Sette album che compiono cinquant’anni nel 2021

Il 1971 è stato un anno fondamentale per la musica, anno che ha visto l'uscita degli album più monumentali rispetto a qualsiasi altro anno prima o dopo

31

Il 1971 è stato un anno fondamentale per la musica, anno che ha visto l’uscita degli album più monumentali rispetto a qualsiasi altro anno prima o dopo. Qui abbiamo scelto di celebrare sette di questi album classici che compiono 50 anni nel 2021, ma in verità questa lista avrebbe potuto essere molto più lunga, a testimonianza della qualità e della longevità della musica prodotta in quel momento.

Bridge over Troubled Water – Simon & Garfunkel

Bridge over Troubled Water è il quinto e ultimo album in studio del duo folk rock americano Simon & Garfunkel, pubblicato nel gennaio 1970 per la Columbia Records. 

Con l’aiuto del produttore Roy Halee, l’album ha seguito un modello musicale simile al loro LP Bookends, abbandonando in parte il loro stile tradizionale per incorporare elementi di rock, R&B, gospel, jazz, world music, pop e altri generi. È stato descritto come il loro disco più facile e più ambizioso. 

Bridge over Troubled Water è stato rilasciato il 26 gennaio 1970 e sono seguite diverse riedizioni. L’album è stato mixato e pubblicato sia in stereo che in quadrifonia.

La Columbia Records ha rilasciato una 40th Anniversary Edition l’8 marzo 2011, che include due DVD, tra cui lo speciale televisivo a tema politico Songs of America (1969), il documentario The Harmony Game, note di copertina aggiuntive e un opuscolo. Altre ristampe contengono tracce bonus, come la versione del 2001, che copre i nastri demo di “Feuilles-O” e “Bridge over Troubled Water”.



Alice Cooper - Love It to Death
Alice Cooper - Love It to Death

Formata a metà degli anni '60, la band ha preso il nome di Alice Cooper nel 1968 ed è diventata famosa per i suoi spettacoli teatrali dal vivo oltraggiosi. Il freak rock sciolto e psichedelico dei primi due album non è riuscito a trovare un pubblico. La band si trasferì a Detroit nel 1970 dove furono influenzati dalla scena hard rock aggressiva.

Un giovane Bob Ezrin fu arruolato come produttore; incoraggiò la band a rafforzare la composizione delle canzoni in due mesi di prove da dieci a dodici ore al giorno. Il singolo "I'm Eighteen" raggiunse i quaranta successi subito dopo, raggiungendo il numero  21.

L'album è diventato un'influenza fondamentale su hard rock , punk e heavy metal; diversi brani sono diventati standard live di Alice Cooper e sono spesso coperti da altre band.

Sticky Fingers - Rolling Stones

Sticky Fingers è considerato da molti il miglior album dei Rolling Stones e il primo a raggiungere il numero 1 nelle classifiche degli album di Regno Unito e Stati Uniti. Contiene brani classici come il brano di apertura "Brown Sugar" e l'acclamato "Wild Horses".

Sticky Finger - Rolling Stones
Sticky Finger - Rolling Stones

L'artwork originale del disco è stato ideato da Andy Warhol e progettato da The Factory, il suo collettivo artistico.





Led Zeppelin: Led Zeppelin IV 

L"8 novembre 1971 i Led Zeppelin pubblicano il loro quarto album in studio ufficialmente senza titolo, che diventerà l'album più venduto della band.

Il quarto album dei Led Zeppelin era ufficialmente senza titolo sebbene sia diventato comunemente noto come Led Zeppelin IV. La band aveva deciso di non dare un nome all'album ma di rappresentarlo invece con quattro simboli, ognuno scelto dal membro della band che rappresentava.

Led Zeppelin IV 
Led Zeppelin IV

In un'intervista del 1971 Jimmy Page spiegò: “Dopo tutte queste stronzate che abbiamo avuto con i critici, ho detto a tutti gli altri che sarebbe stata una buona idea pubblicare qualcosa di totalmente anonimo. All'inizio volevo solo un simbolo su di esso, ma poi è stato deciso che dal momento che era il nostro quarto album e eravamo in quattro, avremmo potuto scegliere il proprio simbolo".

L'album è anche degno di nota per la sua inclusione di "Stairway to Heaven", spesso descritta come la canzone simbolo della band.