunì un grande esercito con circa 20.000 – 45.000 uomini. Nel frattempo, Basilio invase con almeno 20.000 uomini e marciò nel cuore della Bulgaria attraverso il fiume Struma.

Samuele ha diviso il suo esercito quando venne a sapere dell’arrivo di Basilio inviò 20.000 uomini sotto il generale Nestorista per colpire il nemico e minacciare Tessalonica. Samuele si aspettava che Basilio mandasse uomini per affrontare la minaccia, ma i suoi piani furono sventati quando il governatore generale di Tessalonica incontrò i bulgari e li sconfisse in battaglia.

Il 26 e 27 luglio 1014 l’esercito di Basilio arrivò alla stretta gola del Passo di Kleidion. Per tre giorni tentò di violare le mura bulgare di recente costruzione, ma ha subito pesanti perdite. Alla fine, tuttavia, Basil trovò un modo per ingannare il nemico e lo circondò da dietro e davanti. Samuel non era sul campo di battaglia in quella fase e cercò di radunare le sue truppe, ma era troppo tardi, il suo esercito era stato sconfitto.

La stragrande maggioranza dell’esercito bulgaro fu uccisa o catturata. Secondo la leggenda, Basilio ordinò che i prigionieri fossero divisi in gruppi di 100. Accecò 99 uomini e cavò un occhio dell’altro in modo da poter guidare gli altri a casa. Samuele morì due mesi dopo, e mentre i bizantini impiegarono altri quattro anni per finire il lavoro, alla fine sconfissero i bulgari nella battaglia di Durazzo nel 1018. La Bulgaria divenne una provincia dell’impero fino alla ribellione dei fratelli Asen nel 1185.

Battaglia di Kleidion (1014)

6 – Battaglia di Levounion (1091)