Acufene: sintomi e rimedi

12

Le onde sonore viaggiano attraverso il condotto uditivo fino all’orecchio medio e interno, dove le cellule ciliate in una parte della coclea aiutano a trasformare le onde sonore in segnali elettrici che poi viaggiano alla corteccia uditiva del cervello attraverso il nervo uditivo.

Quando le cellule ciliate vengono danneggiate, ad esempio da un forte rumore o da farmaci ototossici, i circuiti del cervello non ricevono i segnali che si aspettano. Questo stimola l’attività anormale nei neuroni, che si traduce nell’illusione del suono o tinnito.

Cos’è l’acufene?

L’acufene è comunemente descritto come un ronzio nelle orecchie, ma può anche sembrare un ruggito, un clic, un sibilo o un ronzio. Può essere debole o forte, acuto o grave. Potresti sentirlo in una o entrambe le orecchie.

Alcuni farmaci che possono causare o peggiorare l’acufene
  • Aspirina e altri farmaci antinfiammatori non steroidei, inclusi ibuprofene (Motrin) e naprossene (Aleve, Naprosyn);
  • Alcuni antibiotici, tra cui ciprofloxacina (Cipro), doxiciclina (Vibramicina, altri), gentamicina (Garamycin), eritromicina (Ery-Tab, altri), tetraciclina (Sumycin), tobramicina (Nebcin) e vancomicina (Vancocin);
  • Farmaci antimalarici come clorochina e chinino;
  • Alcuni anticonvulsivanti, tra cui carbamazepina (Tegretol, altri) e acido valproico (Depakote, altri).
Cosa fare se si ha l’acufene?

La prima cosa è vedere il tuo medico di base, che controllerà se qualcosa, come il cerume, sta bloccando il condotto uditivo. Il medico ti chiederà informazioni sulla tua salute attuale, condizioni mediche e farmaci per scoprire se una condizione sottostante sta causando il tuo acufene.

Se il tuo medico non riesce a trovare alcuna condizione medica responsabile del tuo acufene, potresti essere indirizzato a un otorinolaringoiatra. Potresti anche essere indirizzato a un audiologo che può anche misurare il tuo udito e valutare il tuo acufene.

Se hai l’acufene, potresti scoprire che se cerchi di ascoltarlo meglio, lo noterai di meno. 
udito orecchio
udito orecchio

Rimedi per l’acufene

Raramente indica un serio problema di salute, ma può sicuramente essere fastidioso. Ecco come ridurlo al minimo:




1. Apparecchi acustici

La maggior parte delle persone sviluppa l’acufene come sintomo di perdita dell’udito. Quando si perde l’udito, il cervello subisce dei cambiamenti nel modo in cui elabora le frequenze sonore.

Un apparecchio acustico è un piccolo dispositivo elettronico che utilizza un microfono, un amplificatore e un altoparlante per aumentare il volume dei rumori esterni. Questo può attutire i cambiamenti neuroplastici nella capacità del cervello di elaborare il suono.

L’apparecchio acustico fai-da-te da 1 dollaro per la costruzione, pronto in 25 minuti

2. Dispositivi di mascheramento del suono

I dispositivi di mascheramento del suono forniscono un rumore esterno piacevole o benigno che copre parzialmente il suono interno dell’acufene. Il tradizionale dispositivo di mascheramento del suono è una macchina del suono da tavolo, ma ci sono anche piccoli dispositivi elettronici che si adattano all’orecchio.

Questi dispositivi possono riprodurre rumore bianco, rumore rosa, rumori della natura, musica o altri suoni ambientali. La maggior parte delle persone preferisce un livello di suono esterno leggermente più forte del loro acufene, ma altri preferiscono un suono di mascheramento che copre completamente il ronzio.

Uno studio del 2017 ha scoperto che il mascheramento era più efficace quando si utilizzava il rumore a banda larga, come il rumore bianco o il rumore rosa. I suoni della natura si sono rivelati molto meno efficaci.

3. Macchine sonore modificate o personalizzate

I dispositivi di mascheramento standard aiutano a mascherare il suono dell’acufene mentre li si utilizza, ma non hanno effetti a lungo termine. I moderni dispositivi medici utilizzano suoni personalizzati su misura per il tuo acufene. A differenza delle normali macchine sonore, questi dispositivi vengono indossati solo a intermittenza.

