Il robot Vector di Anki con Alexa

Stavolta abbiamo pensato di recensire il robot Vector di Anki di Alexa. Anki Vector insieme alla tecnologia Alexa, è un assaggio del futuro.

21

Ogni volta che l’intelligenza artificiale e la robotica si incontrano, i risultati sono piuttosto affascinanti. Ed è sempre più evidente che i due si fonderanno sempre di più. Stavolta abbiamo pensato di recensire il robot Vector di Anki di Alexa. Anki Vector insieme alla tecnologia Alexa, è un assaggio del futuro.

Seguendo la stessa forma dell’Anki Cozmo, lanciato due anni fa, questo è ancora uno dei pochi robot a ospitare un assistente digitale e darci un’idea di ciò che un giorno sarà un luogo comune nella casa intelligente.

Vector Anki di Alexa è principalmente un robot dall’aspetto del robot del cartone animato, Wall-E, che controlla dispositivi domestici intelligenti.

Quando in genere pensi ai robot, immagini i dispositivi corposi dei film medio-poveri come iRobot. Vector, come puoi vedere, non è quel tipo di robot.

Abbastanza piccolo da stare in mano, il robot si muove a piacimento sulle ruote del suo nastro trasportatore, con la testa in grado di dondolare su e giù con rapidità. È davvero inquietante vederlo allinearti sottilmente, imitare il movimento umano e riconoscere il tuo viso.

Puoi anche dare il via all’elemento intelligente di Vector toccando il pulsante in cima alla sua testa o dicendo “Ehi, Vector”. L’array a quattro microfoni è impressionante nell’aiutare Vector a reagire a rumori improvvisi.

La videocamera HD e il campo visivo di 120 gradi del Vector Anki si sono dimostrati sufficientemente affidabili per evitare pericoli architettonici. Tuttavia, tutto ciò dipende dalla configurazione di Vector e dal corretto funzionamento.

Vector si connetterà solo se il dispositivo in dotazione funziona su una frequenza di 2,4 GHz, cosa difficile da dettare nelle impostazioni del router, poiché di solito viene eseguita automaticamente. Ci sono luci a LED nella parte superiore per indicare quanta carica è rimasta e se è attualmente in ascolto di un comando.

Girovagare ed esplorare il mondo è una caratteristica in sé, ma Vector è capace di molto di più: bollettini meteorologici, Blackjack sono solo alcune delle cose che puoi fargli fare. È pieno di novità divertenti, che svaniscono dopo un po’, ma anche allora rimane un assistente vocale capace a cui chiedere qualsiasi cosa.

E questo è rafforzato dal fatto che Vector può effettivamente rispondere (a differenza di Cozmos), non solo mostrarti le cose sul mini-schermo. Può persino connettersi a un giocattolo quadrato e utilizzare il carrello elevatore per sollevarlo, spingere per la stanza e ribaltarsi.

È questo genere di cose che rende Vector un’ottima compagnia anche per i bambini. Quando Vector è a corto di energia, si spegnerà automaticamente e troverà il suo caricatore.

Ma purtroppo, la durata della batteria è solo di circa un’ora. E visto che l’esplorazione costante può essere un po’ irritante se stai cercando di concentrarti su qualcosa, vorremmo che ci fosse un modo per lui di stare fermo e conservare la vita.

C’è un modo per dire a Vector di stare zitto, ma se un suono forte lo sveglia, tornerà a ronzare per il soggiorno in pochissimo tempo.