Il castello di Socerb

5

Socerb fu fondata sulle rovine di una fortezza illirica. La fortezza si espanse durante il Medioevo. Per la sua ottima posizione geografica, fu un bersaglio costante nelle guerre tra i Veneziani ei triestini.

Castello di Socerb

COME ARRIVARE:

Prendere l’autostrada da Capodistria a Črni Kal/Ljubljana. Prendi l’uscita a destra quando vedi il cartello Črni Kal/Socerb. Svoltare a destra per Socerb e seguire le indicazioni. Svolta a sinistra per rni Kal.

Il castello è attualmente utilizzato come ristorante anche se dubito che riceva molti visitatori. Puoi visitare il castello solo come ospite del ristorante. Tuttavia, le viste dal castello sul mare valgono da sole il viaggio.

Affacciato sul Golfo di Trieste, il Castello di Socerb, costruito sulle rovine di un fortilizio illirico, ha resistito per secoli alla bora del nord e alle ingiurie del tempo.
Castello di Socerb
Castello di Socerb
 Citata per la prima volta nel 1040, prende il nome dal patrono e martire di Trieste, S. Servolo (S. Socerbo, San Servolo).
Secondo la leggenda, dopo essersi convertito al cristianesimo, Servul si nascose nella vicina grotta (283 o 284) prima che il governatore di Trieste lo facesse giustiziare.
In passato il castello aveva una posizione strategica importante, controllando il confine politico e importanti vie, quindi fu motivo di battaglie tra veneziani e triestini.
Castello di Socerb
Castello di Socerb
 In epoca altomedievale si aggiunsero centri abitati, per cui divenne una fortificazione con truppe stanziali stabilmente.
Tuttavia, nella seconda metà del XIV sec., i nobili cittadini si ritirarono dalla vita cavalleresca e si rivolsero a fonti di reddito più redditizie.
Castello di Socerb
Socerb San Servolo.
Dopo l’accordo di pace, la fortificazione fu trasformata in terreno agricolo. Ad essa si univano i territori dell’antica età triestina e borghi portati via molto tempo prima.
Nonostante il rinomato vino dei vigneti circostanti, i proprietari si indebitarono e furono costretti a vendere la proprietà. Seguono incendi, devastazioni, vendita e cambio di proprietà e infine, nel 1925, la ricostruzione.
Castello di Socerb
Castello di Socerb

Il castello di Socerb, localmente noto come Grad Socerb e noto anche come Grad Strmec, E soprannominato “il dente”, è il villaggio con lo stesso nome in Slovenia, a sud della città italiana di Trieste.

Il castello di Socerb è arroccato sul bordo di una roccia carsica alta 300 metri e offre una splendida vista sui golfi di Capodistria e Trieste. Per la sua posizione, il castello di Socerb era già un’importante roccaforte in epoca illirica, modificata in fortezza in epoca romana.

Le origini del castello risalgono al XIII secolo. Per la sua importante posizione strategica, il castello cambiò più volte proprietario. Nel 1780 il castello fu gravemente danneggiato da un incendio.

Castello di Socerb
Castello di Socerb

Il castello è attualmente utilizzato come ristorante che offre una vista magica ed unica. Puoi visitare il castello solo come ospite del ristorante. Le viste del castello con una panoramica mozzafiato con vista di tutta Trieste, il golfo, la Slovenia e le Croazia, affacciato sul mare, valgono da sole il viaggio.

L’aspetto attuale del castello differisce molto dalla descrizione dello storico e scrittore di viaggi Valvasor ne La gloria del ducato di Carniola (Slavi vojvodine Kranjske).
Castello di Socerb
Castello di Socerb
Dà anche un resoconto dettagliato della Sacra Grotta, l’unica chiesa sotterranea al mondo, dove una messa in onore di S. Servolo.