Il castello di Dracula in Transilvania e la vera storia di Dracula

Nel 1400, Vlad era un sovrano della Transilvania moderna e un uomo con un enorme appetito per la crudeltà. La sua sete di sangue ha agito come ispirazione per il vampiro di Bram Stoker di nome Dracula

89

Il castello di Dracula si trova nel nord-est della Transilvania (passando per  Dracula) o nella Valacchia settentrionale (la posizione del castello Poenari di Vlad l’Impalatore).
Il castello di Dracula è anche conosciuto come il castello di Bran.

Secondo il romanzo di Bram Stoker aveva questo nome. In quel romanzo Bran Stoker racconta il personaggio di Dracula, che in realtà è basato su un vero individuo: Vlad l’Impalatore.




 

La parte interessante del Castello di Dracula è la storia di Vlad l’Impalatore, che abitualmente vive nel Castello. Vlad III è un figlio Dracula (“Dracula” significa “drago”). È conosciuto oggi come Vlad l’Impalatore.




Se lo desiderate, potete dormire in una bara proprio nel Castello di Dracula, presso l’hotel Dracula….

Nel 1400, Vlad era un sovrano della Transilvania moderna e un uomo con un enorme appetito per la crudeltà. La sua sete di sangue ha agito come ispirazione per il vampiro di Bram Stoker di nome Dracula, nel romanzo scritto 450 anni dopo. Ma in realtà, ci sono alcuni fatti che caratterizzano Vlad l’Impalatore come Dracula.

È stato responsabile della morte di oltre 80.000 persone, in un tempo in cui la popolazione europea era di 50 milioni di persone – oggi sono circa 750 milioni. Quindi, 50 milioni di persone oggi sono pari a 1,1 milioni.





In gioventù, gli fu negato di sedere sul trono di suo padre nello stato della Valacchia. A causa di ciò, divenne un guerriero davvero impavido, destinato a massacrare le famiglie di tutti coloro che si opponevano al suo regno della regione.

Il castello di Dracula
Il castello di Dracula

Era un uomo sadico che amava la crudeltà. Spesso le sue vittime venivano issate in cima alla punta dove venivano impalate e lasciate morire lentamente. Quindi sarebbero stati lasciati a marcire, come avvertimento.

Gli piaceva anche bruciare vive le vittime. In un certo senso era una specie di mostro, ma alcuni rumeni lo considerano un eroe. Vlad l’Impalatore potrebbe essere stato abbastanza assetato di sangue da ispirare la creazione di Dracula il Vampiro, ma non tutti lo vedono come un vero mostro.

Il castello di Dracula
Il castello di Dracula