Cosa significa Måneskin? Fatti sui vincitori dell’Eurovision 2021

25

I Måneskin sono diventati nomi famosi nel mondo sabato (22 maggio) quando hanno vinto il 65° Eurovision Song Contest 2021.

Nonostante i punti deludenti della giuria, gli spettatori sono rimasti affascinati dalla loro performance di Zitti E Buoni contribuendo a catapultarlo in cima alla classifica con 524 punti.

La band è ormai conosciuta in tutto il mondo, ma cosa significa in realtà Måneskin e da dove ha preso il nome?

Måneskin significa chiaro di luna in danese. Il nome è stato ispirato dall’eredità mezza danese della bassista Victoria De Angelis.

Il frontman dei Måneskin è Damiano David. La band è formata dalla bassista Victoria De Angelis, dal chitarrista Thomas Raggi e dal batterista Ethan Torchio.

Il cantante Damiano David ha detto al presentatore dell’Eurovision e influencer olandese Nikkie Turorials che la canzone è una traccia provocatoria su “essere sé stessi e non preoccuparti di ciò che gli altri ti dicono”.

La band si è incontrata per la prima volta frequentando la stessa scuola superiore a Monteverde, Roma. Damiano David non era originariamente nella band, ma ha rapidamente sostituito il loro cantante.

La band ha deciso di formarsi di nuovo nel 2016 reinventando il proprio nome quando per registrarsi a Pulse, una competizione musicale locale per artisti emergenti.

La band chiese alla loro bassista danese Victoria De Angelis di suggerire alcune parole danesi e così nacque Måneskin.

I Måneskin hanno pubblicato due album in studio in Il ballo della vita (2018) e Teatro d’ira: Vol. 1 (2021) e un EP intitolato Chosen (2017).

Durante il Gran Finale dell’Eurovision Song Contest, il frontman della band è stato catturato mentre si chinava verso il tavolo davanti alla telecamera. 

Quando è stata l’ultima volta che l’Italia ha vinto l’Eurovision?
L’Italia vinse l’ultima volta l’Eurovision nel 1990 quando Toto Cutugno vinse con Insieme a Zagabria, in Croazia.

I Måneskin hanno partecipato all’undicesima stagione di X Factor Italia nel 2017 raggiungendo il secondo posto.

I quattro hanno eseguito molte cover, tra cui You Need Me, I Don’t Need You di Ed Sheeran e Somebody Told Me dei Killers.