Musica: La vita segreta delle piante

Le piante producono ossigeno e non sono reattive, questo fino a quando Tompkins e Bird scrissero "The Secret Life of Plants"...

12
Musica: La vita segreta delle piante
Musica: La vita segreta delle piante

Le piante producono ossigeno, sono silenziose, inconsapevoli, non sono reattive. Questo è cosa si sapeva sulle piante fino a quando, negli anni ’70, Peter Tompkins e Christopher Bird scrissero “The Secret Life of Plants”.

Il libro contenevaa argomenti del tipo: come insegnare ai cactus a contare o test della macchina della verità alle piante d’appartamento che mandavano in tilt l’ago della macchina quando un gambero veniva bollito vivo in sua presenza.

Sebbene i ricercatori scientifici non abbiano preso sul serio il libro, ha incoraggiato il pubblico in generale a considerare le piante in modi diversi dal solito.



Con le piante che cantano, ci imbattiamo nello stesso tipo di domande a cui Tompkins e Bird hanno tentato di rispondere, anche usando metodi palesemente non scientifici

Qual è la verità sulle piante? Come danno un senso al mondo? In che modo comunicano tra loro e rispondono alla miriade di variabili che i loro ambienti gli lanciano?

Per un gruppo di organismi che costituisce circa il 99% della biomassa di questo pianeta, in abbiamo pochissime risposte a queste domande. È vero, la vita segreta delle piante è probabilmente molto più ricca e complicata di quanto pensiamo.

Correlato: Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette

Ma le piante producono  tipo di musica?

Trasformare i segnali elettrici in note musicali
Il dottor Ratnesh Mishra, un borsista post-dottorato presso il Laboratorio di biologia vegetale funzionale presso l’Università di Ghent in Belgio, afferma in un’intervista via e-mail che il suono che ascoltiamo come musica di sintetizzatore in un “concerto di piante” a Damanhur proviene dal movimento all’interno della pianta durante il processo di cavitazione dove le bolle d’aria vengono aspirate attraverso il corpo della pianta, soprattutto quando l’acqua scarseggia.

“In parole povere, le macchine che traducono il ‘biofeedback’ delle piante in musica non hanno nulla di scientifico: l’intera storia non ha nulla a che fare con la scienza o il suono delle piante”, afferma la dott.ssa Monica Gagliano, fisiologa vegetale e professore associato alla School of Biological Sciences della University of Western Australia.



“L’apparato utilizzato in molti di questi casi è un semplice multimetro che misura l’impedenza elettrica dell’impianto. Il multimetro trasforma quindi quei segnali elettrici in note usando un chip sonoro, come quelle schede audio nel tuo computer, che è il modo in cui i suoni hanno senso alle nostre orecchie umane”.

Gagliano studia i modi in cui le piante effettivamente utilizzano e interagiscono con il suono

Per molti versi, la sua ricerca è perfettamente in linea con ciò che “The Secret Life of Plants” ha tentato – e clamorosamente fallito – di fare oltre 40 anni fa: dimostrare che le piante hanno la loro versione della cognizione.



Uno degli esperimenti di Gagliano consiste nel testare come le piante di pisello nel terreno secco “ascoltano” e rispondono alla vibrazione dell’acqua in movimento. Un altro studio ha scoperto che le radici delle giovani piante di mais emettono “clic” di circa 220 Hz e rispondono ai ticchettii emessi alla stessa frequenza.

“Le piante hanno i loro suoni reali e non hanno bisogno che gli umani diano loro suoni falsi e dicano che queste sono le voci delle piante”, dice Gagliano, del fenomeno “piante che cantano”.

Quindi, le vere voci delle piante sono molto più misteriose di quanto sappiamo ancora.

Correlato: Quali piante medicinali si raccolgono in autunno

















fonte: https://science.howstuffworks.com/