4. Terapia comportamentale

L’acufene è associato ad un alto livello di stress emotivo. Depressione, ansia e insonnia non sono rare nelle persone con acufene. La terapia cognitivo comportamentale è un tipo di terapia del linguaggio che aiuta le persone con acufene a imparare a convivere con la loro condizione.




Piuttosto che ridurre il suono stesso, la CBT ti insegna come accettarlo. L’obiettivo è migliorare la qualità della tua vita e impedire che l’acufene ti faccia impazzire.
5. Gestione progressiva dell’acufene

La gestione progressiva dell’acufene è un programma di trattamento terapeutico. L’acufene è una delle disabilità più comuni riscontrate.

6. Antidepressivi e farmaci ansiolitici

Il trattamento dell’acufene spesso comporta una combinazione di approcci. Il medico può raccomandare farmaci come parte del trattamento. Questi farmaci possono aiutare a rendere meno fastidiosi i sintomi dell’acufene, migliorando così la qualità della vita. I farmaci ansiolitici sono anche un trattamento efficace per l’insonnia.

7. Trattamento di disfunzioni e ostruzioni

La maggior parte dei casi di acufene sono causati dalla perdita dell’udito. Occasionalmente, però, l’acufene è causato da un’irritazione al sistema uditivo. L’acufene a volte può essere un sintomo di un problema con l’ articolazione temporomandibolare. Se l’acufene è causato dall’articolazione temporomandibolare, una procedura dentale o un riallineamento del morso può alleviare il problema.

L’acufene può anche essere un segno di cerume in eccesso.

La rimozione di un blocco di cerume può essere sufficiente per far scomparire i casi lievi di acufene. Anche i corpi estranei depositati contro il timpano possono causare l’acufene. Uno specialista può eseguire un esame per verificare la presenza di ostruzioni nel condotto uditivo.

8. Esercizio

L’esercizio contribuisce in modo significativo al tuo benessere generale. L’acufene può essere aggravato da stress, depressione, ansia, mancanza di sonno e malattie. L’esercizio fisico regolare ti aiuterà a gestire lo stress, dormire meglio e rimanere più sano.




9. Riduzione dello stress

Durante un corso di otto settimane di riduzione dello stress i partecipanti sviluppano le abilità per controllare la loro attenzione attraverso l’allenamento alla consapevolezza. Tradizionalmente, il programma è progettato per distogliere l’attenzione delle persone dal loro dolore cronico, ma può essere ugualmente efficace per l’acufene.

10. Trattamenti alternativi

Esistono diverse opzioni di trattamento dell’acufene alternative o complementari, tra cui:

  • supplementi nutrizionali;
  • rimedi omeopatici;
  • agopuntura;
  • ipnosi.

Nessuna di queste opzioni di trattamento è supportata dalla scienza. Molte persone sono convinte che l’erba gingko biloba sia utile, tuttavia studi su larga scala non sono stati in grado di dimostrarlo.




12. La stimolazione neurale acustica

La stimolazione neurale acustica è una tecnica relativamente nuova per le persone il cui acufene è molto forte o non scompare. Utilizza un dispositivo palmare e cuffie per fornire un segnale acustico a banda larga incorporato nella musica. Il trattamento aiuta a stimolare il cambiamento nei circuiti neurali nel cervello, che alla fine ti desensibilizza all’acufene. Il dispositivo ha dimostrato di essere efficace nel ridurre o eliminare l’acufene in un numero significativo di volontari dello studio.

13. Impianti cocleari

Gli impianti cocleari sono talvolta utilizzati nelle persone che hanno l’acufene insieme a una grave perdita dell’udito. Un impianto cocleare bypassa la porzione danneggiata dell’orecchio interno e invia segnali elettrici che stimolano direttamente il nervo uditivo. Il dispositivo introduce suoni esterni che aiutano a mascherare l’acufene e stimolano il cambiamento nei circuiti neurali. Leggi la scheda informativa NIDCD Impianti cocleari per ulteriori informazioni.

Ci sono molti integratori alimentari che affermano di essere rimedi per l’acufene. Di solito sono una combinazione di erbe e vitamine, spesso tra cui zinco, ginkgo e vitamina B-12.




Cosa stanno facendo i ricercatori per comprendere meglio l’acufene?

Lungo il percorso che un segnale acustico viaggia per arrivare dall’orecchio interno al cervello, ci sono molti posti dove le cose possono andare storte e causare l’acufene.