I Parassiti sono in genere organismi e/o batteri, ospiti indesiderati che provengono dall’esterno e sopravvivono dentro i corpi viventi competendo con le cellule per accaparrarsi il nutrimento, emettendo rifiuti tossici che possono, se non eliminati, danneggiare cellule, tessuti ed organi del corpo dell’ospitante. Ma il fatto triste della questione è che i parassiti come la tenia sono molto più comuni di quanto si tende a credere. 

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, milioni di persone fanno da ospite ai parassiti. Alcuni di loro possono vivere all’interno di un ospite umano per molti anni. I parassiti vivono perlopiù nell’intestino crasso. Secondo le dichiarazioni dell’Accademia Reale di Medicina Inglese il 90% dei disturbi e delle malattie è in relazione diretta o indiretta con un intestino non pulito.

 

Ci sono tre tipi di parassiti che colpiscono gli esseri umani

Protozoi

Questi organismi unicellulari non possono essere visti ad occhio nudo. Quando colpiscono gli esseri umani si moltiplicano causando infezioni gravi che iniziano quando un singolo protozoo riesce ad entrare.

Vengono spesso contratti mediante cibi contaminati, acqua, o feci. Altri protozoi vivono nel sangue e nei tessuti umani. Alcuni possono anche trovare la loro strada attraverso zanzare o sabbia, punture di mosche. I quattro tipi di protozoi includono sarcodina, matigophora, Ciliophora, e sporozoi.

Elminti

A differenza dei protozoi, gli elminti adulti sono organismi multicellulari che possono essere visti senza microscopio. Non hanno bisogno un posto per sopravvivere e non possono moltiplicarsi in un corpo umano, comprendono nematodi, vermi piatti e vermi spinosi teste.

Ectoparassiti

“Ectoparassita” è un termine generico che si riferisce a qualsiasi insetto che scava nella pelle e ci vive per un periodo di giorni, settimane o mesi. La maggior parte delle persone entreranno in contatto con gli ectoparassiti ad un certo punto o un altro, comprendono zecche, pidocchi, acari, e pulci.

 

La differenza tra un parassita e un’infezione parassitaria
Non tutti i parassiti causano malattie quando colpiscono

La malaria è un’infezione parassitaria che ha causato 438mila decessi nel 2015 dei 214 milioni di casi ogni anno. Infezioni parassitarie come la malaria tendono a prosperare in regioni calde e umide vicino all’equatore. 3,2 miliardi di persone (quasi la metà della popolazione mondiale) sono a rischio di malaria.

Recenti studi hanno inoltre rilevato la presenza dei parassiti negli organismi di tutte le persone che soffrono di dolori cronici. Oltre ai parassiti vi sono anche oltre alle Tossine fisiche e chimiche respirate e/o ingerite, anche quelle endo prodotte. Esse inibiscono il buon funzionamento dell’organismo e se non eliminate, producendo gravi danni e malattie degenerative.

La sintomatologia con la quale si presentano può essere identificata con: costipazione, diarrea, allergie alla pelle, problemi del sonno, dolori alle articolazioni ed ai muscoli, nervosismo, granulomi, anemia, digrignazione dei denti, fatica cronica e problemi collegabili al sistema immunitario.

 

Gli esseri umani possono contrarre parassiti, 400 tipi diversi, dalle seguenti fonti :
Acqua contaminata
Lo stretto contatto con gli esseri umani infetti
Lo stretto contatto con gli animali
Mangiare carne poco cotta
Mangiare frutta e verdura non lavate
Viaggiare in una zona a rischio
Scarsa igiene o servizi igienico-sanitari

E ‘importante essere in grado di riconoscere i sintomi di una infezione parassitaria, soprattutto se si è stato in un paese straniero.

Alimentazione per vivere sani – Rudolf Steiner 1/4

 

Visitare un ospedale se si nota uno di questi segni:

Dolore addominale
Gas e gonfiore
infezioni della vescica frequente o lievito
Eruzioni cutanee o prurito intorno all’ano o genitali
Diarrea
Stipsi
Dissenteria (perdita di feci contenenti sangue o muco)
Sentirsi stanchi
Perdita di peso
Ammalarsi facilmente e spesso
Ferite alla bocca o le labbra

I parassiti possono essere trattati naturalmente?
In breve, sì!

Naturalmente, se si pensa di poter avere un parassita, si dovrebbe sempre parlare con un professionista della salute subito. Se i sintomi persistono o peggiorano, bisogna andare a un pronto soccorso immediatamente.

 

Una volta che avete la vostra diagnosi, iniziare a prendere questo tè per aiutare il corpo allo sgombro dei parassiti.

Rimedio naturale che eliminerà i parassiti
Ingredienti:

Una sottile fetta di zenzero
1 spicchio d’aglio
½ cucchiaino di cannella (facoltativo)

Istruzioni:

Grattugiare ¼ spicchio d’aglio e una fetta di zenzero in un recipiente.
Aggiungere la cannella in polvere o grattare un piccolo pezzo di corteccia di cannella. Successivamente, aggiungere una tazza di acqua e mettere sul fornello al minimo. Come comincia l’ebollizione togliere dal fuoco e lasciare raffreddare per 5 minuti. Se si desidera aggiungere del miele grezzo, attendere che il tè si  raffreddi a temperatura ambiente.
Prendere 2-3 volte al giorno prima dei pasti.

Aglio – ERBE E PIANTE MEDICINALI

L’aglio è un rimedio naturale che uccide i parassiti e migliora la funzione immunitaria. Il suo principale composto, allicina, è responsabile per la maggior parte dei benefici per la salute del bulbo oculare, tra cui la pressione arteriosa e la regolazione del colesterolo.

Disclaimer