Celebrità che hanno rivelato le loro malattie mentali per aiutare gli altri

6
Carrie Fisher
Carrie Fisher

È difficile parlare dei tuoi problemi, ma a volte, qualcun altro che rompe il ghiaccio può aiutarti. E nonostante un americano su cinque soffra di una malattia mentale diagnosticabile , questo è un argomento che molti si sentono a disagio ad affrontare.

Queste celebrità hanno tutte ammesso pubblicamente di avere problemi di salute mentale, hanno cercato aiuto e vogliono che anche coloro che soffrono di problemi simili ricevano cure.

Leonardo di Caprio

Leonardo ha lottato contro il Disturbo Ossessivo Compulsivo vita da bambino, durante le riprese dell’aviatore hanno risvegliato la condizione.

“Ricordo che il mio truccatore e assistente mi hanno accompagnato sul set e se ne sono andati. Oh dio, avremo bisogno di 10 minuti per portarlo lì perché deve tornare indietro e calpestare quel perizoma, toccare la porta ed entrare e fuori di nuovo. Mi ha letteralmente fatto impazzire. Ed è durato per un paio di mesi dopo le riprese”

Brad Pitt

“Ho avuto a che fare con la depressione, ma ora sto meglio, forse dall’ultimo decennio. Forse è anche capire chi sei. La vedo come una grande educazione, come una delle stagioni o un semestre: Questo semestre mi sono laureato in depressione. Facevo la stessa cosa ogni notte e mi addormentavo, la stessa routine. Non vedevo l’ora di tornare casa e nascondermi”

Elton John

“Non appena ho detto “Ho bisogno di aiuto”, ho capito che sarei migliorato ed ero determinato a migliorare. Ma era solo un sollievo poter dire quelle cose”.

Carrie Fisher

“A volte non so chi sono. Terrei le persone al telefono per otto ore quando la mia mania sta è alle stelle. È una specie di percorso chiaro. Sai, mi sento volare in alto sulla montagna, ma inizio ad andare troppo veloce. Non riesco più a connettermi. Le mie frasi non hanno senso, non riesco a dormire e divento inaffidabile.”

Angelina Jolie

Angelina Jolie
Angelina Jolie

“Sentivo che stavo andando in un posto molto buio e non ero in grado di alzarmi la mattina, quindi mi sono iscritta a qualcosa che mi avrebbe costretta a essere attiva”

Gwyneth Paltrow

Gwyneth Paltrow
Gwyneth Paltrow

“Era terribile, era l’esatto contrario di quello che era successo quando era nata Apple. Con lei, ero al settimo cielo. Non potevo credere che non fosse lo stesso. Pensavo solo che significasse che ero una madre terribile e una persona terribile”

Catherine Zeta-Jones

Catherine Zeta-Jones
Catherine Zeta-Jones

“Non ho mai voluto essere così aperta come lo ero. Ho una mentalità da labbra rigide britanniche, non era qualcosa che volevo gridare dai tetti. Ma quando è venuto alla luce, so di non esserlo. l’unica persona che ne soffre o deve affrontarlo giorno per giorno. Quindi, se ho aiutato qualcuno discutendo di bipolarismo o depressione, è fantastico”