Dian Cécht è una divinità celtica, fa parte dei Tuatha de Danann “figli di Dana”, considerato figlio del Dagda, un padre divinità del pantheon celtico, noto come il buon dio. Dian Cecht era dio della guarigione e medico divino ed uno dei cinque capi principali dello stato maggiore Tuathano.

Nella battaglia di Nuada fu tagliata la mano nella battaglia al re degli dei Mag Tuired, Dian Cécht gli modellò una mano artificiale d’argento che si muoveva quasi come una mano reale. Il leader doveva essere fisicamente perfetto. Il re Nuada conosciuto come “Nuada Silverhand” non poteva più essere re perché aveva perso la sua perfezione fisica nella battaglia.

Più tardi, il figlio di Dian Cecht, Miach, trovò un modo per sostituire il braccio d’argento di Nuada con un componente di carne e sangue, e così, la regalità di Nuada fu ripristinata e poté tornare al trono. Dian Cecht curò tutti i membri feriti della tribù Danu.

Nel caso del re Nuada, Dian Cecht non riuscì a ripristinare il braccio. Fu suo figlio Miach in grado di dare a Nuada una mano umana funzionale. Invece di essere orgoglioso di Miach e delle sue ammirevoli capacità e realizzazioni, Dian Cécht si infuriò, era geloso. Non poteva accettare le capacità e i successi di altre persone, nemmeno di suo figlio.




Ucciso Miach perché lo superò nell’arte della guarigione. Si oppose anche a sua figlia, quando la sorella di Miach, Airmed, pianse sulla tomba di suo fratello.

La sorella Airmed, Dea della guarigione

Mentre le sue lacrime cadevano, tutte le trecentosessantacinque erbe medicinali per tutti i disturbi crebbero dalla tomba. Airmed organizzò e catalogò le erbe, ma poi Dian Cécht mostrò di nuovo la sua rabbia e gelosia mescolando e spargendo le erbe per impedirne l’uso. La leggenda dice che per questo motivo, nessun essere umano ora conosce le proprietà curative di tutte le erbe.




Nella mitologia celtica, così come quella greca, gli dei avevano molte caratteristiche umane, gli dei e la dea spesso rivelano le loro debolezze e punti di forza e hanno molte caratteristiche umane. La loro natura divina non impediva loro di provare qualsiasi sentimento. Come gli umani, competevano l’uno contro l’altro, alcuni di loro bramavano vendetta e altri l’amore.





Dian Cécht il guaritore celtico
Dian Cécht il guaritore celtico

Erbe e Piante Medicinali: Principi attivi e antiche ricette